12 nov 2021 · 2 min read

I Miner di Bitcoin vedono i prezzi elevati come opportunità

Bitcoin
Fonte: Adobe/artiemedvedev

I miner di Bitcoin (BTC) si sono nuovamente trasformati in venditori di bitcoin, con gli inventari dei miner che sono scesi a livelli che non si vedevano dall'inizio di settembre. Secondo un analista, i miner non stanno necessariamente diventando ribassisti "in massa", anche se alcuni stanno cercando di scaricare "l'inventario in eccesso".

Secondo i dati bitcoin e la piattaforma di ricerca ByteTree, giovedì è stato venduto circa il 30% in più di BTC rispetto a quello estratto, poiché più miner di Bitcoin hanno inviato parte delle loro partecipazioni al mercato.

Il nuovo ciclo di vendite da parte dei miner era visibile anche nei dati che tracciano gli inventari dei miner. A partire da venerdì alle 13:03 UTC, le scorte dei miner sono scese al livello più basso dall'11 settembre di quest'anno, con 1.521.397 BTC attualmente detenuti dai miner.

Il numero attuale rappresenta un calo da un picco di BTC 1.523.766 raggiunto l'8 novembre, quando il prezzo di bitcoin si attestava a circa 45.000 USD.

Degno di nota, tuttavia, è che circa 1,5 milioni di BTC sono stati estratti durante i primi giorni di bitcoin e non sono mai entrati nel mercato.

Inventario dei miner di Bitcoin, ultime 12 settimane:

Bitcoin
Fonte: Terminal.bytetree.com

Commentando i risultati, Charlie Morris, fondatore di ByteTree e Chief Investment Officer di ByteTree Asset Management, ha dichiarato a Cryptonews.com che la vendita arriva dopo un periodo di accumulo per i miner.

Morris ha detto che "i miner hanno accumulato BTC dall'inizio di settembre, e ciò è stato utile". Ha aggiunto che "alcuni hanno deciso di prendere profitti", pur osservando che questo "non è enorme, ma ci dice che il sentimento sta cambiando".

“I miner vendono BTC ogni giorno perché hanno dei costi da pagare e vogliono incassare i profitti. I prezzi sono alti e quindi vedono un'opportunità", ha detto Morris.

Dato che il prezzo di bitcoin all'inizio di questa settimana è riuscito a malapena a raggiungere un nuovo massimo storico, Morris ha affermato che la vendita potrebbe anche essere correlata ad alcuni miner che avevano scommesso su un picco di prezzo più elevato e ora si trovano sul lato sbagliato di quella scommessa.

Il fondatore di ByteTree ha affermato che “Forse pensavano che il recente [massimo storico] avrebbe visto un picco di prezzo. Non è successo e quindi stanno vendendo più di quanto abbiano fatto di recente". “Non stanno diventando ribassisti in massa, solo al margine. Ricordiamo che hanno creato scorte in eccesso", ha osservato Morris, aggiungendo che la vendita potrebbe potenzialmente dirci qualcosa su cosa aspettarsi dopo:

"Storicamente hanno avuto un tempisto ottimale nel mercato".

Alle 13:03 UTC, BTC è stato scambiato a 64.082 USD, in calo dell'1,8% nelle ultime 24 ore e in aumento del 4% durante la settimana.

____

_______

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______

Per sapere di più:
- Il mining di Bitcoin è possibile anche da casa?
- L'UE valuta i "crypto asset rispettosi del clima"

- Gli USA diventano il più grande hub di mining di Bitcoin
- Paraguay e Argentina sono obiettivi per i miner di criptovalute

- Bitcoin Miner, state attenti al summit sul clima COP26!
- Kazakhstan Could Earn USD 1.5B from Crypto Mining in 5 Years - Association

- Russian Central Bank Says No As Ministries Hope to Legalize Bitcoin Mining
- Major Swedish Power Company Defends Bitcoin Mining as Regulators Propose Ban