24 ott 2021 · 8 min read

Token DEX vs token CEX: chi ha performato meglio quest'anno?

Classifica token
Fonte: Adobe/sportpoint

Una caratteristica del settore crypto che si è ancora più pronunciata quest'anno è la linea che separa la parte centralizzata e decentralizzata del mercato. E con i regolatori che prendono una posizione più solida verso le crypto in tutto il mondo, questa differenza è diventata ancora più importante, in particolare per gli exchange.

Non si può negare che alcuni exchange centralizzati (CEX) si siano trovati ad affrontare scelte difficili fino all'ultimo. Dovrebbero soddisfare le richieste dei regolatori, o invece concentrarsi sul tenere il passo con l'innovazione fulminea che sta accadendo nel criptoverso e dare ai loro clienti ciò che vogliono?

Tra gli exchange centralizzati (CEXes) che sono in difficoltà quest'anno ci sono ovviamente tutti gli exchange che hanno legami con la Cina continentale, a seguito della reiterazione di Pechino del suo divieto sulla maggior parte delle cose correlate al mondo crypto.

Ma gli exchange cinesi non sono gli unici a dover affrontare regolatori aggressivi. Lo stesso è accaduto anche all'importante exchange Binance, che per un certo numero di anni ha affermato di non avere una sede fisica. Tuttavia, ora sembra che i regolatori globali stiano vincendo la prima battaglia con il Binance, avendo essenzialmente costretto l'exchange a dichiarare dove si trovano gli uffici fisici.

Come ci si aspetterebbe, la pressione di regolamentazione sugli exchange centralizzati, in particolare dalla Cina, ha scatenato un nuovo round di interesse per gli exchange decentralizzati (DEX). Come ha dimostrato la storia, tuttavia, queste alternative decentalizzate non possono sempre sfuggire a scrutinio normativo.

Ad esempio, UNISWAP Labs, la società di sviluppo dietro l'exchange decentralizzato Uniswap, a luglio di quest'anno, ha limitato l'accesso tramite app.uniswap.org ad alcuni token che riteneva troppo rischiosi da un punto di vista regolamentare. Non sorprendentemente, la mossa ha scatenato un backlash dagli utenti, con alcune domande su quanto sia decentralizzato il protocollo.

Tuttavia, non c'è dubbio che i DEXes possano operare con molta più flessibilità dei CEXes. A questo punto, con la situazione normativa essendo ciò che è, confrontiamo le prestazioni dei più grandi token DEX rispetto ai token emessi cex.

Top 5 token CEX nel 2021

In primo luogo, esaminiamo le prestazioni dei primi 5 token centralizzati per la capitalizzazione di mercato:

Binance coin (BNB)

Binance Coin BNB
Fonte: coingecko.com

Con la più grande capitalizzazione di mercato tra i token cex, la moneta Binance è aumentata di circa il 1.194% dall'inizio del 2021. La forte performance sta a significare che BNB ha sovraperformato quasi tutte le altre monete tra le prime 10 per capitalizzazione di mercato quest'anno, con l'eccezione di due dei grandi vincitori, Solana (Sol) e Dogecoin (Doge).

Gran parte dei guadagni che BNB ha generato quest'anno è arrivato durante i mesi di febbraio, marzo e aprile, quando i massimi storici realizzati da gran parte del mercato crypto hanno spinto l'utilizzo dello exchange Binance portandolo a nuovi record.

Dal momento che BNB ha raggiunto il suo massimo storico a maggio, tuttavia, il Binance ha affrontato una maggiore pressione normativa, e i token emessi da concorrenti come FTX e Crypto.com lo hanno sovraperformato.

Token FTX (FTT)

FTX FTT
Fonte: coingecko.com

Emesso dal principale spot Crypto e exchange derivati di FTX, anche FTT ha visto forti prestazioni quest'anno, con un rendimento dall'inizio dell'anno ad oggi superiore a 1.040%.

L'ascesa per il token di FTX è arrivata quando l'exchange è diventato uno dei posti più popolari per fare crypto trading. Questo è particolarmente vero sul lato dei derivati, dove il volume di trading di 24 ore al momento della scrittura è di oltre 10 miliardi di dollari, secondo solo a Bunanzy, che ha 65 miliardi di USD in volume.

Crypto.com Coin (CRO)

Crypto.com CRO
Fonte: coingecko.com

Emesso come token nativo della blockchain cripto.com, CRO funge sia da token dell'exchange per la piattaforma di trading Crypto.com, nonché una serie di altre funzioni all'interno dell'ecosistema di Crypto.com.

Dall'inizio dell'anno ad oggi, il token CRO, classificato al 38 ° per capitalizzazione di mercato, è aumentato del 225%, e, al momento della scrittura, viene scambiato ad un prezzo di 0,19 USD, un aumento di solo 0,06 USD dall'inizio dell'anno .

Okb

Okb
Fonte: coingecko.com

Descritto come un token di utilità globale che, tra le altre cose, fornisce ai trader l'accesso a commissioni di trading scontate sull'exchange emittente di Crypto Okex. Il token è attualmente classificato come il 32 ° Cryptoasset più prezioso per capitalizzazione di mercato e ha visto il suo prezzo più che raddoppiato in una questione di soli due giorni a maggio quest'anno.

Da maggio, tuttavia, OKB è rimasto indietro rispetto ad altri token nativi di exchange come BNB e FTT, anche se un forte aumento a partire dal 19 ottobre lo ha avvicinato ai suoi concorrenti.

Vale anche la pena notare che Okex uno degli exchange che ha forti legami con la Cina continentale che sono stati costretti a smettere di servire gli utenti in Cina a causa del nuovo divieto cripto del governo. Tuttavia, il prezzo dell'Oxb è stato sorprendentemente resiliente ed è in realtà al rialzo di circa il 45% da quando le notizie del divieto sono uscite il 24 settembre.

Finora nel 2021, OKB è aumentato del 147%, trading ad un prezzo di 22,90 USD, rispetto al suo minimo di soli 9 USD il 23 giugno quest'anno.

Leo Token (Leo)

Token LEO
Fonte: coingecko.com

Rilasciato da Bifinex, un exchange crypto con una storia che inizia nel 2012, Leo è un token lanciato per la prima volta nel maggio 2019. Come la maggior parte degli altri token di exchange, Leo offre sconti sul trading su BitFinex. Tuttavia, il token è unico in quanto è costantemente riacquistato dall'exchange, con il piano che è quello di continuare i buy-back fino a quando non ci saranno più token circolanti.

Dall'inizio dell'anno ad oggi, Leo è aumentato del 134%, con un prezzo di trading di USD 3.24 al momento della scrittura. E anche se questo è un buon guadagno secondo qualsiasi metro di misura tradizionale, Leo si posiziona come il peggior esecutore di quest'anno tra i primi token di exchange centralizzati.

Top 5 token DEX nel 2021

Ora, cambiamo il nostro focus al mondo più decentralizzato e guardiamo come i primi 5 token per capitalizzazione di mercato rilasciati da DEXes sono si sono comportati nel 2021:

UNISWAP (UNI)

UNISWAP UNI
Fonte: coingecko.com

Rilasciato dal più popolare exchange decentralizzato per volume di trading, UNI è dato ai primi utenti di UNISWAP nel settembre del 2020 come token della governance di protocollo.

Come molti degli altri exchange decentralizzati popolari, UNISWAP è un cosiddetto produttore di mercato automatizzato (AMM) in cui i token sono scambiati tra pool di liquidità sufficientemente grandi. Di conseguenza, questi tipi di exchange operano senza un libro di ordini come invece gli exchange tradizionali fanno.

Nel 2021, il token UNI ha fruttato il 467% ai propri titolari ed è classificato come il 14 ° criptoasset più prezioso per capitalizzazione di mercato. Al momento della stesura, il token viene scambiato per 26,51 USD, dai soli 5.15 USD dell'inizio dell'anno.

Pancakeswap (CAKE)

Pancakeswap CAKE
Fonte: coingecko.com

Un altro AMM, pancakeswap, in breve tempo è diventato il DEX dominante sulla smartchain Binance, dove supporta il trading di un gran numero di token sotto lo standard BEP-20 della catena.

Il token CAKE, il 40 ° classificato per capitalizzazione di mercato, è utilizzato principalmente per lo yeld farming e lo staking, ma offre anche alcuni diritti di governance sul protocollo. Al momento della stesura, CAKE è aumentato di un massiccio 2,980% dall'inizio dell'anno ad oggi, e viene scambiato ad un prezzo di 20.12 USD.

Sushiswap (SUSHI)

Sushiswap SUSHI
Fonte: coingecko.com

Il protocollo AMM Sushiswap è stato lanciato nel settembre del 2020 come niente meno che una diramazione di Uniswap, e ha anche superato il protocollo originale nel rilasciare il suo token di governance, SUSHI.

Nonostante sia una copia del più noto UNISWAP, Sushiswap è diventato molto popolare, avendo il terzo volume di negoziazione più altro in 24 ore dopo uniswap e pancakewap.

Il token Sushi è aumentato del 240% dall'inizio dell'anno, si è spostato da un prezzo di 2.87 USD il 1 ° gennaio a 11.15 USD al momento della scrittura.

THORChain (RUNE)

THORChain RUNE
Fonte: coingecko.com

RUNE, 73 ° classificato in termini di capitalizzazione di mercato, è un token rilasciato dal protocollo di liquidità decentralizzato THORchain. Il token viene utilizzato come coppia di base e asset di regolamento nei pool di liquidità sul protocollo, ed è anche usato come meccanismo di incentivazione per mantenere i nodi sulla rete sicuri.

Dall'inizio del 2021, Rune è aumentato del 560% ed è attualmente scambiato a 8.51 USD.

Token di rete Synthetix (SNX)

Synthetix SNX
Fonte: coingecko.com

SNX è il token nativo del protocollo di Synthetix che offre agli utenti l'esposizione al prezzo di un'intera gamma di asset crypto e non crypto attraverso una forma di derivati ​​chiamati "synths".

SNX è attualmente classificato al 79 ° posto per capitalizzazione di mercato ed è cresciuto solo del 17% dall'inizio dell'anno. Al momento della scrittura, il token ha un prezzo di trading di 9,88 USD, contro i 7.23 USD dell'inizio del 2021.

Nonostante sia in una zona positiva per l'anno, le prestazioni mutate di SNX lo hanno reso il peggior performer di quest'anno tra i token DEX coperti da un ampio margine.

Riepilogo

Guardando le prestazioni dei vari token CEX e DEX sopra, possiamo vedere che le differenze all'interno delle due categorie sono enormi, con alcuni token che aumentano di diversi migliaia percentuali, e altri crescono a malapena (per gli standard cripto).

Le prestazioni medi annuali dei top 5 token CEX sono del 548%, con il token FTT di FTX e il token BNB binance che conduce la classifica con guadagni superiori a 1.000% ciascuno.

Nel frattempo, le prestazioni mede annuali per i primi 5 token DEX sono arrivate ​​all'851%, con il token CAKE di Pancakeswap che si distingue come il chiaro vincitore in questo gruppo con un guadagno di quasi 3.000% finora nel 2021.

Se escludiamo il Top Performer in ogni gruppo, tuttavia, i rendimenti di investimento di CEX e DEX nel 2021 sono stati più simili, con un 386% per i CEX e il 319% per i DEX.

Con i DEXes che restano ancora una delle parti meno mature dell'intero ecosistema Crypto, le opportunità di una forte crescita esistono ancora nello spazio crypto, forse meglio rappresentato dall'aumento rapidissimo del token CAKE quest'anno.

I prezzi e la categorizzazione dei token si basano sulla classifica di Coinecko dei Top Token centralizzati e dei top Token decentralizzati, al 21 ottobre alle 14:06 UTC.
_______

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______
Scopri di più:
- dYdX registra un volume di trading doppio rispetto Coinbase
- DEX su Binance Smart Chain mette alla prova Uniswap e i limiti legali

- Decentralized Exchanges Set To Accelerate in 2021
- 6.000 clienti di Coinbase sono stati derubati