Home NewsBitcoin News

Bitcoin scende sotto i 6.700 dollari, le maggiori altcoin soffrono ancora di più

Di Linas Kmieliauskas
Bitcoin scende sotto i 6.700 dollari, le maggiori altcoin soffrono ancora di più 101
Fonte: iStock/sunxsand

Dopo aver lateralizzato durante il fine settimana, la criptovaluta più popolare, bitcoin (BTC) ha preso un altro colpo nelle prime ore di lunedì (ora UTC), scendendo sotto i 6.700 USD.

In questo istante (05:23 UTC), si negozia a circa 6.682 USD. È sceso del 7% nelle ultime 24 ore e del 22% nell'ultima settimana, portando la sua perdita mensile al 30% e riducendo gli utili annuali all'80%.

Grafico dei prezzi di BTC:

Bitcoin scende sotto i 6.700 dollari, le maggiori altcoin soffrono ancora di più 102
Fonte: coinpaprika.com

Tuttavia, il predominio di bitcoin, o la percentuale della capitalizzazione di mercato totale, è leggermente aumentata nelle ultime 24 ore (al 65,5%), poiché le altcoins maggiori sono scese dell' 8%. Solo bitcoin cash (BCH) ha perso meno di BTC (6%). Ethereum (ETH) è crollato del 10%, XRP -dell' 8%.

La capitalizzazione di mercato totale è diminuita del 7%, ora a 184 miliardi di dollari.

Venerdì, bitcoin è sceso sotto i 7,000 dollari per la seconda volta in 30 giorni, quando la banca centrale cinese ha lanciato un nuovo giro di vite sul trading di criptovaluta a Shanghai.

"Gli investitori possono trovare più gioia nei mercati tradizionali senza la volatilità aggressiva e mercati opachi", ha detto a Bloomberg lunedì Jeffrey Halley, senior strategist di mercato per l'Asia del Pacifico presso Oanda Asia Pacific. "Un sostenuto rally di Bitcoin richiederebbe una completa interruzione dei negoziati commerciali mentre le autorità finanziarie di tutto il mondo continuano a fare giri contro le valute digitali".

Nel frattempo, George McDonaugh, amministratore delegato e co-fondatore della società di investimento blockchain e cripto quotata in borsa e KR1, ha affermato che il mercato sta testando i minimi, non a causa della Cina "ma perché abbiamo testato i massimi".

"È semplice. In sostanza, siamo passati da 5.000 dollari a 13.500 dollari in 3 mesi e ora, come l'oscillazione di un pendolo, il mercato vuole sapere di nuovo dove si trova il fondo", ha scritto McDonaugh in un commento inviato a Cryptonews.com.

Secondo lui siamo nelle prime fasi di un mercato rialzista.

"Vedrai che questa volta il fondo è molto più alto di 5.000 USD. Troveremo minimi più alti fino ai massimi di tutti i tempi", ha aggiunto, sottolineando che in un mercato simile esiste davvero solo una strategia: "compra quando il mercato sta testando un minimo, vendi quando il mercato sta testando un massimo e hodl nel mezzo".

Separatamente, BitOoda, una società di consulenza patrimoniale digitale, ha affermato che i dati provenienti dalla U.S. Commodity Futures Trading Commission e BitMEX, CME e Bakkt, mostrano che "l'ultimo sell-off potrebbe essere dovuto per lo più a deboli posizioni lunghe che desiderano uscire dal mercato spingendo il prezzo più in basso NON dall'ingresso di nuovi short".

"Per questo motivo, riteniamo che il sell-off non dovrebbe essere lungo e profondo come i precedenti mercati ribassisti. In generale, siamo diffidenti nei confronti degli short perché riteniamo che potrebbe essere una trappola", hanno aggiunto.

Più Articoli