31 ago 2021 · 6 min read

L'alfabetizzazione finanziaria dei politici è sufficiente?

alfabetizzazione finanziaria

Fonte: Adobe/barintolga

Poco dopo che la pandemia da COVID-19 ha messo in crisi l'economia globale nel Marzo 2020, ho scritto un saggio in cui esprimevo la mia speranza che il crollo finanziario in corso non sarebbe stato utilizzato per giustificare una spinta per una maggiore educazione all'alfabetizzazione finanziaria nelle scuole. Ma da allora questo è successo.

Nel Maggio 2020, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) ha annunciato i risultati del suo Programma per la valutazione internazionale degli studenti 2018 con la seguente domanda: "Con l'aumento della disoccupazione e una recessione globale incombente, è più importante che mai chiedersi: sono ben informati gli adolescenti sulle questioni di denaro?"

L'Ontario ha recentemente aggiunto l'alfabetizzazione finanziaria al curriculum di matematica di Grade 9. Alcuni ricercatori hanno sottolineato l'importanza dell'educazione all'alfabetizzazione finanziaria durante l'attuale crisi economica COVID-19.

Cos'è l'alfabetizzazione finanziaria e quali sono i suoi limiti

L'alfabetizzazione finanziaria, come definita dall'OCSE, è "una combinazione di consapevolezza, conoscenza, abilità, atteggiamento e comportamento necessari per prendere decisioni finanziarie sane e, in definitiva, raggiungere il benessere finanziario individuale".

La mia ricerca sui documenti del curriculum delle scuole superiori in Canada e negli Stati Uniti mostra che l'educazione all'alfabetizzazione finanziaria inquadra i risultati finanziari in modi individualisti che sono radicati nell'ideologia del merito. L'alfabetizzazione finanziaria tradizionale presta poca attenzione ai più ampi contesti economici e socio-politici in cui prendere il controllo delle finanze è progressivamente più difficile per le famiglie in difficoltà poiché il divario tra i ricchi e tutti gli altri continua ad allargarsi.

Spinte all'alfabetizzazione finanziaria post-recessione

All'indomani della recessione del 2008, l'alfabetizzazione finanziaria ha guadagnato terreno sia in Canada che negli Stati Uniti.

La studiosa di educazione Laura Pinto sostiene che gli effetti economici negativi della crisi finanziaria del 2008 sono stati meno pronunciati in Canada che in altri paesi dell'OCSE. Tuttavia, le connessioni stabilite dai governi e dai media tra lo stato dell'economia e la necessità di alfabetizzazione finanziaria tra i cittadini hanno portato allo sviluppo di politiche di educazione all'alfabetizzazione finanziaria in tutta la nazione.

Nel 2010, un editorialista del Toronto Star ha riassunto: "Dopo l'ultimo crollo del mercato azionario, il governo federale si è reso conto che le persone avevano bisogno di aiuto per spendere, risparmiare, investire e, naturalmente, prendere in prestito".

Sia nelle economie industrializzate che in quelle emergenti, l'OCSE ha dichiarato che "la mancanza di alfabetizzazione finanziaria è stato uno dei fattori che contribuiscono a decisioni finanziarie mal informate..." Ha raccomandato ai governi di sviluppare programmi di educazione finanziaria e di integrare l'educazione all'alfabetizzazione finanziaria nei programmi scolastici, e molti hanno seguito l'esempio.

Tali raccomandazioni e sforzi del governo hanno suggerito che erano le abitudini di spesa del pubblico in generale a essere responsabili della recessione, nonostante il fatto che sia la mancanza di regolamentazione del governo sia il comportamento sconsiderato e illegale nel settore finanziario fossero fattori che contribuivano in modo significativo.

Irresponsabilità finanziaria?

Oggi, alcuni sostenitori dell'alfabetizzazione finanziaria si stanno concentrando su come la recessione da COVID-19 ha smascherato l'irresponsabilità finanziaria di alcune persone.

Negli Stati Uniti, la società di intermediazione Charles Schwab, il cui amministratore delegato è un miliardario, è una delle tante società di servizi finanziari che produce risorse di alfabetizzazione finanziaria.

I risultati del sondaggio online dell'azienda, condotto dall'Harris Poll su oltre 2.000 adulti statunitensi nel Giugno 2020, sono riportati sul sito Web Schwab Money Wise, che promuove i piani di lezioni scolastiche. L'indagine ha rilevato che l'89% degli intervistati concorda sul fatto che la mancanza di educazione finanziaria contribuisce alla povertà (58%), alla mancanza di opportunità di lavoro (53%), alla disoccupazione (53%) e alla disparità di ricchezza (52%). Secondo la società, i risultati espongono il "grave impatto" della "mancanza di educazione finanziaria durante il COVID-19".

alfabetizzazione finanziaria

Le persone partecipano a una manifestazione a Montrréal, il 29 Agosto 2020, in cui hanno protestato per finanziare la polizia con l'obiettivo di porre fine al razzismo sistemico. LA STAMPA CANADESE/Graham Hughes

Ingiustizie economiche, razziali

I sostenitori dell'educazione all'alfabetizzazione finanziaria continuano a legare il know-how e il comportamento finanziario individuale a problemi sociali e problemi economici profondamente radicati anche di fronte a una crisi finanziaria causata da una pandemia e un anno di proteste per i diritti civili globali dopo l'omicidio di George Floyd a Minneapolis.

Sia la pandemia che le proteste hanno costretto il pubblico a fare i conti con il divario di ricchezza razziale sia negli Stati Uniti che in Canada e il razzismo economico nella risposta e nella ripresa della pandemia del Canada.

Economisti come Darrick Hamilton e William A. Darity, Jr. hanno mostrato come strutture economiche e sociali profondamente radicate, come l'eredità e i trasferimenti di ricchezza intergenerazionale a beneficio dei bianchi, perpetuano la disuguaglianza della ricchezza e il razzismo negli Stati Uniti. Eppure, scrivono, le narrazioni sull'alfabetizzazione finanziaria implicano che alla radice della povertà ci sia uno scarso processo decisionale o una conoscenza finanziaria carente da parte dei neri americani.

L'economista politico Chris Clarke ha notato come in risposta alle crisi economiche, l'educazione all'alfabetizzazione finanziaria sembra servire come strategia di coping che rende le persone più resilienti di fronte agli inevitabili fallimenti del mercato.

Ma nel posizionare i crolli finanziari come inevitabili, gli elementi contraddittori di questo pensiero diventano evidenti: il comportamento conforme al mercato approvato dall'educazione all'alfabetizzazione finanziaria non può in definitiva garantire il benessere economico per i suoi soggetti.

I destinatari dell'educazione all'alfabetizzazione finanziaria sono istruiti, come scrive Clarke, a "imparare a fallire".

Punti chiave da COVID-19

Sfidiamo l'idea che se impariamo a gestire meglio i nostri soldi, possiamo prevenire il prossimo crollo finanziario o prosperare.

Al contrario, la pandemia ci ha ricordato che non siamo autosufficienti ma parte di un collettivo. Quello che vediamo ora è un valido caso per una forte rete di sicurezza sociale che includa congedi per malattia retribuiti, alloggi a prezzi accessibili, assicurazione contro la disoccupazione e un forte sistema sanitario.

Anni di politiche di austerità e un disinvestimento nello stato sociale prima della pandemia, tuttavia, hanno solo esacerbato gli effetti del COVID-19 in Canada.

Allo stesso tempo, il Canadian Emergency Response Benefit (CERB) ha mostrato che la ristrutturazione economica e la ridistribuzione della ricchezza sono possibili una volta che un problema è considerato una crisi.

Decisioni sbagliate da parte di chi è al potere

Invece di concentrarci sull'educazione all'alfabetizzazione finanziaria per gli studenti, riformuliamo la discussione sul profondo analfabetismo di coloro che sono al potere: la loro alfabetizzazione finanziaria è sufficiente?

Una cattiva politica ha permesso ai miliardari Canadesi di aumentare la loro ricchezza di 78 miliardi di dollari durante la pandemia, mentre quasi tre milioni di Canadesi hanno perso il lavoro solo a marzo e aprile 2020.

Coloro che lavorano in settori essenziali mal pagati che non potevano permettersi il tempo libero hanno sopportato il fardello delle infezioni e dei decessi da COVID-19.

Oggi, mentre il pianeta continua a bruciare e molte persone in tutto il mondo attendono i vaccini, assistiamo all'accumulo e allo sperpero di risorse. Il fondatore di Amazon Jeff Bezos, che ha accumulato quasi 70 miliardi di dollari dall'inizio della pandemia, ha recentemente fatto notizia quando ha celebrato una corsa allo spazio privato.

Insegnare ai bambini un budget migliore non risolverà la disuguaglianza. Affrontare l'alfabetizzazione finanziaria di politici e decisori chiave che fanno politiche che lasciano gli amministratori delegati come Bezos evitando le tasse federali sul reddito o consentono ai ricchi Canadesi di sottrarre fondi nei paradisi fiscali offshore potrebbe essere.
 

Agata Soroko, candidato al dottorato, Facoltà di Scienze della Formazione, L'Université d'Ottawa/Università di Ottawa.

The Conversation

Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con una licenza Creative Commons. Leggi l'articolo originale.

________

Seguici sui nostri canali social:

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

____
Per saperne di più:
- Bitcoin deve superare 7 sfide per un utilizzo di massa
- Conoscenza delle cripto in aumento, incoraggiamento agli investimenti

- Honesty and Education Will Help Bitcoin Build Trust – Survey

- Academic: All Undergrads Should Learn About Bitcoin & Blockchain