Home In EsclusivaSondaggio

Investire in bitcoin nel 2020

Di Juan M. Villaverde
Investire in bitcoin nel 2020 101
Source: Thought Catalog on Unsplash
Investire in bitcoin nel 2020 102

Juan Villaverde è un econometrico e matematico dedito all'analisi delle criptovalute dal 2012. Guida la Weiss Ratings team di analisti e programmatori di computer che hanno creato i Weiss cryptocurrency rating
______________

Mentre varchiamo la soglia del prossimo decennio, cosa c'è veramente in serbo per gli investitori in criptovalute?

Il Bitcoin sarà molte volte più prezioso entro la fine del decennio?

O sarà per lo più morto?

Sarà sostituito da criptovalute con tecnologia più avanzata?

Se è così, quelle criptovalute avranno iniziato a sostituire la maggior parte delle valute legali?

Che dire delle risorse digitali controllate da aziende come Facebook o JPMorgan Chase?

Prima di poter rispondere a queste domande sul futuro, guardiamo al passato ...

Quando Bitcoin è nato dieci anni fa, il mondo era stato lacerato dalla crisi finanziaria.

Era il 2008.

I principali governi avevano accumulato enormi debiti.

Lehman Brothers fallì, innescando una reazione a catena di fallimenti ancora maggiori nel sistema bancario.

I governi hanno risposto stampando quantità illimitate di denaro.

E Bitcoin è nato come la risposta indignata di Satoshi Nakamoto al disordine che hanno creato.

Il sogno: creare un sistema peer-to-peer di denaro elettronico, uccidendo tre uccelli con una fava:

    Uno: Bitcoin avrebbe sganciato i soldi dal controllo di coloro che hanno creato la crisi finanziaria.

    Due: Sostituirebbe le loro deliberazioni e manipolazioni dietro le quinte con la prima forma di denaro in assoluto che ha una politica monetaria incorporata.

    Tre: La politica monetaria sarebbe stabile, prevedibile e completamente trasparente - visibile a tutti.

Quello era il sogno. Ma non è stata la realtà.

Bitcoin assomiglierà molto più ad una riserva di valore (come l'oro) che a un sistema di denaro elettronico.

Ecco cosa è effettivamente successo ...

Quando i creatori di Bitcoin hanno esaminato il denaro fiat, c'era poco desiderio di separare il buono dal cattivo. Invece le specifiche di Bitcoin sono state progettate deliberatamente per essere l'antitesi esatta di ogni aspetto critico della politica monetaria esistente.

In particolare, in questi quattro modi ...

    1. L'offerta di moneta fiat è illimitata ed espandibile all'infinito. Invece, i creatori hanno progettato l'offerta di denaro di Bitcoin per essere strettamente limitata e immutabile.

    2. Per imporre questo limite, hanno stabilito una regola ferrea: circa ogni quattro anni, l'offerta di nuovi Bitcoin in fase di creazione verrà ridotta del 50%, fino a quando alla fine qualsiasi nuova creazione di Bitcoin diventerà trascurabile. Il prossimo dimezzamento è previsto per maggio 2020 e dovrebbe aiutare a dare il via a quella che potrebbe essere la prossima grande tappa nell'attuale mercato rialzista Bitcoin

    3. L'accesso al denaro digitale fiat è dettato dalle banche. Quindi, hanno progettato Bitcoin in modo che tutti possano usarlo come meglio credono.

    4. Il sistema monetario fiat è costituito da più gatekeeper e custodi che sono regolati da un governo centrale e considerati affidabili dal popolo. Al contrario, il codice di Bitcoin stabilisce che NON ci sono gatekeeper, NO custodi, NO regolatori e NO governi nel mix.

Questa era la teoria. Ma in pratica, queste rigorose scelte di design hanno avuto un pesante tributo sulla rete Bitcoin nel tempo:

  • Siccome Bitcoin è scarso, la maggior parte delle persone è generalmente riluttante a spenderlo. Invece, lo accumulano semplicemente nell'aspettativa che, con il tempo, il suo valore salirà sempre ...
  • Poiché non esiste un'autorità formale, è emerso un oligopolio di minatori che controllano il conio della maggior parte dei nuovi Bitcoin ...
  • E poiché Bitcoin manca di una governance adeguata per selezionare i custodi, alcuni gruppi di sviluppatori hanno preso il controllo della maggior parte dello sviluppo della rete.

Quindi, con il senno di poi, è molto probabile che ...

    

Bitcoin è stata una reazione eccessiva alla crisi finanziaria e al sistema monetario che ha permesso che si verificasse la crisi.

    Oggi, invece di funzionare come un efficiente sistema peer-to-peer per il trasferimento di denaro, Bitcoin si sta evolvendo in una riserva di valore come l'oro.

Non vediamo davvero molte modifiche apportate, quindi la "riserva di valore" finirà probabilmente per essere la sua unica funzione entro la fine del prossimo decennio.

Non che ci sia qualcosa di sbagliato in questo, ma lascia aperta la porta ad altri progetti per recuperare il gioco e assumere il manto del "denaro elettronico peer-to-peer".

La buona notizia è che le riserve di valore sono molto richieste nel mondo odierno fatto di incertezza geopolitica e finanziaria. Come l'oro, Bitcoin conserva ancora il potenziale per aumentare drammaticamente di valore.

Inoltre, resta il fatto che Bitcoin ha introdotto il primo asset pubblico, aperto e digitale che il mondo abbia mai visto. Bitcoin è stato il primo esperimento di successo con la tecnologia Distributed Ledger (DLT). E negli ultimi anni, quella tecnologia rivoluzionaria si è evoluta rapidamente.

Quindi, cosa viene dopo? Guardando al prossimo decennio, possiamo vedere come ...

La DLT potrebbe contribuire non solo all'evoluzione del denaro e alla stabilità della politica monetaria ... potrebbe anche migliorare la produttività economica, la governance politica, la coesione sociale e altro ancora.

La DLT potrebbe rivoluzionare le elezioni democratiche, trasformare il mondo dei prestiti e sconvolgere in modo massiccio i social media. Quindi, il potenziale per le criptovalute di cambiare il mondo è grande, molto più grande di quanto inizialmente previsto dieci anni fa.

In effetti, se Bitcoin sia in grado di mantenere la sua promessa originale è ora un punto controverso. Altre criptovalute si stanno avvicinando all'occasione per realizzare il sogno originale ... e molto altro ancora.

Sì, l'invenzione di Bitcoin ha rotto il ghiaccio ...

Ha scatenato team di sviluppatori e pensatori appassionati di un sistema di cassa digitale decentralizzato. Stanno risolvendo le carenze di Bitcoin e perfezionando i loro algoritmi per creare una valuta per le masse.

Più recentemente, ha anche scatenato una tendenza parallela di un tipo molto diverso: regolatori e guardiani del sistema finanziario tradizionale vedono chiaramente i segnali che qualcosa sta per volgere al termine.

Sono diventati sempre più consapevoli dei potenti vantaggi che la DLT potrebbe portare sul tavolo. E stanno già cercando modi per adattare, adottare - o cooptare - la nuova tecnologia per modernizzare il sistema esistente.

A seconda di quale di questi prevarrà, ci sono due possibili scenari su come si evolveranno le criptovalute nel prossimo decennio:

Scenario A: DLT decentralizzata

I registri pubblici e le loro criptovalute native iniziano a sostituire il sistema di valuta fiat. Invece di risparmiare, spendere o investire dollari, euro o yen, le persone iniziano a fare tutte queste cose con criptovalute come Bitcoin, Ethereum, Cardano o EOS.

Una parte crescente della popolazione passa dalle valute emesse dal governo alle criptovalute pubbliche. Sono attratti dalle criptovalute dalla praticità e delle applicazioni decentralizzate (dapps), alimentate da criptovalute libere e aperte.

Questa attività non è controllata da enti governativi o regolati dal governo. È governato dal consenso di ogni comunità.

Inizialmente, i governi resistono. Ma alla fine accettano la nuova realtà. Si rendono conto di non poter più controllare il sistema monetario come una volta. Invece di invertire la tendenza, iniziano a riconoscere queste nuove forme di moneta come corso legale.

Nessuna valuta emerge come unico vincitore. Piuttosto, un gruppo selezionato di criptovalute diventa dominante, grazie alla tecnologia superiore, alle applicazioni più pratiche e alla più ampia accettazione mainstream.

Scenario B: la DLT centralizzata

I governi e le società delle maggiori economie mondiali - gli Stati Uniti, l'Unione Europea, la Cina e il Giappone - aprono la strada all'adozione della tecnologia Distributed Ledger.

Si rendono conto che il denaro digitale è l'onda del futuro. E vedono che la sola forma di moneta digitale più efficiente si basa sul DLT.

MA invece di creare sistemi aperti e decentralizzati, si concentrano su sistemi di moneta digitale che imitano il sistema fiat già in atto.

Sì, la tecnologia è simile. Ma la governance non lo è: i nuovi tipi di denaro rimangono sotto il controllo diretto delle banche centrali.

Per i leader politici e aziendali che desiderano più potere e controllo, si tratta di un aggiornamento: gli agenti governativi e aziendali ottengono la capacità di monitorare direttamente ogni singola transazione nel sistema. Sono autorizzati a congelare gli account con pochi clic del mouse.

E una volta che vari tipi di proprietà sono state digitalizzate, un decreto del governo o di una società per confiscare beni di gruppi specifici può essere eseguito in pochi secondi.

La tecnologia è ancora DLT. Ma invece di aprire la rete a tutti (un sistema senza permesso), coloro che desiderano unirsi devono prima ottenere il bene da un qualche tipo di entità (un sistema autorizzato).

Libra di Facebook è un buon esempio di quest'ultimo caso. Bitcoin, del primo.

E invece di fare affidamento sulle regole incorporate nel codice per garantire l'equità (un sistema senza fiducia), i partecipanti devono accettare l'autorità dei governanti (un sistema fidato).

In un paese con forti tradizioni democratiche e protezioni giudiziarie, ciò non desterebbe preoccupazione immediata. Il governo dovrebbe agire nel migliore interesse delle persone. Si presume che utilizzerà i suoi nuovi superpoteri digitali rigorosamente contro attori canaglia.

Ma in paesi già inclini all'autocrazia o senza magistratura indipendente, il quadro passa da scuro a sempre più oscuro: quei governi useranno la DLT centralizzata per eliminare tutte le libertà individuali.

E le aziende che non hanno esattamente un record incontaminato quando si tratta di gestire i tuoi dati personali? Pensa a Facebook e Cambridge Analytica qui.

In che modo due scenari nettamente diversi possono essere abilitati dalla stessa tecnologia?

Ricorda: tutta la tecnologia è intrinsecamente neutra. Può essere uno strumento di evoluzione o un'arma di distruzione; una lama per il raccolto o per la guerra.

La DLT è un ottimo esempio. È una delle tecnologie più rivoluzionarie del pianeta. Può aiutare a migliorare la libertà individuale, garantire i diritti di proprietà e costruire ricchezza.

Oppure, può essere utilizzato da governi e società autoritarie per installare uno stato di sorveglianza draconiana.

Tra dieci anni, quale sarà delle due? Molto dipenderà da quale scenario prevarrà: DLT decentralizzata o DLT centralizzata?

La mia ipotesi è che, almeno per ora, potremmo finire con un mix empio di entrambi. Ma a lungo termine, la DLT decentralizzata avrà sempre due vantaggi principali:

Primo, la DLT trae la sua massima potenza dalla partecipazione di massa volontaria. Ma la DLT centralizzata reprime tale partecipazione di massa. È contraria all'essenza di ciò che DLT fa meglio.

Secondo, anche se le entità private possono creare la propria forma di criptovaluta che è completamente sotto il loro controllo, sarà quasi impossibile per loro vietare le reti DLT decentralizzate.

Alla fine, la stessa dinamica che alla fine rende le democrazie più forti delle dittature renderà anche la DLT decentralizzata più forte dell'alternativa centralizzata.

Più Articoli