Balene di ApeCoin contro Ethereum

 

ApeCoin
Fonte: apecoin.com

Diverse balene ApeCoin (APE) hanno votato contro la proposta dell'organizzazione autonoma decentralizzata (DAO) di ApeCoin che suggeriva di rimanere su Ethereum (ETH), dando il sostegno della maggioranza alla migrazione verso un'altra catena, almeno per ora.

Soprannominata ApeCoin Improvement Proposal (AIP) 41, la proposta chiede ai possessori di token di rimanere su Ethereum, nonostante i problemi relativi alle gas fees.

Balene ApeCoin votano contro la proposta

Tuttavia, almeno tre balene ApeCoin che hanno presentato le loro schede finora hanno votato contro la proposta, ciascuna presentando 404.000 APE, 153.000 APE e 151.000 APE, rispettivamente, dalla fornitura di 1 miliardo di APE.

Uno, con 150.000  APE, ha votato a favore della proposta.

Per gentile concessione delle balene che hanno votato contro la proposta, al momento l'AIP 41 ha quasi il 53% dei voti contrari e il 47% a favore, il che significa che la maggioranza sta attualmente sostenendo una migrazione.

Le votazioni sono iniziate il 3 giugno e proseguiranno fino al 9 giugno.

In particolare, durante i primi giorni di votazione, un numero schiacciante di elettori era favorevole alla proposta.

Presentata il 1 maggio dall'ASEC, membro di ApeCoin DAO, la proposta afferma che "migrare a una catena diversa è un'impresa costosa, rischiosa e complessa con molte parti mobili che possono, se non attentamente considerate, causare perdite catastrofiche o, nel peggiore dei casi, abbandono da parte del [creatore del progetto] Yuga Labs e di altre entità che altrimenti [risulterebbero significative] per ApeCoin."

La proposta è arrivata in risposta a un suggerimento di Yuga Labs, l'entità dietro la popolare raccolta di token non fungibili (NFT) Bored Ape Yacht Club, secondo cui ApeCoin dovrebbe migrare alla propria catena per scopi di scalabilità, dopo che il mint di Otherdeed ha intasato la mainnet di Ethereum.

Yuga Labs ha detto: "Siamo spiacenti di aver spento le luci su Ethereum per un po'", aggiungendo: "Sembra del tutto chiaro che ApeCoin dovrà migrare alla propria catena per scalare correttamente. vorrei incoraggiare la DAO a iniziare a pensare in questa direzione".

Nel frattempo, uno sguardo ai commenti della community sul forum suggerisce che la maggior parte degli utenti supporta la permanenza su Ethereum.

Un utente, in risposta ad ASEC, ha affermato: "Sono pienamente d'accordo con la tua opinione secondo cui NON dovremmo migrare dalla catena Ethereum, in quanto ciò ci offre la migliore sicurezza e liquidità, SOPRATTUTTO con ETH 2.0 in arrivo".

Nel frattempo, altri utenti hanno anche notato che il progetto può utilizzare soluzioni di layer 2 per scopi di scalabilità. Un altro utente ha affermato: "Penso che dovrebbero invece guardare in arbitrum, optimism, zksync o immutable, usarli come sono o fare il fork e costruirli lì".

Il prezzo di APE

Alle 9:52 UTC, la 39a moneta per capitalizzazione di mercato, APE, è del 5,2% in un giorno e del 2,7% in una settimana, scambiata a 6,4 USD.

____

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______

Per saperne di più:
- APE raggiungerà i 27 USD entro la fine del 2022
- ApeCoin Smart Contract Exploited, ‘Well-Prepared Claimer’ Walks Away With USD 380K
- Livello di fees di transazione accettabile secondo Buterin
- La vendita di NFT di Otherdeed scende del 25%
- DeFi: crescita significativa sulle reti Ethereum L2
- Tendenze del layer 2 nel 2022