10 aprile 2021 · 4 min read

La volatilità è l'amica migliore delle Cripto

Stephen Ehrlich, co-fondatore e Amministratore Delegato di Voyager Digital, un broker di criptovalute.
_____

la volatilità delle crypto

Fonte: Adobe/andov

La volatilità fa bene alle criptovalute. Serve a molteplici scopi man mano che l'intero ecosistema cripto matura, che dobbiamo ricordare è un settore e una tecnologia che ha solo poco più di un decennio. Le industrie nuove ed emergenti sono per loro natura volatili mentre si muovono verso l'adozione mainstream. Ma la volatilità attira persone, investitori e tecnologi, che guidano il ritmo di adozione e man mano che cresce, la volatilità diminuisce naturalmente. Nel caso del bitcoin (BTC), la sua volatilità è diminuita costantemente nel tempo e anche le recenti mosse brusche non hanno visto un aumento così grande della volatilità rispetto alle oscillazioni precedenti.

Prezzo di Bitcoin e grafico della volatilità

bitcoin volatilità

Fonte: www.buybitcoinworldwide.com

La volatilità continua ad attrarre partecipanti poiché è indiscutibilmente nella nostra natura umana essere attratti da asset soggetti a un rapido apprezzamento dei prezzi. Nel corso della storia, ci sono state numerose bolle di asset che sono scoppiate, come i tulipani olandesi del 1600 che sono quelli che vengono maggiormente associati alle criptovalute. Ma i tulipani forniscono davvero qualche utilità a parte l'aspetto e l'odore? Molte risorse cripto forniscono effettivamente uno scopo, un'utilità e fungono da spina dorsale per i nuovi protocolli tecnologici su cui vengono costruite app utili. Questo è il motivo per cui stiamo assistendo a una maggiore adozione e poiché l'intero mercato continua a crescere; ora vediamo le istituzioni abbracciare Bitcoin diversificando in esso come riserva alternativa di valore. Questo è il motivo per cui la volatilità fa bene alle criptovalute. Ma un'altra dura realtà è che consente alle persone di conoscere i rischi, così come i vantaggi, di essere coinvolti. Si spera che ciò venga fatto con l'assistenza del broker scelto o tramite webinar educativi, video e altri materiali collaterali.

Sì, ce ne saranno molti che si bruceranno le dita, soprattutto se impiegano la leva finanziaria nel loro trading senza un approccio disciplinato alla gestione del rischio.

Lo stesso si può dire del boom e del crollo di Internet alla fine degli anni '90 e all'inizio degli anni 2000 che ha visto fallire molte "dotcom". La leva era in circolazione anche in quei giorni, quindi sfortunatamente molte persone hanno imparato a proprie spese, ma è un male necessario affinché l'industria si affermi ancora di più. Per Bitcoin, abbiamo visto scoppiare più bolle, con il 2017/18 che è stato l'ultimo ciclo, e subito dopo gli scettici hanno suggerito che la fine delle criptovalute era vicina. Ma quelli che vedevano il potenziale della tecnologia tenevano la testa bassa e costruivano piattaforme e applicazioni sorprendenti. Se diamo uno sguardo al Bitcoin oggi, è chiaro che la fine non è neanche lontanamente vicina.

La volatilità attira l'attenzione

La volatilità attira anche l'attenzione delle autorità di regolamentazione, un'altra evoluzione naturale delle industrie nascenti. In alcune occasioni, tuttavia, può esserci un'eccessiva regolamentazione. Mentre il sentimento dietro il divieto della Financial Conduct Authority del Regno Unito agli investitori al dettaglio di poter negoziare derivati ​​cripto è giusto, rispetto al tentativo di fornire una maggiore protezione agli investitori, può comunque limitare la scelta e, in definitiva, spingere gli investitori verso broker offshore che possono permettersi molte meno protezioni normative. Se un investitore vuole davvero impiegare la leva finanziaria nel proprio trading, troverà un modo per farlo, quindi forse piuttosto che un divieto assoluto, forse limitare la quantità di leva che possono invece utilizzare sarebbe meglio.

I divieti di certo non aiutano la liquidità e sono in realtà controproducenti. Abbiamo visto diverse decisioni di "vietare" le criptovalute annullate quando le autorità si sono rese conto che le persone lo hanno semplicemente aggirato utilizzando una VPN o altri mezzi per acquistare BTC. L'India è ora pronta a votare per un divieto sulla criptovaluta, ma allo stesso tempo dovrebbe introdurre la propria valuta digitale della banca centrale, situazione che di per sé invia messaggi contrastanti. Man mano che i governi diventano più informati sulle criptovalute e capiscono come sono totalmente senza confini, è probabile che i divieti diminuiranno e la liquidità continuerà a migliorare ulteriormente.

Il deposito del prospetto di Coinbase e il fatto che la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti stia consentendo di diventare pubblico a questo listing diretto anticipato di 100 miliardi di dollari, con un significativo coinvolgimento dei consumatori, è un'ulteriore accettazione delle risorse digitali da parte delle autorità. La continua evoluzione del settore che diventa mainstream e le società pubbliche controllate e autorizzate ad andare avanti dalla SEC, prefigurano le prospettive a lungo termine della SEC secondo cui questo settore è qui per rimanere e la regolamentazione e l'accettazione delle risorse digitali come asset class sono imminenti . La regolamentazione aggiunge legittimità al settore e attirerà un pubblico più ampio di investitori e partecipanti, poiché la supervisione dà conforto a un gruppo più ampio di investitori.

La regolamentazione è molto importante, ma deve trovare l'equilibrio per proteggere i consumatori, ma allo stesso tempo per promuere l'adozione di una tecnologia e una classe di attività veramente innovative. Quindi, per quelle persone che si lamentano del fatto che i mercati delle criptovalute siano troppo volatili, ABBIAMO BISOGNO della volatilità affinché l'intero ecosistema possa prosperare.

____

Seguici sui nostri canali social:

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT

 

Per saperne di più: 
- Bitcoin Market Changed 'Radically' & Volatility Decline Attracts Institutions
- CFOs and Financial Advisors Have Different Concerns About Bitcoin
- South Korean Traders Offered First Fear-Greed Crypto Volatility Tool
- Have Crypto Traders Learned? "Only" USD 600M Liquidated In One Hour