Bitcoin regge sopra i 30.000$ mentre CHIMP marcia verso il secondo obiettivo di raccolta

Marcello Bonti
| 3 min read

Il prezzo di Bitcoin si mantiene al di sopra del livello di 30mila dollari, anche se il recente slancio si è allentato. Chi ha saputo investire in BTC al momento giusto può già raccogliere frutti sostanziosi.

All’apertura dei mercati di oggi martedì 27 giugno, il token è scambiato al livello di 30.230$, pochi punti sotto il massimo raggiunto quest’anno a 31.413$. Altro record interessante, il prezzo è circa il 21% al di sopra del livello più basso toccato a giugno e il 95% al di sopra del minimo registrato nel 2022.

Il mercato registra una generale ripresa e l’ottimismo sembra tornare in pista, anche i token in prevendita raggiungono buoni risultati come il progetto CHIMP che punta alla salvaguardia ambientale.

Bitcoin batte il mercato azionario


Quest’anno Bitcoin insieme a molte altcoin stanno sovraperformando il mercato azionario americano e altri asset di riferimento malgrado il perdurare delle incertezze normative.

Il token ha registrato un incremento di oltre l’80% nel 2023, portando il suo market cap totale a oltre 587 miliardi di dollari.

Altri asset della finanza tradizionale sono saliti a un ritmo più lento rispetto alle criptovalute.

Per esempio il prezzo dell’oro è ha toccato un nuovo massimo storico quest’anno ma il suo incremento è stato inferiore al 10%. Gli indici americani come il Nasdaq 100 e lo S&P 500 sono saliti rispettivamente del 15% e del 35%.

Bitcoin ha dato prova di resilienza, specie se si considera che l’ultimo periodo ha riservato parecchie batoste al mercato crypto in generale.

A maggio dello scorso anno, Terra e il suo ecosistema sono crollati, portando al collasso di altre società come Voyager Digital, Three Arrows e Celsius. A novembre l’altro crollo epocale è stato quello dell’exchange FTX, leader nel settore e valutato oltre 30 miliardi di dollari.

Il mercato ha subito un salasso di oltre 8 miliardi di dollari. Eppure il mercato crypto continua a crescere e performare bene.

Quest’anno la Securities and Exchange Commission (SEC) ha deciso di citare in giudizio Coinbase e Binance, i due maggiori player del settore. La SEC ha mosso diverse accuse, tra cui quella di offrire prodotti non regolamentati ai clienti americani.

In definitiva, la performance di Bitcoin dimostra l’estrema resistenza delle crypto. Lo stesso Jerome Powell, presidente della Federal Reserve, ritiene che Bitcoin abbia una grande capacità di resistenza.

CHIMP punta a un nuovo obiettivo di raccolta a favore dell’ambiente


A beneficiare del rinnovato interesse per gli investimenti in crypto sono i progetti in prevendita con un grande potenziale di rendimento. Chimpzee sta organizzando al momento una prevendita del proprio token CHMPZ per raccogliere fondi e sviluppare il modello di business che riserva grande attenzione a obiettivi concreti per la salvaguardia dell’ambiente.

Il primo degli obiettivi della raccolta è stato già raggiunto. La piattaforma Chimpzee insieme all’organizzazione no-profit One Tree Planted hanno ripristinato parte di una foresta pluviale in Brasile piantando più di 1.000 alberi.

Il prossimo obiettivo in agenda è aiutare la Wild Foundation a proteggere gli ultimi branchi di elefanti nel deserto.

Chimpzee, una piattaforma di criptovalute, con il proprio token nativo CHMPZ, offre un programma ricco che comprende la componente Shop-to-Earn, Trade-toEarn e Play-to-Earn. Chimpzee vuole raggiungere obiettivi concreti per la salvaguardia dell’ambiente e contro il cambiamento climatico.

Chimpzee avrà il proprio marchio e un merchandise esclusivo, con svariati prodotti venduti sull’e-commerce principale, il Chimpzee Shop. Il Marketplace NFT, invece, permetterà di guadagnare un reddito passivo grazie alla condivisione di una percentuale sulle commissioni di trading generate dalla piattaforma.

La piattaforma attirerà anche gli appassionati di Gaming, grazie all’esclusivo Zero Tolerance Game che promuove il principio della Tolleranza Zero nei confronti degli abusi contro la natura, l’ambiente e gli animali.

 

 

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Segui Cryptonews Italia sui canali social