16 gennaio 2021 · 3 min read

Bitfinex e Tether in primo piano durante la pietra miliare chiave nella sonda NYAG

Oggi è la data in cui scade l'ingiunzione emessa dalle principali società di crittografia Bitfinex e Tether da parte del procuratore generale di New York (NYAG), ed è anche il termine ultimo per entrambe le società per consegnare eventuali documenti finanziari rimanenti legati all'inafferrabile 850 USD milioni al NYAG.

Fonte: iStock/standret, Cryptonews.com

Tether, l'emittente della stablecoin più popolare, tether (USDT) e il principale exchange di criptovalute Bitfinex, sono gestiti da iFinex.

 

Bitfinex e il Chief Technology Officer di Tether Paolo Ardoino hanno affermato di recente che entrambe le società hanno finora "prodotto più di 2,5 milioni di pagine di documentazione in risposta alle richieste del NYAG". Ha continuato dicendo che "le discussioni stanno procedendo bene" e si aspetta che sarà "come al solito dopo il 15 gennaio".

 

Inoltre, in un recente podcast "What Bitcoin Did", il consigliere generale di Bitfinex / Tether Stuart Hoegner ha affermato che potrebbero esserci un numero qualsiasi di risultati dopo il 15 gennaio. Per citarne alcuni, il NYAG potrebbe completare le sue indagini e decidere di presentare un reclamo formale ; potrebbero completare le indagini e mettere a tacere la questione; potrebbe esserci un accordo tra le parti.

 

"Può accadere un numero qualsiasi di cose", ha detto Hoegner.

 

Ha anche affermato che "ogni legame è garantito al 100% dalle nostre riserve".

 

"E quelle riserve includono valuta tradizionale ed equivalenti di cassa e possono includere altre attività e crediti da prestiti concessi da Tether a terzi", ha detto Hoegner, aggiungendo che "non c'è mai stato un singolo caso in cui Tether non abbia potuto onorare un rimborso, e i nostri detrattori non possono indicarne uno perché non esiste."

 

Nel frattempo, nello stesso podcast, Ardoino ha notato che una delle cose sulla loro tabella di marcia per il 2021 è "una maggiore trasparenza".

 

Accuse e rischi

 

Tether e Bitfinex hanno resistito ad una tempesta legale portata avanti dal NYAG per quasi due anni, ma le accuse di manipolazione hanno afflitto il progetto ancora più a lungo. Gran parte di esso circonda il rapporto del progetto con Bitfinex, la confusione su come vengono emessi i tethers e le speculazioni sulle riserve di Tether.

 

Il NYAG Letitia James nel 2019 ha presentato un'ordinanza alla Corte Suprema dello stato, affermando che Bitfinex e Tether si sono impegnati in un insabbiamento dopo aver perso circa 851 milioni di dollari di fondi di clienti e società.

 

In entrambi i casi, non è chiaro cosa farà il prossimo NYAG James. Non mancano le speculazioni. La comunità crittografica sembra essere divisa su ciò che il giorno della resa dei conti potrebbe significare non solo per la maggiore stablecoin del settore, ma anche per il più ampio mercato cripto.

 

Un rapporto pubblicato nel 2019 e respinto da molti attori del settore delle criptovalute ha suggerito che Tether fosse responsabile dell'aumento del prezzo del bitcoin. In entrambi i casi, gli scettici temono che se ciò fosse vero e il NYAG continuasse ad avere Tether nel mirino, qualsiasi potenziale crollo del prezzo di Tether potrebbe avere un effetto domino su bitcoin e sul mercato più ampio delle criptovalute. Dopotutto, Tether è ora la terza criptovaluta più grande, e vanta una capitalizzazione di mercato che attualmente si aggira a oltre 24 miliardi di dollari.

 

Nel frattempo, Dan Held, responsabile della crescita di Kraken, ha sottolineato che i rischi che circondano Tether sono per i possessori di USDT e solo per loro, non riguardano i possessori di bitcoin.

 

"Il timore che una stablecoin, che rappresenta solo il 3% della capitalizzazione di mercato di bitcoin, possa danneggiare il bitcoin mandandolo in rovina è assurdo", ha detto Held, aggiungendo che un aumento dell'emissione di tether durante il rally di bitcoin "non significa che lo abbia causato". Held ha indicato un'altra stablecoin ampiamente diffusa, la moneta USD (USDC), dicendo che anche quella condivide la stessa correlazione con bitcoin, aggiungendo che è "del tutto intuitivo poiché le persone stanno scambiando denaro per sfruttare le opportunità di arbitraggio". Tuttavia, nessuno sta perdendo il sonno per altre stablecoin che potenzialmente manipolano il prezzo del bitcoin.

 

Tuttavia, a differenza di USDT, USDC è sottoposto a revisione contabile e il rapporto mensile indipendente del suo contabile è pubblicamente disponibile. ___

 

Per saperne di più: 
Imagine Regulators Shutting Tether Down - What Happens to Bitcoin?
King of Stablecoins, Tether, Faces Regulatory Uncertainties - Report
Crypto Market Ignores Tether's Backing News
Exclusive: "There Is an Organized Campaign Against Us," Says Tether
How Merlin Lost Patience Trying to Save Bitfinex's USD 851 million