Home NewsBitcoin News

Bakkt inizia a testare i suoi Bitcoin Futures il 22 luglio

Di Linas Kmieliauskas
Bakkt inizia a testare i suoi Bitcoin Futures il 22 luglio 101
Source: iStock/magical_light

La piattaforma cripto Bakkt, tanto anticipata e spesso ritardata, prevede di iniziare i test di accettazione degli utenti per i suoi bitcoin futures il 22 luglio, ha annunciato oggi la società.

"Questo lancio introdurrà un nuovo standard per l'accesso ai mercati cripto: rispetto ad altri mercati, la partecipazione istituzionale nelle cripto rimane limitata a causa di limitazioni nelle infrastrutture del mercato e nella certezza normativa", ha scritto Adam White, Chief Operating Officer di Bakkt in un post.

Come precedentemente riportato, due contratti futures saranno quotati e negoziati su ICE Futures U.S. e compensati su ICE Clear U.S.:

  • Un contratto future bitcoin con liquidazione giornaliera, che consentirà ai clienti di effettuare transazioni sul mercato nello stesso giorno.
  • Un contratto future bitcoin mensile, che consentirà lo scambio nel mese anteriore e lungo tutta la curva dei prezzi fino a termine.

Per molto tempo, Bakkt è stato considerato come un grande passo degli investitori tradizionali verso le cripto, il che potrebbe favorire l'adozione di Bitcoin e di altre risorse digitali.

In questo istante (15:32 UTC), il bitcoin si scambia intorno a USD 8.200 e sale dello 0,50% nelle ultime 24 ore e del 6,2% nell'ultima settimana.

I partner e gli investitori in Bakkt includono società come Boston Consulting Group, CMT Digital, Eagle Seven, Galaxy Digital, Starbucks, Goldfinch Partners, Alan Howard, Horizons Ventures, Intercontinental Exchange, la branca venture capital di Microsoft, M12, Pantera Capital, PayU, la branca fintech di Naspers, e Protocol Ventures.

Valutata, secondo quanto si dice, circa 740 milioni di dollari, Bakkt avrà bisogno di un importante volume di scambi per assicurare rendimenti soddisfacenti ai propri investitori, come riportato.

Più Articoli