Home NewsAltcoin News

Bitcoin, Litecoin ed Ethereum ora su WhatsApp

Di Sead Fadilpašić
Bitcoin, Litecoin ed Ethereum ora su WhatsApp 101
Source: iStock/stockcam

Gli utenti della piattaforma di messaggistica istantanea WhatsApp possono ora inviare e ricevere Bitcoin (BTC), Litecoin (LTC) e Ethereum (ETH), tramite questo programma utilizzando il bot Lite.IM, sviluppato dalla startup blockchain svizzera Zulu Republic, l'azienda ha annunciato domenica.
(Aggiornato il 24 Maggio: aggiornamenti in grassetto.)

Bitcoin, Litecoin ed Ethereum ora su WhatsApp 102
Uno screenshot del bot.

Gli utilizzatori di smartphone devono aggingere il bot WhatsApp Lite.Im, dopo di che avranno solo bisogno di seguire le istruzioni sullo schermo in quanto riceveranno una serie di istruzioni su come trasferire le monete desiderate. Gli utenti possono modificare le opzioni, scegliere una lingua (per ora solo inglese e spagnolo), impostare una password e impostare una moneta predefinita tra quattro opzioni: BTC, LTC, ETH e il token nativo dela startup, Zulu Republic Token (ZTX). Inoltre, le persone possono guadagnare criptovalute tramite il programma di referral.

Lite.IM offre già servizi per Facebook Messenger, Telegram e SMS regolari. Di fatto, Zulu Repulic ha introdotto per la prima volta la sua piattaforma Litecoin Lite.im ad agosto 2018 tramite la quale "con un semplice messaggio Telegram o SMS, gli utenti di Lite.IM possono interagire con la blockchain Litecoin, inviando e ricevendo fondi da qualsiasi parte del mondo in cui è possibile trovare un segnale cellulare", secondo il loro post sul blog. Nel gennaio 2019, la società ha annunciato che la piattaforma consente ora l'acquisto di token digitali direttamente in Facebook Messenger, Telegram o via SMS con una carta di credito o di debito.

Ciò è avvenuto mentre Facebook, la società proprietaria di WhatsApp, sta lavorando al suo proprio token digitale.

Come riportato a Marzo, anche Wuabit, startup indipendente con base in Spagna, si prefigge di aiutare gli utenti di WhatsApp a inviare e ricevere criptovalute semplicemente chattando con l'Intelligenza Artificiale. La società prevedeva di lanciare una beta pubblica limitata ad aprile, ma da allora non ci sono stati aggiornamenti sui progressi.

"Siamo stati ritardati a causa di alcuni problemi di produzione e il nostro principale fornitore di WhatsApp è in ritardo. Vogliamo in primis la qualità, essendo nel mondo cripto/finanziario questo è della massima importanza", ha detto il CEO di Wuabit Manuel Polo a Cryptonews.com.

"[Lite.IM] ha un prodotto bello e più semplice, siamo basati sull'intelligenza artificiale, questo potrebbe aiutarci a fare un salto in avanti rispetto a tutti i concorrenti", ha aggiunto.

Nel frattempo, sono stati sollevati problemi di sicurezza in quanto WhatsApp, che ha 1,6 miliardi di utenti, è stato segnalato come hackerato pochi giorni fa, come riportato dal Financial Times. Secondo il loro rapporto del 14 maggio, l'applicazione di messaggistica è stata violata da uno spyware chiamato Pegasus, presumibilmente sviluppato da una società di intelligence cibernetica israeliana NSO nel tentativo di ottenere informazioni dal telefono di avvocato del Regno Unito specializzato in diritti umani. Una volta colpiti, lo spyware può accedere ai dati e alle informazioni sensibili dell'utente, comprese le chiamate, i testi e le foto, nonché il microfono e la fotocamera. Facebook è stato criticato per la sua lenta reazione a questa violazione, per la mancanza di trasparenza e per la mancata notifica agli utenti del problema non appena è stato scoperto. La compagnia ha pubblicato un breve messaggio sulla sicurezza ed ha rilasciato dichiarazioni a determinati media che hanno riconosciuto l'incidente e hanno chiesto agli utenti di aggiornare WhatsApp.

Più Articoli