Home In EsclusivaIn Primo Piano

Il venture capital ruberà i riflettori dalle vendite di token?

Di Simon Chandler
Il venture capital ruberà i riflettori dalle vendite di token? 101
Fonte: iStock/tunart

Esaminando il nuovo decennio, sembra che le vendite dei token potrebbero diminuire di importanza per i progetti di criptovaluta e che al loro posto gli investimenti tradizionali ed il venture capital diventeranno più significativi.

"Abbiamo già assistito ad uno spostamento nel settore dalle offerte di monete iniziali (ICO) e dalle vendite di token all'equity", dice a Cryptonews.com Carlos Domingo, co-fondatore e CEO di Securitize , una piattaforma di security token. "I venture capitalist (VC) vogliono avere la proprietà diretta delle società oltre a determinati diritti, e il modello ICO non lo fornisce. Questo è il motivo per cui abbiamo visto crescere gli investimenti tradizionali in VC mentre le ICO svaniscono. "

Tuttavia, questa transizione probabilmente non avverrà immediatamente. "Non prevediamo investimenti così ingenti (circa 10 miliardi di dollari) nel 2020 attraverso fondi di rischio nell'ambito delle startup blockchain", afferma il portavoce di ICObench .

Tuttavia, negli ultimi anni c'è stato un costante aumento degli investimenti in venture capital in start-up legate alla blockchain e alle criptovalute. Nei primi tre trimestri del 2018, sono stati iniettati quasi 4 miliardi di USD di venture capital nell'ecosistema cripto attraverso 384 operazioni separate, rispetto a solo 1 miliardo di dollari nel 2017.

Nel frattempo, il 2019 ha registrato un grosso calo sia nelle vendite di token che negli investimenti venture capital, gli investimenti di VC in criptovalute e blockchain pari a 822 milioni di USD entro la metà dell'anno.

Tuttavia, poiché le vendite di token diminuiscono o si stabilizzano a un livello modesto e con la maturazione dell'ecosistema crittografico, è probabile che il capitale di rischio tradizionale cresca di importanza, in particolare quando le aziende producono sempre meno prodotti vitali. Secondo uno studio da Crypto Fund Research , le risorse totali la gestione dei fondi crittografici (compresi i fondi di rischio) è aumentata costantemente a 19 miliardi di dollari a partire da ottobre.

Meno 85%

Nel frattempo, nonostante la raccolta di 21,6 miliardi di dollari nel 2018, le ICO e le altre vendite di token sono riuscite a raccogliere "solo" 3.2 miliardi di dollari nel 2019, ovvero l'85% in meno, secondo i dati di Coinschedule.

Il venture capital ruberà i riflettori dalle vendite di token? 102
Fonte: Coinschedule

Nel 2020, gli attori del settore prevedono che dopo aver assistito a un declino nel 2019 rispetto agli anni precedenti, quest'anno potrebbe esserci un certo grado di stabilizzazione.

Inoltre, la piattaforma di rating ICO ICObench stima che la qualità dei progetti continuerà ad aumentare quest'anno mentre le offerte di scambio iniziali (IEOs) aumenteranno la loro quota nel mercato. La piattaforma prevede che i progetti genereranno "diversi miliardi di dollari" quest'anno, secondo il suo portavoce.

Nel frattempo, anche le offerte di security token potrebbero continuare a crescere nel 2020.

"Le soluzioni di scurity token sono sempre più sviluppate da molte delle più grandi istituzioni finanziarie del mondo, come il consorzio guidato da Mitsubishi UFJ Financial Group come recentemente annunciato", afferma Carlos Domingo. "Poiché la tecnologia offre maggiori efficienze e costi inferiori per le principali transazioni, prevediamo un'adozione diffusa tra le banche globali del mondo".

In entrambi i casi, una cosa certa è che, anche se le vendite di token non riacquisteranno mai le altezze del 2017/2018, il mercato sarà sempre più regolato man mano che il decennio avanza. Autorità come la Ontario Securities Commission e la German Financial Market Supervisory Authority lo scorso anno hanno sempre più concesso in licenza le vendite di token e piattaforme di vendita di token e, se non altro, ciò ridurrà il rischio che gli investitori investano in vendite ingannevoli o di bassa qualità.
___
Per saperne di più: Kenyan Crypto Entrepreneurs Urge CMA to Create Regulatory Framework, Not Demons

Più Articoli