Le criptovalute potrebbero subire un aumento delle tasse

tasse
Geoff Cutmore, Gabriela Bucher, Mathias Cormann, Stefanie Stantcheva.
Fonte: uno screenshot del video / weforum.org

 

I paesi sviluppati di tutto il mondo si stanno muovendo verso una maggiore cooperazione fiscale che potrebbe portare a una tassazione più rigorosa delle società ma anche dei beni personali nell'ambito della cosiddetta imposta patrimoniale, come indicato dai partecipanti di un panel tenutosi durante l'edizione di quest'anno del World Economic Forum a Davos. Questo sviluppo potrebbe portare all'inasprimento dei regimi fiscali mondiali sugli asset crypto e sulle attività crypto, tra gli altri.

Il panel, A Reimagined Global Tax System, è stato dominato da voci a favore di una maggiore tassazione del patrimonio e del capitale. I relatori hanno commentato l'accordo internazionale dell'ottobre 2021 sull'erosione della base e il trasferimento dei profitti (BEPS) a cui finora hanno aderito 141 paesi e giurisdizioni, tutti impegnati ad attuare un'aliquota minima globale dell'imposta sulle società del 15%.

Mathias Cormann, segretario generale dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), ha affermato che sono necessarie nuove misure normative per consentire alle amministrazioni fiscali di tutto il mondo di applicare pienamente le proprie leggi fiscali ai principali attori.

Cormann ha affermato: "Secondo me è nell'interesse razionale degli Stati Uniti essere parte dell'accordo", rispondendo a una domanda del pubblico sulle potenziali implicazioni di un'acquisizione repubblicana del Congresso quando gli americani eleggeranno nuovi legislatori questo novembre.

Stefanie Stantcheva, Nathaniel Ropes professore di economia politica all'Università di Harvard, ha affermato che c'è una spinta crescente tra gli stati ad armonizzare le loro politiche fiscali per colmare le scappatoie fiscali che consentono al capitale di evitare la tassazione.

"Penso che questo accordo fiscale globale sia nello spirito di tassare meglio il capitale", ha affermato, aggiungendo che una maggiore cooperazione fiscale tra i vari paesi "è davvero fondamentale per consentire una migliore applicazione".

Gabriela Bucher, Direttore Esecutivo dell'organizzazione non governativa Oxfam International, ha affermato che è necessario un registro patrimoniale globale che sia trasparente, consentendo di tassare il patrimonio degli individui in tutto il mondo. Inoltre ha affermato che esiste un gruppo di paesi che tassano gli asset individuali, ma nel 2017 solo il 4% del totale delle tasse raccolte è stato generato dalla tassazione del patrimonio.

"C'erano più paesi che li avevano e ... vediamo per lo più aspetti positivi quando si tratta di trasparenza" per quanto riguarda una tassa sulla ricchezza, secondo Bucher.

________

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______

Per saperne di più:
- Industria Crypto paga sempre di più la sua parte di tasse
- Fiscalità crypto nel 2022: più tasse e dati sugli utenti
- A Small Survey Shows that US Crypto Investors Have Big Problems with Taxes
- G7 spinge per la regolamentazione crypto
- Importante banca argentina introdurrà il crypto trading
- Spanish Crypto Investors ‘Fleeing to Portugal to Escape Taxes,’ Say Lawyers