Home Monete

THETA (THETA)

$ 0.3758341 (1 THETA) 15.03%
Con il lancio mirato della sua mainnet di marzo, Theta punta ad affermarsi come la piattaforma di distribuzione video basata su blockchain con streaming decentralizzato e modello di condivisione della larghezza di banda basata su token.
Cap. mercato Volume 24h Fornitura Circolante Fornitura Massima
$ 327,164,595
870,502,690 THETA
$ 64,402,399
171,358,583 THETA
870,502,690 THETA 1,000,000,000 THETA

Cos'è Theta?

L'ascesa delle piattaforme di streaming video in diretta è andata quasi di pari passo con lo sviluppo della tecnologia blockchain, spingendo gli appassionati di criptovaluta di Theta a cercare di unire entrambi all'interno di un singolo ecosistema chiamato Piattaforma Theta. Con questo in mente, i suoi sviluppatori hanno avuto l'idea di creare una rete di distribuzione video in esecuzione sulla blockchain Theta dedicata. Mentre la rete di distribuzione rimane un luogo decentralizzato per lo streaming video, la blockchain Theta fornisce un ambiente per l'uso del token THETA della piattaforma.

Con la piattaforma Theta, entrambi questi livelli sono stati ideati con l'obiettivo di creare e monetizzare un modello di condivisione della larghezza di banda che dovrebbe raggiungere almeno alcuni dei suoi obiettivi promessi:

  • La piattaforma Theta non vuole che gli spettatori paghino per accedere ai servizi di streaming video di bassa qualità. Il team dietro il Theta ha identificato una serie di problemi con le reti di distribuzione dei contenuti (Content Delivery Network, CDN) di oggi. Per cominciare, queste reti sono descritte come prive di una portata adeguata in tutto il mondo, con problemi tecnici come audio discontinuo, pause, salti e scarsa qualità video, che affliggono ancora molte aree geografiche. Theta mira a risolvere questi problemi creando una rete peer-to-peer (P2P) in cui i consumatori vengono premiati con token per condividere le loro risorse e mantenere il livello di prestazioni della piattaforma a livelli sufficientemente alti in ogni momento. Ciò è particolarmente importante per un maggiore utilizzo di video in 4K e 8K e della realtà virtuale (VR).
  • Theta vuole offrire uno streaming fluido di video di alta qualità senza incorrere in costi tecnologici proibitivi. Oggi, gli editori sono tenuti a distribuire e mantenere costose infrastrutture per la consegna di video. Poiché gli editori devono farsi carico di queste spese da soli, meno entrate scendono ai creatori di contenuti, soffocando la creatività e l'innovazione nel mondo degli affari. Con il modello di Theta, i costi di fornitura di video di qualità sono ridotti in base all'inclusione di un numero maggiore di partecipanti nella blockchain. Ciò dovrebbe consentire una maggiore flessibilità e innovazione nella gestione dei flussi di entrate e nella creazione di contenuti.
  • Con il suo modello P2P, Theta mira a promuovere il decentramento e un migliore sistema di distribuzione dei premi. A causa dell'eccessiva centralizzazione, gli attuali modelli economici delle CDN operative sembrano offrire un minor numero di premi per un numero crescente di partecipanti. Secondo gli sviluppatori di Theta, la fetta più grande della torta va agli inserzionisti e alle piattaforme stesse, mentre agli spettatori e ai creatori di contenuti spettano solo gli avanzi. All'interno dell'ecosistema Theta, gli spettatori possono utilizzare i loro token per premiare direttamente i creatori di contenuti. Gli intermediari saranno esclusi dal processo e i creatori di contenuti dovranno fare meno affidamento su inserzionisti o siti Web di hosting di terze parti. Dato che questo modello mira anche a ridurre i costi complessivi della fornitura di flussi video, gli spettatori spenderebbero probabilmente meno soldi per più contenuti, con guadagni più equilibrati sia per i creatori di contenuti che per le piattaforme nel lungo periodo.

Come funziona la piattaforma Theta?

Il cuore della piattaforma Theta è la rete mesh, che consiste in una serie di nodi in grado di comunicare tra di loro. Questi nodi collegano insieme la rete e forniscono la struttura portante per lo schema di condivisione della larghezza di banda offerto da Theta. Allo stesso tempo, la blockchain Theta consente ai nodi di diventare parti della rete in primo luogo.

La rete Theta è il componente principale con cui la piattaforma mira a sfidare i fornitori standard di distribuzione di contenuti. La rete Theta utilizzerà la sua architettura P2P per migliorare le prestazioni delle reti di distribuzione dei contenuti esistenti o sostituirle del tutto nel modo seguente:

  • I nodi della rete Theta sono costituiti da utenti in possesso di vari tipi di hardware e risorse utilizzate per la visualizzazione di contenuti video.
  • Tutti questi nodi possono diventare "caching nodes" (nodi di memorizzazione nella cache) nella rete Theta, che può sia archiviare video che trasmettere lo streaming agli spettatori in qualsiasi parte del mondo. Ciò dovrebbe ridurre la dipendenza dei tradizionali sistemi di distribuzione dei contenuti da data center geograficamente dispersi la cui distanza dalle posizioni dei clienti può ridurre la qualità dei video in streaming.
  • Invece di questo, i dati video verranno memorizzati nella cache e trasmessi dai nodi che sono geograficamente più vicini agli spettatori, nonché sufficientemente alti in numero per fornire video senza una riduzione della qualità.
  • I "peer nodes" (nodi peer) nella rete Theta saranno in grado di estrarre lo streaming di video l'uno dall'altro, invece di fare affidamento su CDN.
  • I nodi che partecipano a questo modello saranno premiati con token Theta come incentivo per continuare a condividere la loro larghezza di banda e attirare nuovi nodi sulla rete Theta. Se il modello alla fine avrà successo, il team di Theta spera di vedere fino una riduzione dell'80% dei costi di consegna dei contenuti, grazie alla mancanza di necessità di mantenere costosi data center.

In che modo Theta può migliorare la sicurezza e la qualità dei video?

Un'altra area in cui la piattaforma Theta vuole sfidare i tradizionali modelli di distribuzione dei contenuti è la sicurezza. In sostanza, Theta vuole affrontare il problema della vulnerabilità della sicurezza a cui i sistemi di data center interconnessi sono esposti per la natura stessa del loro design. La loro infrastruttura esistente consente agli aggressori di ridurre la qualità generale dello streaming a livello globale eliminando solo un piccolo numero di questi centri contemporaneamente. Invece di questo, la rete Theta sarà composta da decine di migliaia di nodi, il che dovrebbe renderlo più resistente ad interruzioni nella distribuzione dei contenuti.

Fare in modo che il sistema basato sul nodo di Theta fornisca i livelli desiderati di prestazioni creerà anche la necessità di bilanciare la qualità dei singoli nodi di cache/inoltro nella rete. Qui, la "qualità" si riferisce alla capacità variabile di un nodo di eseguire le sue attività relative alla distribuzione e allo streaming dei video. Inoltre, alcuni nodi potrebbero decidere che Theta non va più bene per loro e lasciare quindi la piattaforma.

Il team Theta desidera risolvere in anticipo questi potenziali problemi creando un sistema basato su server e client e che identifichi la relativa vicinanza dei nodi adiacenti nella sua rete. Ogni volta che un peer entra a far parte della rete, il server tracker prenderà nota dei dati rilevanti per quella particolare posizione, inclusi indirizzo IP, latitudine/longitudine e parametri di prestazione.

Questo modello dovrebbe promuovere la creazione di connessioni tra i nodi più vicini nella rete, invece di collegare nodi remoti in modo casuale. Abbinato alla minore dipendenza dai data center, questo sistema dovrebbe consentire a Theta di offrire la qualità di streaming che potrebbe sfidare le reti di distribuzione dei contenuti esistenti in termini di coerenza.

Come funziona la Blockchain Theta?

A differenza della rete Theta che si concentra sulla distribuzione dei contenuti, la blockchain Theta funziona in background per fornire un meccanismo di consenso sulla piattaforma e costruire la sua infrastruttura di distribuzione dei premi. Poiché lo streaming e la distribuzione di video richiedono un'enorme capacità di gestione dei dati, nessun dato ad essi correlato viene archiviato nella blockchain di Theta. La chain utilizzerà la sua variante del meccanismo proof-of-stake, combinato con tre principali innovazioni tecnologiche:

  • Multi-Level Byzantine Fault Tolerance (BFT)
  • Aggregated Signature Gossip Scheme
  • Resource Oriented Micropayment Pool

Queste innovazioni sono state progettate in risposta a ciò che gli sviluppatori di Theta consideravano come un potenziale problema di scalabilità della loro piattaforma. Ciò è legato all'esistenza di migliaia di nodi contributori e peer che garantiscono il corretto funzionamento della rete. Poiché questi nodi sono idonei a ricevere premi per la condivisione della larghezza di banda, la piattaforma Theta ha dovuto essere preparata per la gestione di un gran numero di micropagamenti correlati.

Allo stesso tempo, la sua blockchain dovrebbe fornire l'infrastruttura per altre applicazioni del token THETA, come l'invio di suggerimenti ai creatori di contenuti o gli acquisti. Per tenere conto delle migliaia di nodi che possono prendere parte al processo di consenso, Theta tenta di fornire supporto per un throughput di transazione mirato di oltre 1.000 TPS.

Il Multi-Level BTF di Theta

Per raggiungere livelli di throughput più elevati, la blockchain Theta ha dovuto essere divisa in due strati principali. Il primo presenta gruppi più piccoli di nodi in esecuzione su un meccanismo di consenso Byzantine Fault Tolerance (BFT) modificato. Questi gruppi, formati da non più di 20 nodi di validazione, costituiranno i "comitati di validazione", il cui obiettivo è generare catene di blocchi nel modo più veloce possibile simile a quello usato con la BFT.

Il secondo strato sarà costituito da un grande gruppo di nodi "guardiani" che si occuperanno di mantenere il consenso garantendo la convalida in punti predefiniti. Questa separazione dei livelli dovrebbe garantire un elevato numero di TPS senza interferire con il tentativo del Theta di decentralizzare il suo modello di distribuzione dei contenuti.

In che modo Theta può migliorare i propri sistemi di messaggistica e micropagamenti?

Con il suo Aggregated Signature Gossip Scheme, Theta spera di ridurre la complessità del suo sistema di messaggistica. Invece di aumentare le spese generali di comunicazione consentendo la trasmissione "all-to-all" tra i nodi guardiani, questo modello consentirà ai nodi di inviare le loro firme solo ai nodi più vicini. Allo stesso tempo, il Gossip Protocol del sistema consente la distribuzione esponenziale della firma. Riducendo la dimensione dei messaggi e aumentando l'efficienza della loro consegna tra i nodi, il team di Theta spera di prendere due piccioni con una fava: garantire migliori prestazioni TPS e migliorare la capacità del sistema di ridimensionarsi con l'aumento del numero di nodi.

La blockchain Theta cerca anche di espandere la sua capacità di gestione dei micropagamenti implementando il Resource Oriented Micropayment Pool. Questa funzione consente agli utenti di creare un pool di micropagamenti off-chain da cui gli altri utenti possono effettuare prelievi tramite transazioni off-chain. Oltre ad essere resistente alla doppia spesa, questa tecnologia è descritta come una soluzione più flessibile rispetto all'utilizzo di canali di pagamento off-chain.

Come si inserisce il token Theta?

Al lancio della mainnet Theta, i token THETA si allontaneranno dal loro ruolo di token ERC20 che funge da mera "anteprima" delle sue capacità. Dopo che la mainnet sarà attiva, questi token devono essere scambiati con nuovi token Theta con il rapporto 1:1. Il lancio della nuova blockchain Theta promuoverà i token THETA per il ruolo di provider di sicurezza, governance e staking su questa piattaforma:

  • I nodi di cache possono guadagnare token per l'inoltro e la memorizzazione nella cache di video streaming.
  • Gli spettatori possono guadagnare token dagli inserzionisti come ricompensa per il loro coinvolgimento.
  • I token verranno utilizzati anche per premiare i creatori di contenuti.
  • Gli inserzionisti saranno in grado di finanziare campagne pubblicitarie con i token.
  • Contenuti, beni e servizi premium saranno acquistabili dai siti di streaming con token Theta.
  • Il trading virtuale di prodotti sarà reso disponibile anche con THETA.
  • Un equivalente di un "utility subtoken" sulla piattaforma Theta sarà il suo token Gamma. Essendo descritti come simili in funzione a GAS sulla blockchain NEO, questi token dovrebbero essere utilizzati anche per transazioni che coinvolgono smart contracts e pagamenti del segmento video. Si prevede la creazione di cinque miliardi di token Gamma, con cinque token Gamma assegnati per ogni token THETA in possesso di un utente.

Disponibilità del token Theta

A febbraio 2019, la capitalizzazione di mercato del token THETA era pari a 82 milioni di USD, in calo rispetto ai massimi storici di 170 milioni di USD di giugno 2018. L'offerta totale di THETA è limitata a un miliardo di unità, di cui circa 870 milioni in circolazione in questo momento. Questo rapporto di offerta dovrebbe mettere a proprio agio i potenziali investitori, poiché dovrebbe impedire una diluizione inattesa del pool di fornitura.

I token Theta sono disponibili per l'acquisto su scambi di criptovaluta come Binance, Bithumb, Huobi, e con un trading particolarmente popolare in Corea. Una volta acquisiti, i token Theta possono essere archiviati in qualsiasi portafoglio che supporti lo standard ERC20. Nel febbraio 2019, il team Theta ha mantenuto la promessa di un portafoglio Theta dedicato prima del lancio della mainnet del progetto. Al lancio, questo portafoglio del sistema operativo Android passerà automaticamente al funzionamento come un portafoglio mainnet Theta.

Team e partner Theta

Il team della piattaforma Theta è guidato dal suo CEO e co-fondatore Mitch Liu. Liu è stato anche co-fondatore del sito di streaming di videogiochi SLIVER.tv, lanciato nel 2015. SLIVER è simile al servizio di streaming Twitch e funge da precursore del progetto Theta, lanciato nel 2017. Un altro co-fondatore del progetto Theta è Jieyi Long (CTO), che è stato anche coinvolto nella creazione di SLIVER.tv. Altri membri del team del progetto Theta includono Ryan Nichols (Chief Product Officer) e Riz Virk (Head of Corp Development), mentre il suo team consultivo conta Justin Kan, co-fondatore di Twitch, tra i suoi membri.

Il progetto Theta ha stretto diverse partnership commerciali strategiche, incluso l'accordo con Twitch che consente agli spettatori di guadagnare THETA condividendo la loro larghezza di banda. Un altro partner importante del progetto è Samsung VR.