10 nov 2021 · 2 min read

Nuovo massimo storico di Bitcoin a causa dell'inflazione

Inflazione
Fonte: Adobe/noskaphoto

Bitcoin (BTC) ha raggiunto un altro massimo storico mercoledì, poiché i dati sull'inflazione di ottobre negli Stati Uniti hanno raggiunto un tasso annuo del 6,3%, il livello più alto degli ultimi 30 anni.

Nuovo massimo storico di Bitcoin

Alle 15:22 UTC, bitcoin è stato scambiato a 68.358 USD, in aumento dell'1% nelle ultime 24 ore. Il prezzo è sceso da un picco di 69.044 USD (per Coingecko), raggiunto intorno alle 14:15 UTC, segnando un nuovo massimo storico.

Bitcoin
Fonte: CoinGecko

L'ultimo aumento del prezzo di bitcoin è stato registrato quando il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha pubblicato nuovi dati che hanno mostrato che l'indice dei prezzi al consumo (CPI) nel paese ha raggiunto il livello più alto dal 1990 e ha superato il 5% per il quinto mese consecutivo.

Nel frattempo, il cosiddetto indice dei prezzi core, che esclude i prezzi di cibo ed energia, si è attestato al 4,6% rispetto a un anno prima, in aumento dal 4% di settembre e mostrando il suo aumento maggiore dal 1991.

Le cifre elevate hanno anche sollevato la tradizionale copertura dell'inflazione dell'oro dell'1,58% per la giornata, con il metallo attualmente scambiato appena sopra i 1.860 USD per oncia.

Secondo il Dipartimento del Lavoro, l'inflazione è stata su base ampia, con automobili, energia, mobili, affitti e assistenza sanitaria che hanno contribuito alla cifra più alta.

Dopo il rilascio delle cifre elevate, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha rilasciato una dichiarazione in cui ha affermato che "l'inflazione danneggia i portafogli americani e invertire questa tendenza è una priorità assoluta per me".

"vedremo l'inflazione salire più in alto"

Commentando i numeri record dell'inflazione al Wall Street Journal, Kathy Bostjancic, capo economista finanziario degli Stati Uniti presso l'Oxford Economics, ha affermato che sia le interruzioni dell'offerta, la carenza di semiconduttori e la carenza di lavoratori negli Stati Uniti stanno contribuendo all'aumento dei prezzi.

Inoltre l'economista ha riferito che "il quadro più ampio è che probabilmente vedremo l'inflazione salire più in alto. Le cose peggioreranno prima di migliorare".

I dati sull'inflazione, più elevati del previsto, mostrano che la vecchia posizione della Federal Reserve statunitense, secondo cui i numeri elevati dell'inflazione visti negli ultimi mesi erano "transitori", sembrano meno probabili.

Nel frattempo, come riportato, la società di gestione patrimoniale Bridgewater Associates ha affermato, in un rapporto di ottobre, che l'inflazione attualmente elevata, a loro avviso, ha più a che fare con l'elevata domanda, che con la mancanza di offerta. Inoltre, l'azienda ha anche affermato che l'inflazione probabilmente non è transitoria ed è destinata a rimanere.

"Il divario tra domanda e offerta è ora abbastanza ampio da consentire un'elevata inflazione ragionevolmente sostenuta, in particolare perché la politica estremamente facile sta incoraggiando un'ulteriore domanda piuttosto che limitarla", afferma il rapporto.

___

Seguici sui nostri canali social:

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN
 

Per saperne di più:
- Bitcoin sale mentre la cartamoneta tocca il minimo storico
- Il cambiamento climatico potrebbe aumentare l'inflazione?
- Inflation Scares in an Uncharted Recovery
- Gli alti prezzi di Bitcoin provano l'inflazione americana