Home NewsBitcoin News

I miner Bitcoin sperimenteranno il primo aggiustamento della difficoltà post-halving

Di Sead Fadilpašić
I miner Bitcoin sperimenteranno il primo aggiustamento della difficoltà post-halving 101
Fonte: Adobe/Natallia

Il primo adattamento delle difficoltà post halving diBitcoin (BTC) è domani, e probabilmente porterà quel sollievo tanto necessario ai minatori BTC che hanno sperimentato la loro terza riduzione di stipendio una settimana fa.

Solo sei giorni fa, dopo il terzo storico halving del premio di mining BTC - che ha abbassato il premio per blocco da 12.5 BTC a 6.25 BTC - si è stimato che la difficoltà di mining, una misura che mostra quanto sia difficile competere per i premi minerari, aumenterebbe del 4,5% e che essa è al di sopra del suo massimo storico di marzo a 16,83 T. Questo numero stava già scendendo in quel momento.

A questo punto, poco più di un giorno prima del prossimo aggiustamento della difficoltà, quel risultato sembra altamente improbabile, poiché, lunedì mattina (ora UTC), il principale pool di mining Bitcoin BTC.com stima un calo del 3,14% a 15,60 T. L'ultima volta che i valori erano approssimativamente a questo livello è stato a metà febbraio di quest'anno, sebbene a quel tempo la difficoltà fosse su una traiettoria ascendente.

Nel frattempo, sembra che dopo il crollo iniziale, l'hashate o la potenza computazionale della rete Bitcoin, stia toccando il fondo, il che potrebbe tradursi in un calo della difficoltà di mining inferiore a quello attualmente stimato. Tuttavia, come precedentemente riportato , potrebbero volerci settimane prima di avere una chiara immagine della rete Bitcoin dopo il suo terzo halving.

Hashrate di Bitcoin nell'ultimo mese

I miner Bitcoin sperimenteranno il primo aggiustamento della difficoltà post-halving 102
Source: Coinwarz.com

Secondo Daniel Frumkin, Analista di Braiins , la società dietro Slush Pool e il protocollo Stratum V2 per il pooled mining, l'hashrate totale della rete non è diminuito dopo l'halving più di quanto molte persone stessero anticipando, probabilmente poiché il significativo calo dei prezzi di BTC a marzo aveva già schiacciato molti minatori inefficienti. Nel frattempo, Johnson Xu, Chief Analyst presso i token data e l'agenzia di rating TokenInsight , stima che i partecipanti alla rete debbano impiegare un po' più di tempo per riaggiustare le loro posizioni, quindi ci si deve aspettare un po' di volatilità nell'hashate, sopratutto ora che si sta andando verso il prossimo aggiustamento della difficoltà.

In questo momento preciso (10:46 UTC), BTC viene scambiato a 9.651 USD ed è aumentato dell'1% in un giorno e del 9% in una settimana.

Più Articoli