Home In EsclusivaIn Primo Piano

Ecco perché le offerte di Security Token sono all'avanguardia nel settore delle criptovalute

Di Alex Lielacher
Ecco perché le offerte di Security Token sono all'avanguardia nel settore delle criptovalute 101
Source: iStock/LeoWolfert

L'industria dei titoli digitali è già in vantaggio rispetto al resto del settore delle criptovalute in termini di processi KYC (conosci il tuo cliente), quindi l'impatto della cosiddetta "eegola di viaggio" dovrebbe essere minimo, Carlos Domingo, fondatore e CEO della piattaforma di security token Securitize, ha detto a Cryptonews.com.

Come promemoria, la "regola del viaggio", che è una novità per molti fornitori di servizi di asset virtuali (VASP), come gli exchange di criptovalute, richiede che queste società condividano le informazioni dei clienti tra loro, in modo che un exchange possa confermare, ad esempio, che un cliente su un'altra piattaforma che sta inviando 10 bitcoin ha un'identità verificata.

E mentre gli exchange e altri VASP sono fermi nel tentativo di implementare le nuove regole, introdotte dalla ask force finanziaria (GAFI), l'industria dei security token ha già una soluzione.

“Ad esempio, tutti i titoli in esecuzione con il protocollo DS di Securitize possono essere scambiati solo con portafogli che hanno superato le procedure KYC con l'emittente del titolo digitale o un [sistema di negoziazione alternativo] regolamentato sul quale i titoli digitali sono negoziati. Questo assicura che ci siano sempre delle rampe che conducano controlli adeguati su potenziali investitori e cessionari, che si tratti dell'emittente o di un attore regolamentato come un broker-dealer”, ha spiegato Domingo.

Secondo lui, questo protocollo impedirà qualsiasi operazione che tenti di essere effettuata su un portafoglio sconosciuto.

"Se il portafoglio è noto, lo scambio verrà eseguito solo se non viola determinate restrizioni di trasferimento. Quindi, esiste un processo in due fasi per la negoziazione della conformità nel mercato dei titoli digitali che il mercato delle criptovalute, per la maggior parte, non ha ancora sperimentato", ha concluso.

Tuttavia, mentre l'industria dei security token potrebbe essere all'avanguardia nell'implementazione di nuove regole e nonostante sia acclamata come la nuova ICO (offerta di token iniziale), le STO (offerte di security token) non sono riuscite a raccogliere importi analoghi a quelli del mercato ICO, che si trova in un declino ora.

Tra gennaio e maggio 2019, otto STO hanno raccolto 241 milioni di USD con la più grande offerta di BoltonCoin, che ha raccolto oltre 68 milioni di USD dagli investitori, secondo il 5° report ICO/STO di PricewaterhouseCoopers (PwC). Nel 2018, il mercato STO ha raccolto 444 milioni di USD. In confronto, tra gennaio e maggio 2019 sono stati raccolti in totale 3,3 miliardi di dollari attraverso varie offerte di token. In quel periodo si sono svolte 250 vendite di token. Nello stesso periodo dal 2018, ci sono state 537 offerte di token che hanno raccolto $ 13,7 miliardi nello stesso periodo.

PwC ha osservato che i dati indicano la continua crescita del mercato delle STO affermando: “Da gennaio a maggio 2019, lo sviluppo positivo delle STO è continuato e si prevede che proseguirà per tutto il 2019 e il 2020, supponendo che la regolamentazione delle STO si rafforzi e che exchange più grandi e regolamentati supportino le STO.”

“Le STO sono significativamente più complesse delle ICO, date le restrizioni normative su chi può partecipare per ciascuna giurisdizione. Le ICO, al contrario, non controllano chi può e non può partecipare”, ha aggiunto Domingo.

In entrambi i casi, spera che continueremo a vedere la crescita delle STO "come un meccanismo di finanziamento poiché l'esperienza complessiva degli investimenti nelle STO diventa più fluida e semplice e vediamo maggiori opzioni di liquidità".

Le STO offrono ai loro proprietari un livello di proprietà maggiore rispetto alle ICO/IEO (initial exchange offerings) ed sono nate dalla necessità di conformarsi al crescente controllo normativo in tutto il mondo.

Più Articoli