5 crypto per diventare milionario che ti sei lasciato sfuggire nel 2023

Massimo De Vincenti
| 4 min read

Si fa sempre una gran parlare delle migliori crypto da comprare e delle criptovalute che esploderanno, ma non si parla mai di quelle che sono già esplose e che avrebbero potuto creare un nuovo milionario.

Per questo abbiamo deciso di sottoporvi 5 crypto che nel 2023 sono letteralmente esplose e che, con un po’ di fortuna e intuizione, avrebbero potuto farvi passare le feste come Elon Musk e Jeff Bezos. Non ci credete? E allora andiamo subito a verificare…

Solana(SOL): un rally senza precedenti


Dopo il crollo di FTX  Solana è scesa rovinosamente fino a 9 dollari. Questo perché l’exchange di SBF era stato tra i suoi principali sostenitori e finanziatori, si temeva dunque un contraccolpo importante per questo importante Layer 1.

Anche gli ingenti quantitativi di SOL detenuti da FTX pesavano sul suo prezzo ma da quando è stato deciso che sarebbero stati rilasciati sul mercato in maniera moderata e pianificata Solana ha ricominciato a salire.

A inizio 2023 Solana stazionava ancora intorno ai 14 dollari, una quotazione che ha mantenuto fino a ottobre, dove il suo rally è iniziato da circa 20 dollari.

Nel momento in cui scriviamo Solana vale circa 72 dollari, ed ha quindi registrato un aumento del 417% da inizio anno.

Se avessimo investito 10.000 dollari quando Solana nel valeva 14 ad oggi avremmo circa 51mila dollari, con un guadagno netto oltre 41mila dollari.

Un investimento di 1.000 dollari avrebbe invece fruttato circa 5 mila dollari.

E vero, non si tratta di un guadagno milionario, ma stiamo parlando di una delle altcoin a maggiore capitalizzazione sul mercato, attualmente in sesta posizione.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Injective (INJ): La forza della De-Fi


Un’altra crypto particolarmente attiva è Injective (INJ) che nell’ultimo anno ha guadagnato il 1.787%. Injective Protocol (INJ) è una blockchain costruita per la finanza, che fornisce una piattaforma di smart contract di livello 1 aperta e interoperabile per applicazioni DeFi di prossima generazione.

Utilizza un meccanismo di consenso basato su Tendermint Proof-of-Stake, che può supportare un’alta velocità di transazioni al secondo (oltre 10.000 TPS).

Il rally di INJ è stato ancora più dirompente di quello di SOL, sebbene l’impennata sia iniziata nello stesso periodo, a ottobre-novembre con la ripresa del mercato.

Se avessimo investito 1.000 dollari in INJ quando valeva 1,6 dollari (oggi ne vale 31), avremmo realizzato un profitto di 18.375 dollari.

Con 10,000 dollari si investimento ne avremmo guadagnati 180mila. Non saremmo diventati milionari ma poco ci manca.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

PEPE (PEPE) la legge non scritta delle meme coin


L’inizio del 2023 ha consacrato anche una nuova meme coin, PEPE, che ha sconvolto il mondo crypto quando la ripresa del mercato era ancora lontana così come le forze rialziste che si sono accumulate dopo le prime richieste di ETF su Bitcoin.

PEPE conferma che le meme coin rivestono un ruolo importante nel panorama cripto anche se non hanno particolare utilità.

Dall’inizio dell’anno a oggi PEPE ha guadagnato il 2.473%. Un investimento di 1.000 dollari avrebbe fruttato circa $25,730, con un guadagno netto di $24,730.

10mila dollari di investimento avrebbero invece fruttato circa 250mila dollari di guadagno. Un quarto di milione.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Kaspa(KAS)- Un progetto che piace


A differenza dei nuovi layer 1 che stanno popolando il mercato crypto (Aptos e Ton su tutti) Kaspa ha deciso di andare in controtendenza e utilizza un algoritmo di consenso proof of work, invece del proof of stake verso cui stanno virando tutte le crypto. Ad oggi il token KAS ha guadagnato un +1.891% in un anno.

Lanciata nel novembre 2021 senza senza prevendite (ICO) e senza assegnazione di monete tramite Airdrop, Kaspa è una blockchain al 100% decentralizzata, open-source e gestita dalla comunità. L’offerta massima fissata a 28,7 miliardi stabilisce un tetto al numero totale di KAS che saranno mai creati. Questo è simile al modello di Bitcoin, che ha però un limite massimo di 21 milioni, e tende a creare un effetto deflazionario.

Se avessimo investito 1.000 dollari a inizio 2023, adesso avrebbe un valore di $19,910, con un guadagno netto di $18,910.

Con 10mila dollari sarebbero invece 189 mila dollari. Anche in questo caso stiamo parlando di una crypto disponbile sull’exchange di Kucoin e non sulla luna.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Bitcoin Minetrix (BTMX) i vantaggi della prevendita


L’ultima crypto che vi presentiamo è ancora in fase di prevendita ma ha già riscosso un enorme successo. Ha infatti raccolto 5,2 milioni di dollari in pochi mesi tramite una ICO – Initial Coin Offering. Le ICO seguono un vendita incrementale che premia i primi trader che acquistano il token proprietario della piattaforma.  Ogni nuova fase di prevendita il prezzo aumenta, regalando un vantaggio importante ai primi investitori.

 

Bitcoin Minetrix è un progetto che aiuta i piccoli investitori a entrare nell’altrimenti elitario settore del mining, e che  sta guadagnando forte impulso negli ultimi due mesi. Nonostante la redditività dell’industria del mining di Bitcoin, gli investitori al dettaglio sono stati esclusi dal settore a causa del monopolio delle grandi corporation. Come mai? Semplicemente perché il costo dell’investimento necessario e la competenza tecnica richiesta sono troppo elevati.

Con Bitcoin Minetrix, invece, i piccoli investitori possono estrarre BTC tramite cloud mining e guadagnare ricompense, solamente facendo lo staking del token $BTCMTX. I trader possono acquistare i token e, grazie allo staking, guadagnare crediti di mining, che possono essere bruciati per ottenere tempo di cloud mining o una percentuale dei rendimenti, con entrambe le opzioni che portano a ricompense passive in BTC.

Anche prima del lancio dell’operazione di cloud mining del progetto – che avverrà dopo che $BTCMTX sarà elencato sugli exchange – gli investitori possono già iniziare a guadagnare ricompense dallo staking, con un APY che attualmente è del 118%.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.