Home NewsBlockchain News

Il 60% delle aziende nella città sandbox non sa cosa sia la blockchain

Di Tim Alper
Il 60% delle aziende nella città sandbox non sa cosa sia la blockchain 101
Il Gwangandaegyo o Diamond Bridge a Busan, Corea del Sud. fonte: Adobe/Tom

Solo un anno fa, Busan, la seconda città più grande della Corea del Sud, festeggiava dopo che le era stato concesso il primo status di sandbox normativo blockchain della nazione, con grandi progetti in corso per l'implementazione di piani aziendali tokenizzati e innovazione basata sulla crittografia in tutta la città. Ma un nuovo sondaggio ha rilevato che, dopo 12 mesi, oltre sei aziende su 10 a Busan sono ancora perplesse riguardo alla blockchain.

Secondo Fn News, un sondaggio condotto dal Busan Research Institute sulle aziende della città ha scoperto che il 62% delle aziende ha risposto di "non sapere" cosa fosse la blockchain, con uno sbalorditivo 91% che afferma di non avere intenzione di adottarne la tecnologia.

Forse ancor più preoccupante, un sondaggio separato su 26 aziende che svolgono attività legate alla blockchain a Busan ha rilevato che quasi un quarto delle aziende si è lamentato di ostacoli normativi, nonostante il fatto che la zona sandbox, che comprende l'intera città, sia presumibilmente "priva di regolamenti" quando si tratta di blockchain.

Oltre il 23% delle aziende intervistate ha affermato che la regolamentazione era la "maggiore difficoltà" che hanno dovuto affrontare, con il 19% che lamentava una mancanza di sostegno alle politiche governative.

Quasi il 20% ha dichiarato di essere incerto sulla commerciabilità delle proprie soluzioni, mentre oltre il 15% ha lamentato una mancanza di risorse tecnologiche e umane. Un ulteriore 12% si è lamentato di essere stato finanziato insufficientemente.

Gli autori del rapporto del Busan Research Institute hanno concluso che la sandbox aveva bisogno di aiuto "stabilendo un ecosistema blockchain efficace", con più programmi di formazione e più aziende legate alla blockchain da portare in città.

All'inizio di quest'anno, due dei più grandi e frequentati luoghi turistici della città, tra cui l'affollata spiaggia di Haeundae, ha acconsentito di accettare pagamenti cripto in bitcoin (BTC) e altri token .
___
Ulteriori informazioni: Blockchain Adoption Lacks Evidence, Firms Use It For Non-Existing Problems - Report

Più Articoli