26 marzo 2021 · 5 min read

Il riciclaggio di denaro potrebbe contaminare anche gli NFT, prepararsi a controlli più severi

Al momento non sono disponibili dati concreti sull'utilizzo degli NFT per il riciclaggio di denaro. "Probabilmente è più facile introdurre truffe solo digitali che non fisiche". Ai marketplace degli NFT potrebbero essere richiesto di implementare rigorosi standard KYC / AML.

Copycat di Gala Mirissa. Fonte: async.art

Sebbene i token non fungibili (NFT) siano certamente la cosa più importante nella crittografia al momento, non sono privi di problemi. A parte le accuse di clamore e bizzarria, gli NFT sollevano anche la familiare e spinosa questione del riciclaggio di denaro.

Senza molte prove quantitative, i detrattori hanno collegato il fiorente mercato NFT al riciclaggio di denaro, con alcune persone che li descrivono come il "miglior metodo di riciclaggio di denaro nel mondo delle criptovalute".

Tuttavia, gli operatori del settore che parlano con Cryptonews.com hanno suggerito che, sebbene gli NFT siano aperti ai riciclatori di denaro, attualmente non c'è nulla di concreto per indicare che il loro utilizzo per il riciclaggio è significativamente peggiore di quanto non lo sia nel mondo dell'arte tradizionale, o con altri tipi di criptovalute. Allo stesso tempo, attestano che la rigorosa introduzione degli standard KYC/AML (conosci il tuo cliente/antiriciclaggio) aiuterà a combattere questo problema emergente.

Un problema, ma quanto è grande?

Data la giovane età degli NFT, al momento non ci sono dati concreti sul loro utilizzo per il riciclaggio di denaro. Tuttavia, gli esperti affermano che è probabile che i criminali si rivolgano a loro prima o poi, se non lo hanno già fatto.

“Posso solo ipotizzare quanto sia grande ad oggi e quanto potrebbe diventarlo. In questo momento nessuna delle principali sedi di negoziazione (come OpenSea) sembra avere raccolte KYC o AML / CFT [Combating the Financing of Terrorism] screening per gli utenti  che possano essere sfruttati ", ha affermato Tim Swanson, capo dell'intelligence di mercato per Clearmatics .

Ciò suggerisce che il mondo degli NFT potrebbe essere pronto per il riciclaggio di denaro, ma ancora una volta, non c'è nulla che attualmente mostri quanto sia pronto.

“Non conosco nessun esempio nominabile di qualcuno che fa riciclaggio di denaro con gli NFT. Ma sarei ne stupito se nessuno ci avesse provato ", ha detto David Gerard, l'autore di Libra Shrugged e Attack of the 50 Foot Blockchains.

La ragione principale per supporre questo è che, come ha anche sottolineato Gerard, il mondo dell'arte tradizionale è noto da tempo per il riciclaggio di denaro.

"Quindi mi aspetto che le stesse persone proveranno gli stessi trucchi in questo nuovo campo", ha aggiunto.

Tuttavia, in questa fase è estremamente difficile valutare quanto sarà problematico il riciclaggio con gli NFT, oltre a giudicare se sarà più un problema di quanto non lo sia con l'arte fisica.

"Il mio unico pensiero sul perché si possa presumere che gli NFT abbiano una percentuale maggiore di riciclaggio di denaro è che io affermerei che il mercato delle criptovalute "potrebbe" avere più truffe del mondo dell'arte fisica. C'è un sacco di truffa nell'arte fisica, attraverso la contraffazione ", ha detto Yaya J. Fanusie, Adjunct Senior Fellow presso il Center for a New American Security (CNAS), dove studia le implicazioni per la sicurezza nazionale di criptovalute e blockchain.

Fanusie riconosce che identificare la percentuale di riciclaggio di denaro sporco nel settore  degli NFT è un "compito elusivo", ma personalmente sospetta che la natura virtuale degli NFT lo renda più vulnerabile rispetto al mondo dell'arte tradizionale.

"Ma siamo realistici: probabilmente è più facile introdurre truffe solo digitali che non fisiche. Quindi, probabilmente c'è una grande percentuale di fondi illeciti e fraudolenti in criptovalute, che i truffatori e gli attori illeciti vogliono riciclare ", ha detto a Cryptonews.com.

Nuovi metodi, stesso obiettivo

Attualmente ci sono una miriade di modi in cui un aspirante riciclatore di denaro può usare l'arte per nascondere le fonti illecite dei loro soldi illeciti. E se non altro, sembra che ciò che fa il mondo NFT sia aggiungere altri metodi al repertorio del riciclatore.

"Gli utenti esperti che tentano di riciclare in genere tentano di offuscare le loro tracce entrando e uscendo da monete o gettoni liquidi attraverso più scambi di monete diversi che hanno una raccolta lassista di KYC e uno screening AML / CFT", ha affermato Tim Swanson, aggiungendo,

"Gli NFT sono solo un altro modo per raggiungere lo stesso obiettivo, per rompere la provenienza e allontanarsi con monete "pulite" o schermate."

Sembra che, data la relativa mancanza di controlli "conosci il tuo cliente" e antiriciclaggio nel settore NFT, il riciclaggio tramite NFT potrebbe essere semplice come acquistare e poi vendere un token non fungibile.

"Se il mercato consente NFT senza controlli KYC e senza restrizioni sugli importi delle transazioni, allora sarebbe molto facile per gli attori illeciti acquistare NFT, rivenderli e spostare la crittografia in altri portafogli, apparentemente estranei al criminale", ha detto Yaya Fanusie.

Come Swanson ha twittato, un altro metodo potrebbe essere l'acquisto / la vendita di NFT (possibilmente da se stessi) al fine di ridurre le passività fiscali.

Stesse regole e soluzioni

C'è una soluzione ovvia a tutto questo: controlli più severi, con tutti i mercati NFT richiesti per implementare rigorosi standard KYC / AML.

 

"Proprio come i commercianti di arte fisica e i mercati devono istituire alcune procedure per verificare i loro clienti e per condurre una maggiore diligenza dovuta sulla provenienza degli articoli che scambiano, ci sarà probabilmente la necessità di richiedere ai rivenditori e ai mercati NFT di seguire  simili linee guida AML. Questo probabilmente sconvolgerà il mondo NFT proprio come ha scosso il mondo dell'arte fisica ", ha detto Fanusie.

David Gerard è d'accordo, sottolineando che il sottosettore NFT alla fine dovrà essere in linea con la parte legittima dell'industria delle criptovalute.

“Le soluzioni saranno ciò che sta già accadendo: KYC / AML più rigoroso nel mondo cripto; sui gateway per le fiat, se non nei punti in cui vengono scambiate le criptovalute ", ha detto.

Tim Swanson ha anche suggerito che il settore NFT potrebbe anche essere costretto a seguire linee guida simili a quelle che FinCEN sta cercando di introdurre per le criptovalute alla fine dello scorso anno, quando ha annunciato che le transazioni crittografiche del valore di 10.000 USD o di più richiederebbero al proprietario del portafoglio di fornire informazioni sull'identità. Ha anche affermato che l'analisi blockchain potrebbe essere utilizzata per tracciare le transazioni e identificare i partecipanti.

"Richiedendo agli exchange di rispettare queste soglie, questo potrebbe mantenere un controllo sul riciclaggio di denaro sporco tramite monete o gettoni negli Stati Uniti", ha concluso.
____

Per saperne di più:
- Vitalik Buterin and Brian Armstrong Weigh in on NFTs
- Why Would Anyone Buy NFT – A Link To A JPEG File?
- NFTs Are Selling for Millions, But How Do You Tell a Diamond From a Dud?
- Consider These Legal Questions Before Spending Millions on NFTs
- NFT in the Mainstream: Sotheby's Follows Christie's with a New Plan
- Hack Sunday: NFT Theft Follows a Personal Token Attack
- Second-Hand NFT Market for NBA Top Shot Packs Appears on eBay
- Check These 4 Make-Your-Own-NFT Platforms
- Non-Fungible 2021: Prepare Your NFTs For DeFi, Staking, and Sharing