22 maggio 2021 · 4 min read

Che ruolo possono svolgere gli NFT nell'e-commerce?

Justin Banon è il CEO e co-fondatore di Boson Protocol, un ecosistema di dCommerce che utilizza token non fungibili (NFT) codificati con la teoria dei giochi.

Fonte: Adobe/vegefox.com

__________

Con l'avvento del Web 2.0, le piattaforme di e-commerce ormai onnipresenti sono state presentate e vendute come un'alternativa più equa al modo di fare business fino a quel momento. La premessa sembrava semplice: connettere acquirenti e venditori e automatizzare il processo il più possibile utilizzando software all'avanguardia per creare un'economia di condivisione equa e competitiva a vantaggio di tutte le parti. Tuttavia, non è andata così.

Come sappiamo, la loro capacità di controllare ciascuna fase di ogni transazione ha fatto sì che queste piattaforme si trovassero con un enorme potere di mercato. Come modelli di business centralizzati, hanno alimentato una necessità che si autoalimenta per estrarre il massimo valore da ogni ingranaggio della ruota.

Come un effetto valanga e quasi 20 anni dopo, ora abbiamo un ecosistema commerciale globale completamente dominato dagli Amazon e dagli Alibaba, ciascuno dei quali estrae il massimo valore da tutti i partecipanti, a una velocità che sono liberi di determinare. È chiaro a molti che questi sistemi di commercio sono anticoncorrenziali, monopolistici, iper-estrattivi e insostenibili.

Per fortuna, i token non fungibili (NFT) hanno fornito una soluzione.

Gran parte del clamore che circonda gli NFT negli ultimi mesi si è concentrato sull' arte digitale, tuttavia, il loro valore si estende ben oltre la loro rappresentazione di un'immagine digitale.

Quando codificati con la teoria dei giochi, gli NFT consentono l'automazione del riscatto dei diritti digitali per gli asset fisici, tokenizzando i futuri impegni commerciali. Ciò consente alle imprese, alle organizzazioni e ai clienti di colmare il divario tra le tecnologie digitali decentralizzate, il trasferimento e il commercio di beni fisici.

Prendi, ad esempio, una nuova giacca. Tokenizzando un futuro impegno commerciale per lo scambio di una giacca, un venditore può vendere questo NFT a un acquirente, rendendo l'acquirente il proprietario dei diritti per ricevere la giacca. Riscattando l'NFT, l'acquirente riceve la giacca come farebbe in qualsiasi altra transazione.

Il punto di svolta qui, tuttavia, è che gli NFT possono essere utilizzati per depositare in garanzia il pagamento dell'acquirente e introdurre uno schema di deposito bilaterale su entrambe le parti, che garantisce che il commercio proceda come previsto, a causa del fatto che entrambe le parti siano in gioco. Questo, di per sé, è rivoluzionario, poiché riduce al minimo l'arbitrato, i costi e la fiducia, consentendo l'automazione delle transazioni senza interruzioni tra le parti.

 

Sebbene i token non fungibili possano rappresentare molti oggetti diversi, dalle case agli asset di gioco, possono essere suddivisi in due grandi categorie: i token che rappresentano oggetti della vita reale e quelli puramente digitali. Uno dei principali vantaggi di tokenizzare un asset in questo modo è che può portare liquidità a mercati altrimenti piuttosto illiquidi, e la nuova tendenza verso il frazionamento degli NFT con piattaforme come NIFTEX lo rende ancora più vero.

Tradizionalmente, ad esempio, il mercato dell'arte è stato molto illiquido e dominato da un piccolo numero di operatori storici e collezionisti. La convergenza degli NFT e della finanza decentralizzata (DeFi) porterà infine alla creazione di pool di liquidità per asset - digitali e fisici - per i quali i mercati al momento non esistono nemmeno.

Naturalmente, ci sono alcuni NFT che non sono progettati esplicitamente per essere scambiati ma che hanno un altro scopo, come i token di identità e, ad esempio, quelli che rappresentano una sorta di contratto future per un asset fisico, piuttosto che un token che rappresenta il bene fisico stesso.

Consentendo alle parti di scambiare con un arbitrato ridotto al minimo da parte degli intermediari, vi sono significative implicazioni di riduzione dei costi sia per il venditore che per l'acquirente. Questo è incredibilmente importante, perché nella forma tradizionale di e-commerce centralizzato, gli intermediari sono praticamente tenuti in ostaggio dal venditore, il che significa che l'acquirente ha molto meno potere in una determinata controversia. A tal fine, si sta ponendo l'onere della risoluzione dei conflitti sia sull'acquirente che sul venditore, poiché entrambi hanno qualcosa da perdere se una transazione non va avanti come pianificato.

Codificando gli smart contract con una serie di regole che definiscono il trasferimento del pagamento e l'impegno a trasferire l'articolo come descritto, gli NFT possono rilasciare i depositi per conto dell'acquirente e del venditore  e questo incentiva un corretto comportamento.

 

Le potenziali implicazioni sociali di questa tecnologia sono sbalorditive. Come industria, dobbiamo bilanciare la cautela con la necessità di cogliere queste opportunità e trasformare il panorama del commercio. Il potere dei monopoli del commercio elettronico sta crescendo a tal punto che i danni che portano con sé stanno diventando quasi irreversibili.

L'alternativa tecnologica è già alle porte e, abbracciandola, possiamo creare un sistema di commercio più equo, giusto e innovativo.

____

Per saperne di più:
- NFTs Are Much Bigger Than An Art Fad
- Another World-Famous Meme Capitalizes on the NFT Hype
- New WWF Project To Use NFTs to Save Animals

- NFT Performance Art: Corporations Could Capitalize On Protest
- Why NFTs Aren’t Just for Art and Collectibles
- NFT Explosion Coming over Next 2 Years & Will Create Jobs, Say Insiders

- Oversupplied NFT Market Sees Interest and Sales Plunge
- Money Laundering Might Taint NFTs Too, Prepare For Tighter Controls
- NFTs Are Selling for Millions, But How Do You Tell a Diamond From a Dud?

- Consider These Legal Questions Before Spending Millions on NFTs
- Non-Fungible 2021: Prepare Your NFTs For DeFi, Staking, and Sharing
- Check These 4 Make-Your-Own-NFT Platforms