Bitcoin a $66.000: le previsioni di prezzo degli analisti più famosi

Christian Boscolo
| 2 min read

Con Bitcoin che ha finalmente superato il range compreso tra i 60.000 e i 65.000 dollari, trascinando a rialzo tutto il comparto crypto, la situazione adesso diventa più difficile da analizzare.

Quello che tutti gli investitori si stanno domandando in questo momento è evidente: siamo di fronte a una Bull Trap e quindi torneremo all’interno del range, oppure è il momento di spiccare il volo e dare il via al Bull Market?

Per rispondere questa domanda abbiamo raccolto le previsioni degli analisti crypto su social media, cercando di trovare un denominatore comune.

Guncel Crypto: obiettivo 72.000 dollari


La prima previsione che vi proponiamo, pubblicata da Guncel Crypto è rialzista, a patto che Bitcoin superi la linea rossa del grafico.

In quel caso l’obiettivo di prezzo diventano i 72.000 dollari.

Se #Bitcoin rompe la linea rossa, il modello H&S inverso si romperà con un obiettivo di prezzo di $72.000!

L’analista mette anche in guardia su un potenziale pericolo per BTC:

Ci saranno oltre 3 miliardi di dollari di liquidazioni short di Bitcoin una volta che BTC avrà raggiunto i 67.300 dollari!

Jelle: nuovi massimi storici per BTC?


Anche Jelle, oltre 80mila follower su X, ha una previsione rialzista per Bitcoin, che potrebbe volare verso nuovi massimi dopo essere uscito da un cuneo ribassista:

Bitcoin è uscito dal cuneo ribassista plurimensile! L’obiettivo? Nuovi massimi storici.

First1Bitcoin: BTC spiana la strada agli ETHETF


Anche First1Bitcoin ha una previsione ottimista, e si aspetta che l’altcoin season arrivi molto presto e con effetti devastanti:

Sembra che Bitcoin stia cambiando le cose! Ancora qualche giorno prima che la mia affermazione  si avveri: lo slancio di Bitcoin potrebbe spianare la strada agli #ETHETFs. Preparatevi per la più grande stagione delle Altcoin di questo ciclo – che sta per arrivare in città!

Conclusioni


Dopo il rally di ieri è normale che le previsioni per BTC siano prevalentemente ottimistiche. L’inflazione USA comunicata ieri ha dato una mano a BTC e al mondo crypto, in un momento in cui sembrava non esserci più speranza.

Il prossimo appuntamento cruciale è quello del 23 maggio, data in cui la SEC darà una risposta in merito ai tanto attesi ETF Spot su Ethereum.

I pronostici sono però negativi, quindi un eventuale rifiuto (ma è più probabile l’ennesimo rinvio, ndr) non dovrebbe pesare troppo sul mercato.

In caso contrario, invece, assisteremo quasi sicuramente a un rally di Ethereum con benefici a cascata per tutto il mercato.

Leggi anche: