Home NewsBitcoin News

I minatori di Bitcoin inviano segnali rialzisti prima dell'halving

Di Sead Fadilpašić
I minatori di Bitcoin inviano segnali rialzisti prima dell'halving 101
Fonte: Adobe/Belish

Ci sono alcune notizie rialziste da parte del settore mining in vista dell'halving di Bitcoin (BTC). I minatori stanno accumulando BTC, aspettandosi prezzi più alti e acquistando impianti a migliaia, mentre il recente rally ha reso ancora più redditizi gli impianti più vecchi, allontanando così molti minatori dalla chiusura.

I minatori hanno venduto meno di quanto hanno estratto e hanno trattenuto 1.067 BTC (10,5 milioni di USD) nel corso dell'ultima settimana,Secondo il fornitore di dati sugli asset critpo ByteTree. Ciò suggerirebbe generalmente un'offerta morbida sul mercato e, pertanto, verrebbe considerato ribassista. Tuttavia, afferma la società, vista la recente impennata dei prezzi, "chiaramente non è stato così, e quindi possiamo solo supporre che i minatori ritengano che ci saranno prezzi ancora più alti dopo l'halving".

Il salto di prezzo non è stato l'unico sviluppo positivo per i minatori, poiché le tariffe settimanali della rete hanno superato i 4 milioni di USD e le difficoltà di estrazione sono aumentate meno dell'1% questa settimana.

Con il miglioramento delle condizioni, anche le macchine da mining di vecchia generazione, come l'Antminer S9 di Bitmain , sono tornate in gioco. L'Antminer S9 ha raggiunto il suo apice nell'aprile 2018 con l'80% di hashrate della rete, ovvero la potenza computazionale della rete, attribuita ad essa, ma che si presumeva stesse abbandonando il settore ora, poiché come riferito molti di loro erano oramai inutilizzati, come così come la percentuale di hash rate della serie S9 in calo a circa il 23%, secondo la pubblicazione di cripto mining Miner Update .

Redditività di mining Bitcoin USD/giorno per 1 THash/s, media mobile semplice a 7 giorni

I minatori di Bitcoin inviano segnali rialzisti prima dell'halving 102
Fonte: Bitinfocharts.com

Nel frattempo, poiché il dimezzamento del premio minerario è a pochi giorni di distanza, anche i minatori stanno investendo in macchine più efficienti.

A seguito del recente acquisto di 1,000 miners S19 Pro (110 TH), Riot Blockchain, una società di mining cripto quotata sul Nasdaq, ha annunciato che hanno acquistato ulteriori 1.040 Antminer Bitmain S19 (95 TH) di nuova generazione per un importo di 1,9 milioni di USD. Si aspettano che riceveranno e dispiegheranno i 2.040 nuovi miners S19 nel terzo trimestre del 2020. Si stima che il loro tasso di hash operativo complessivo aumenti dell'80% a circa 457 PH/s.

Allo stesso tempo, anche la società di mining di criptovaluta Argo ha recentemente installato 1.000 macchine Bitmain Antminer S17+, portando la capacità mineraria totale a circa 18.000 macchine e 730 Petahash, che è un aumento del 244% dell'hashpower dalla fine del 2019. Argo ha visto un calo mensile della produzione ad aprile a causa di difficili condizioni di mining, ma la società ha estratto 319,2 bitcoin o equivalenti ad aprile, portando all'importo totale di 1.237 BTC estratti nei primi quattro mesi del 2020 - un livello record per il gruppo e un aumento del 122% rispetto ai quattro mesi precedenti.

Sebbene le riserve di capitale dei minatori siano state spazzate via dal crollo di marzo e il dimezzamento della ricompensa mineraria potrebbe significare la fine per molti di essi, l'ottimismo degli investitori relativo all'halving ha spinto BTC di nuovo al di sopra del livello psicologicamente rilevante di $ 10.000, che è un aumento del 150% rispetto il minimo del 2020, ha affermato Henry Elder, direttore delle strategie di investimento presso il fornitore di servizi finanziari Wave Financial Group . Probabilmente si tratta di una situazione "compra l'hype, vendi le notizie", dato che gli halving sono di solito seguiti da una correzione dei prezzi prima di una corsa al rialzo, ha aggiunto.

La probabilità di una correzione "è amplificata dal senso generale di incertezza che pervade tutti i mercati al momento", ma la tendenza rialzista a lungo termine "è anche amplificata dalle attuali dinamiche di mercato, come ha sottolineato il famoso investitore Paul Tudor Jones questa settimana quando ha annunciato la sua intenzione di aggiungere l'asset al suo fondo di riferimento", ha sottolineato Elder.

Nel frattempo, se dovesse verificarsi la correzione post-halving, la seconda metà di maggio sarebbe ancora più impegnativa per i minatori di Bitcoin, specialmente quelli meno efficienti. Poiché l'hashrate di Bitcoin è aumentato di quasi il 30% dalla fine di marzo e si sta avvicinando ad un massimo storico, raggiunto all'inizio di marzo, si stima che le difficoltà di mining aumentino del 2,35%, raggiungendo quasi il massimo storico in nove giorni. Tuttavia, dopo il dimezzamento, si stima che l'hashate diminuirà, il che, se il calo sarà abbastanza grande, renderebbe il mining di Bitcoin meno difficile in circa 6 giorni dopo il dimezzamento. (Ulteriori informazioni: These Miners Might Suffer The Most After Bitcoin Halving)

L'halving di Bitcoin dovrebbe avvenire tra l'11 e il 12 maggio. BTC attualmente (13:21 UTC) viene scambiato a 9.836 USD, dopo essersi apprezzato del 4% in un giorno e del 10% in una settimana. Il prezzo è aumentato del 35% in un mese e del 62% in un anno.

Più Articoli