Arthur Hayes prevede che Bitcoin subirà un forte ribasso entro i primi di marzo

Gaia Tommasi
| 3 min read

 

BTC

In mezzo allo slancio di Bitcoin oltre la soglia di 44.000 dollari e il crescente entusiasmo per la possibile approvazione del primo ETF Spot su BTC, il co-fondatore dell’exchange BitMEX Arthur Hayes ha rilasciato una previsione ribassista su Bitcoin.

Hayes ha illustrato il suo punto di vista in un recente post, mettendo in guardia i trader nel bel mezzo del mercato rialzista. L’imprenditore ha anticipato una forte correzione del prezzo dell’asset crypto entro i primi giorni di marzo, e ha avvertito gli investitori, preparandoli a ciò che ha descritto come una “violenta caduta”.

Secondo Hayes, questa correzione avrà un forte impatto particolarmente sugli investitori che potrebbero essere considerati “turisti” del mercato:

“Mi aspetto che Bitcoin subisca una salutare correzione del 20-30% rispetto al livello raggiunto all’inizio di marzo. La perdita potrebbe essere ancora più significativa nel caso in cui gli  ETF Spot su Bitcoin siano già stati rilasciati sul mercato”.

Hayes ha anche affermato che la crypto potrebbe subire una correzione anche del 30-40%, se i forti afflussi di valuta fiat negli ETF Spot su Bitcoin spingessero la crypto oltre il valore di 60.000 dollari e vicino al massimo storico del 2021 a 70.000 dollari.

L’esperto ha delineato tre fattori critici che potrebbero avere un impatto sul mercato crypto nel mese di marzo.

  • Il calo del saldo del Reverse Repo Program (RRP): Hayes ha spiegato quanto sia cruciale monitorare l’andamento del Reverse Repo Program (RRP). Il Reverse Repo Program (RRP) è una operazione finanziaria utilizzata dalla Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti, per regolare temporaneamente la liquidità nel sistema finanziario. È un meccanismo attraverso il quale la Fed acquista Treasury da istituzioni finanziarie, come banche commerciali e istituti finanziari, e in cambio offre loro liquidità in dollari. Arthur Hayes ha avvertito che se il saldo RRP si dovesse avvicinare a zero potrebbe avere un impatto negativo sui mercati finanziari, poiché potrebbe indicare una diminuzione delle risorse disponibili. Inoltre, Hayes ha messo in relazione questa diminuzione del saldo RRP alla necessità di trovare altre fonti alternative per sostenere lo slancio di mercato.
  • Rinnovo del Bank Term Funding Program (BTFP): La scelta di rinnovare o meno il Bank Term Funding Program (BTFP) il 12 marzo diventa cruciale. Si tratta di un programma di liquidità fornito dalla Fed alle istituzioni depositarie idonee negli Stati Uniti. È stato istituito nel marzo 2023 per fornire finanziamenti aggiuntivi alle banche per aiutarle a garantire di avere le risorse necessarie per soddisfare le esigenze dei propri depositanti e mutuatari, dando in garanzia Treasury statunitensi, titoli di debito di agenzie e titoli garantiti da ipoteca e altre attività idonee. Se non verrà rinnovato, potrebbe avere delle conseguenze per le banche che stanno cercando liquidità per operazioni relative ai Treasury statunitensi. Arthur Hayes ha previsto la possibilità di un mancato rinnovo a causa dell’ imminente anno elettorale.
  • Taglio dei tassi della Federal Reserve: La riunione della Fed prevista per il 20 marzo potrebbe vedere il primo taglio dei tassi dal 2021.

Secondo Hayes, la sequenza in cui questi eventi si verificheranno potrebbe avere un impatto significativo sulle aspettative del mercato riguardo alla futura disponibilità di liquidità in dollari da parte della Fed e del Tesoro degli Stati Uniti.

Arthur Hayes si aspetta che le cose tornino a posto entro la fine di marzo


Hayes ha osservato che queste variabili sono legate tra loro e che l’ordine in cui si verificheranno potrà influenzare la percezione del mercato. Inoltre ha consigliato di valutare attentamente le probabilità di diversi scenari e di prevedere come il mercato potrebbe reagire.

Oltre a ciò, Hayes ha condiviso le sue decisioni di trading, tra cui la possibilità di utilizzare opzioni put su Bitcoin come protezione contro la possibile correzione dei prezzi. Arthur Hayes anche avvertito di considerare ulteriori rischi in questo momento, data l’incertezza legata agli eventi previsti per marzo.

Tuttavia, nonostante queste sfide, Hayes mantiene una visione rialzista a lungo termine e prevede che la situazione si stabilizzerà entro la fine di marzo.

Leggi anche: