Home In EsclusivaIn Primo Piano

Dibattito sul Dimezzamento di Bitcoin: Questo Grande Evento ne Influenzerà il Prezzo?

Di Simon Chandler
  • L'halving non è un evento sconosciuto.
  • Come suggerisce l'esempio del 2016, il prezzo di bitcoin potrebbe non vedere il suo salto più significativo fino al mese prima del dimezzamento.
Dibattito sul Dimezzamento di Bitcoin: Questo Grande Evento ne Influenzerà il Prezzo? 101
Source: iStock/Anna Skvortsova

Uno degli argomenti più controversi nel mondo cripto in questo momento è quello dell'halving di Bitcoin (BTC) del prossimo anno. Da maggio circa, i miners riceveranno solo BTC 6,25 (46.000 USD) come ricompensa per ogni blocco che confermano, e la comunità cripto è attualmente in disaccordo sul fatto che la conseguente riduzione dell'offerta sia già stata valutata dai mercati del bitcoin.

Per la maggior parte, i trader e i commentatori esperti ritengono che il mercato abbia già preso in considerazione nelle negoziazioni la riduzione del 50% dei nuovi bitcoin. Gli investitori sanno che a partire dal mese di maggio verranno generati 50% bitcoin in meno, quindi al momento hanno pagato un tasso più elevato di quello che avrebbero se i Bitcoin non venissero dimezzati.

Tuttavia, una scuola di pensiero contraria sostiene che il dimezzamento non ha davvero un influenza sul prezzo, sicuramente non del tutto. Alcuni sottolineano che molti trader occasionali di bitcoin non sono effettivamente consapevoli del dimezzamento, quindi non hanno pagato un prezzo più alto per una criptovaluta che diventerà più difficile da ottenere il prossimo anno.

Incorporato nel prezzo

"Riteniamo che l'evento abbia un'influenza sul prezzo. Il dimezzamento non è sconosciuto, tanto da essere ancora scontato nel prezzo, piuttosto è un evento noto che il mercato ha anticipato", afferma Joel Kruger, stratega valutario di LMAX Group .

Kruger non è l'unica persona che pensa questo. Parlando con Cryptonews.com , anche l'autore e analista di criptovalute Glen Goodman afferma che il mercato deve essersi già adattato sulla base delle informazioni relative all'halving.

"Il dimezzamento ha quasi sicuramente un prezzo sul mercato perché sappiamo tutti esattamente quando accadrà e l'impatto esatto sull'offerta di bitcoin", afferma.

"Dal momento in cui un tale incidente è noto, i trader ne tengono conto, il prezzo di mercato si adegua istantaneamente per riflettere tali informazioni e ogni opportunità di trarne profitto scompare."

Ovviamente, è difficile individuare dove o quando esattamente il prezzo di BTC è salito a seguito della crescente attenzione o consapevolezza da parte dei trader. Dal 1 aprile al 26 giugno, il bitcoin è aumentato del 208%, da 4.153 a 12.801 USD, ma da allora è stato su una traiettoria discendente sfalsata e si è stabilizzato a circa 7.531 USD.

Tuttavia, questo è ancora superiore del 100% rispetto ai 3.757 USD di valore del bitcoin al 1° gennaio, quindi è discutibile che una parte di questo aumento sia il risultato del prezzo che i trader hanno anticipato per l'evento del prossimo anno.

Non incorporato nel prezzo

D'altra parte, ci sono alcuni che sostengono che il dimezzamento non è stato più di tanto considerto fino ad ora.

Pubblicando su Twitter, il principale presso la società di gestione patrimoniale digitale ARCA , David Nage, ha scritto:

Sembra che ci siano alcune prove a sostegno dell'insinuazione di Nage secondo cui i trader occasionali non sono ancora consapevoli del dimezzamento. Guardando i dati di Google Trends per il termine di ricerca "halving bitcoin", ad esempio, si vede che le ricerche per il termine non sono diventate così popolari come lo erano a luglio 2016, al momento dell'ultimo dimezzamento.

Nella settimana tra il 3 e il 9 luglio 2016, questo termine di ricerca aveva raggiunto un indice di popolarità di 100, il punteggio più alto possibile. Quest'anno, il punteggio più alto che ha ricevuto è 29, a giugno.

In altre parole, i dati di Trends mostrano che le persone sono diventate sempre più informate sul dimezzamento quest'anno, ma suggerisce anche che il livello di consapevolezza pubblica non è affatto vicino al massimo.

Pertanto, è probabile che le persone diventino più consapevoli dell'halving man mano che si avvicina, cosa che Joel Kruger, come dice a Cryptonews.com, ritiene essere una possibilità.

"Vi sono prove della domanda che emergerebbero a dicembre, circa 6 mesi prima del dimezzamento, se vogliamo fare previsioni in base al comportamento del mercato nei precedenti dimezzamenti", afferma. "Allo stesso tempo, fare previsioni basandosi su un campione così piccolo non è certo convincente come base per le aspettative future".

Come suggerisce l'esempio del 2016, il prezzo dl bitcoin potrebbe non vedere il suo salto più significativo fino al mese prima del dimezzamento. Secondo CoinMarketCap, il prezzo di BTC è passato da 448 USD il 25 maggio a 762 USD il 19 giugno.

È quindi sceso a 662 USD entro il 9 luglio, data precisa del dimezzamento. Tuttavia, da quel momento in poi c'è stato un aumento molto costante dei prezzi per il resto dell'anno, che si è concluso a 955 USD il 31 dicembre.

Crescita a lungo termine?

Il fatto che il prezzo di BTC sia aumentato dopo il dimezzamento del 2016 sta dando agli operatori e agli holders la speranza che sperimenterà aumenti simili dopo il dimezzamento del prossimo anno.

"Dati gli storici movimenti dei prezzi a seguito di dimezzamenti passati, l'analisi tecnica porta molti a ritenere che il dimezzamento successivo avrà un impatto simile a quello precedente", Lou Kerner - un partner della società di consulenza cripto CryptoOracle - dice a Cryptonews.com .

Tuttavia, Glen Goodman non è così sicuro che l'halving avrà un impatto significativo.

"In primo luogo, l'offerta non si ridurrà, continuerà a salire, ma aumenterà semplicemente più lentamente di prima", afferma. "Dall'altra parte dell'equazione, la domanda di bitcoin potrebbe aumentare più rapidamente dell'offerta, ma se non aumenta così rapidamente - o se diminuisce - non c'è motivo di credere che il dimezzamento causerebbe un aumento del prezzo."

In entrambi i casi, un recente sondaggio su Twitter ha mostrato che la maggioranza assoluta degli intervistati pensa che il dimezzamento "è carburante per missili":

Tuttavia, la teoria dell'opinione contraria afferma che se la maggioranza concorda sulla direzione di una mossa del mercato, allora le probabilità sono significative che i prezzi si muoveranno nella direzione opposta. La domanda è: chi è questa maggioranza e come cambierà nei prossimi sei mesi? Il conto alla rovescia è iniziato.
___

Scopri di più: Halving e oltre: cosa riserva il futuro per i minatori di Bitcoin

Più Articoli