. 2 min read

Binance collegato all’exchange russo accusato di riciclaggio?

Si dice che Binance, il più grande exchange di criptovalute al mondo, abbia ricevuto enormi fondi da Bitzlato. Questa società è stata accusata dalle autorità statunitensi di riciclaggio di denaro e altri reati finanziari.

Anatoly Legkodymov, un russo fondatore di Bitzlato, è stato accusato di aver riciclato 700 milioni di dollari attraverso la piattaforma. Questi fondi sono stati utilizzati per condurre attività illegali come il gioco d’azzardo e l’acquisto di droghe attraverso il dark web, secondo il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti. In seguito è stato arrestato a Miami.

“Circa due terzi delle transazioni effettuate da Bitzlato sono associate a mercati illegali e truffe sul darknet”, ha scritto in un ordine la rete statunitense per l’applicazione dei crimini finanziari del Dipartimento del Tesoro.

Binance ha ricevuto la più grande quantità di bitcoin

Tra maggio 2018 e settembre 2022, Binance è stato il principale exchange ad aver ricevuto Bitcoin da Bitzlato. Il dipartimento del Tesoro ha anche affermato che gran parte delle transazioni sono state effettuate con soggetti collegati a traffici illegali nel dark web.

Un mercato russo del dark web, Hydra, e uno schema Ponzi russo, TheFiniko, sono stati rispettivamente il secondo e il terzo destinatari di Bitcoin. Mentre in termini di ricezione, Hydra, Local bitcoin in Finlandia e TheFiniko sono state le prime 3 controparti.

Lisa Monaco, il vice procuratore generale, ha descritto l’arresto come “un duro colpo per l’ecosistema cripto-criminale”.

Le personalità coinvolte nell’operazione, secondo Monaco, si sono impegnate in una “campagna coordinata di disgregazione” che includeva attività di contrasto in un certo numero di nazioni europee e la confisca delle reti informatiche di Bitzlato.

Secondo il procuratore degli Stati Uniti Breon Peace:

“Le istituzioni che commerciano in criptovalute non sono al di sopra della legge e i loro proprietari non sono fuori dalla nostra portata” .

Binance sta collaborando?

Il portavoce di Binance ha affermato che l’exchange ha fatto il possibile per fornire tutta la documentazione relativa alle transazioni le autorità. Pertanto, si impegnano a lavorare con le forze dell’ordine nelle investigazioni.

Il Financial Crimes Enforcement Network (FinCEN) del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha emesso un ordine che nomina Bitzlato, che ha sede a Hong Kong e diversi legami con la Russia, come una “grande preoccupazione per il riciclaggio di denaro” in relazione al finanziamento illegale russo.

Bitzlato e i suoi clienti statunitensi

Legkodymov è anche accusato di aver eseguito transazioni da Miami tra il 2022 e l’inizio di quest’anno, oltre a aver ricevuto segnalazioni di “traffico significativo” sul suo sito Web da indirizzi IP situati negli Stati Uniti. Secondo il DOJ, questo include più di 250 milioni di visitatori nel luglio 2022.

Reuters ha riferito che il sito web di Bitzlato è stato sostituito mercoledì con una notifica che indicava che il servizio era stato disattivato dalle autorità francesi.

Bitzlato era una società di criptovalute poco conosciuta prima dell’azione di mercoledì e ha elaborato circa 4,5 miliardi di dollari in transazioni bitcoin dal 2018, secondo le autorità di regolamentazione.

Nel frattempo i titolari di Bitzlato hanno rivelato via Telegram che l’exchange era stato compromesso.

Hanno informato i clienti che i prelievi erano stati sospesi a tempo indeterminato e hanno chiesto di non inviare token al sito fino a quando il problema non fosse stato risolto.

Chainalysis, una startup di analisi blockchain, ha rivelato la scorsa settimana che i trasferimenti di criptovalute illeciti hanno raggiunto il massimo storico di $ 20 miliardi nel 2022, principalmente a causa dell’aumento degli indirizzi crittografici sanzionati.

Segui Cryptonews Italia sui canali Social

   

Articoli consigliati