Cosa e come il “lento” Bitcoin vince nella tempesta di innovazioni cripto

Simon Chandler
| 6 min read

Molte persone stanno aspettando per lo più la” prossima grande novità” per realizzare profitti decenti. Ci sono due fattori chiave che rendono la stabilità una cosa buona piuttosto che cattiva nelle criptovalute. “Oramai Bitcoin è un marchio di livello

Fonte: Adobe/narvall

Le criptovalute rappresentano uno degli sviluppi tecnologici più innovativi e rivoluzionari che si siano verificati nella storia recente. La domanda è: la crittografia è ancora innovativa e ci si aspetta sempre più che le nuove piattaforme di crittografia forniscano miglioramenti tecnici significativi rispetto ai loro predecessori?

Secondo gli esperti che hanno parlano con Cryptonews.com , alcune persone sono sempre alla ricerca della prossima ‘grande cosa’ nelle criptovalute, con molte di queste persone motivate più dalla speculazione finanziaria che da qualsiasi desiderio specifico di evoluzione tecnologica.

Tuttavia, un gruppo probabilmente più ampio di persone all’interno delle criptovalute apprezza la relativa stabilità di piattaforme come Bitcoin (BTC) e Ethereum (ETH). Aggiornandosi in modo più graduale e sicuro, tali piattaforme forniscono le solide basi su cui possono crescere le innovazioni.

Cryptoassets: i nuovi smartphone?

Alcune persone vedono le criptovalute come un nuovo tipo di prodotto tecnologico di consumo, che deve essere costantemente aggiornato, aggiornato e sostituito. Questo tipo di pensiero è rappresentato da un tweet di Huobi questo aprile:

Guardando Twitter o cercando sul Web le "criptovalute più innovative", non troverai carenza di persone che sostengono ogni nuovo criptoasset come il più grande token mai sviluppato. Troverai anche qualcosa di molto simile per nuove piattaforme e servizi costruiti su varie blockchain, in particolare quelli relativi alla finanza decentralizzata (DeFi).

Tuttavia, mentre sembra esserci una tendenza evidente nelle criptovalute da parte di alcune persone a parlare in termini di quale progetto sia più "innovativo" dell’altro, le figure del settore non credono che sia una tendenza dominante. Inoltre, Kunal Barchha, il fondatore di CoinRecoil , uno scambio cripto con sede in India, ha detto a Cryptonews.com che il desiderio di "innovazione" è spesso semplicemente guidato dal desiderio di una nuovo moneta da pompare.

"Direi che una piccolissima percentuale di persone vede le criptovalute come prodotti tecnologici di consumo. La maggior parte delle persone è interessata a cavalcare l’onda e realizzare profitti", ha detto.

Barchha ha riconosciuto che coloro che sono più dediti e personalmente investiti in un progetto possono essere concentrati più sui suoi aspetti tecnologici che su qualsiasi altra cosa.

Tuttavia, ha affermato che molte persone "stanno aspettando principalmente la ‘prossima grande cosa’ per realizzare profitti decenti. Lo abbiamo visto durante il boom delle offerte iniziali di monete, poi con le offerte iniziali degli exchange e ora con la DeFi".

Tim Rainey, Chief Financial Officer presso il provider di co-locazione mineraria con sede a New York Greenidge Generation , ha anche suggerito che la comunità crittografica sia generalmente divisa tra due mentalità di base:

  • Quelli vedono le criptovalute come una copertura speculativa contro l’attuale sistema finanziario,
  • Quelli che vogliono entrare nel prossimo grande evento dal primo piano.

"I primi apprezzano cose come stabilità, effetti di rete e marchio, e generalmente gravitano verso BTC a causa di queste qualità. Considerano la sua stabilità come una caratteristica e non come un bug, come evidenziato dalla spiegazione Michael Saylor per aver messo i contanti di riserva di MicroStrategy in BTC", ha affermato.

Quanto a quest’ultimo gruppo, è "motivato dalla possibilità di essere tra i primi ad investire [in una nuova criptovaluta] prima che possa potenzialmente raggiungere la popolarità e l’apprezzamento del prezzo pari a quelli di Bitcoin o di altre ben note criptovalute".

Le basi e gli standard tecnologici richiedono stabilità

Al centro di questa divisione ci sono due fattori chiave che rendono la stabilità una cosa buona piuttosto che cattiva nelle criptovalute.

In primo luogo, nel caso di Bitcoin, il suo crescente status di riserva di valore significa probabilmente che non ha davvero bisogno di innovare costantemente.

"Bitcoin è oramai un marchio di livello mondiale come Coca-Cola o Disney . È noto e affidabile ", ha affermato Mark Jeffrey, il fondatore di Guardian Circle , una rete di risposta alle emergenze della comunità che utilizza il token GUARD, che ha affermato che l’approccio cauto di Bitcoin al cambiamento è uno dei suoi punti di forza.

“Sì, è lento. Ma come riserva di valore, è più che sufficiente", ha detto a Cryptonews.com . “Lo scopo di Bitcoin nella vita è sostituire l’oro. NON HA BISOGNO di altre funzionalità. E ai fini del marchio e della fiducia: più vecchio è meglio è. Non penso che nulla al momento possa sostituire Bitcoin come principale riserva digitale di valore. Quella gara è finita."

In secondo luogo, molte blockchain servono essenzialmente come infrastruttura per i vari progetti di terze parti costruiti su di essi. Secondo lo sviuppatore di Bitcoin SV (BSV) Brendan Lee, questo significa che non sarebbe saggio aggiornarli e modificarli frequentemente.

“L’idea è creare un sistema che possa essere utilizzato come strato di base per la tecnologia futura. Ciò significa che deve essere abbastanza semplice da costruire qualsiasi cosa, ma anche che deve avere un protocollo bloccato", ha detto.

Lee ha affermato che poche persone accetterebbero un sistema per la memorizzazione di valore che potrebbe ottenere un "aggiornamento" che renda i loro soldi non spendibili o la loro applicazione finanziaria inutilizzabile. "Non è il protocollo che deve cambiare per aggiungere nuovi casi d’uso, ma il protocollo che deve essere sufficientemente flessibile da adattarsi a tutti i casi d’uso."

Innovazione futura

Tuttavia, per le criptovalute che non mirano a diventare un’infrastruttura o una riserva di valore, è necessario un certo grado di innovazione regolare.

“Per le blockchain il cui scopo principale non sia quello di essere una riserva di valore ci si aspetta che i loro utenti continuino ad evolversi per soddisfare meglio la loro visione originale. Se una simile blockchain smettesse di innovare, potrebbero prendere il suo posto altre blockchain che mirano a risolvere gli stessi problemi", ha affermato Igor Runets, fondatore e CEO di BitRiver , un fornitore di servizi di mining con sede in Russia.

Alla luce di ciò, possiamo continuare ad aspettarci un flusso regolare di nuovi progetti, in particolare quando si tratta di progetti costruiti su blockchain come Ethereum e Bitcoin. Ma come ha dimostrato quanto sopra, non c’è innovazione senza un certo grado di stabilità sottostante.
____
Ulteriori informazioni:
‘If DeFi Collapsed, Bitcoin Would Still Be Bitcoin’
Bitcoin And Ethereum Scale Slower Than Cryptoverse Grows
Why the Bitcoin vs. Ethereum ‘Rivalry’ Benefits Both Tokens
Stablecoins Might Be Better Than Bitcoin For Payments, But Maybe Not For Long
Watch Out, Bitcoin, Altcoins Are Turning More and More to Payments
Now That Bitcoin ‘is Digital Gold,’ Which Crypto is For Payments?