BNB sotto attacco! Un hacker ha violato la blockchain di Binance

Marcello Bonti
| 1 min read

Binance è sulla bocca di tutti i trader crypto da quando la SEC degli Stati Uniti ha accusato l’exchange di aver violato le norme sui titoli azionari. Oggi la compagnia deve affrontare un’altra grossa crisi, un exploit al bridge di BNB.

L’attacco hacker al bridge di BNB Chain


Il bridge di Binance Coin ha subito un attacco hacker, si tratta di una violazione della sicurezza o un accesso non autorizzato al bridge che consente il trasferimento di token BNB tra le diverse blockchain.

Gli attaccanti hanno colpito il protocollo Venus con un health rate di 1,18.

Venus è una piattaforma di prestiti sviluppata su BSC. Mentre quello che in gergo viene definito health rate è un parametro che serve per valutare la solvibilità e l’affidabilità delle garanzie che apportano gli utenti di Venus per richiedere i prestiti sulla piattaforma.

Quando l’health rate è superiore a 1, in questo caso 1,18, significa che il valore del collaterale supera la soglia richiesta. In pratica si ritiene solvente chi richiede il prestito.

In più, l’attaccante ha scommesso sul deprezzamento di BNB. Quando il prezzo del token scenderà a 219,76$, sarà liquidata la posizione collaterale dell’hacker per 924.821,42 BNB, pari a circa 236 milioni di dollari.

Secondo Venus VIP-79, BNBChain è l’unica entità ad avere l’autorizzazione per liquidare la posizione dell’hacker.

C’è da considerare che questo processo potrebbe non essere automatico e innescato al raggiungimento della soglia di prezzo.

Lo scorso ottobre è stato effettuato un attacco simile. In quell’occasione gli hacker avevano preso di mira il bridge cross-chain di BNB Chain e avevano ottenuto 2 milioni di BNB. In un secondo tempo, avevano usato 920.000 BNB come collaterale su Venus per ottenere in prestito circa 150 milioni di dollari in stablecoin.

La SEC attacca Binance.US


Il recente exploit e le controversie legali in corso contro l’autorità di vigilanza sui mercati USA, SEC, hanno impattato su Binance provocando forti tensioni sull’exchange.

La SEC ha presentato in tribunale accuse formali contro Binance di essersi servita dei fondi dei clienti per “miliardi di dollari” e di averli trasferiti di nascosto a una società separata controllata dal suo fondatore e amministratore delegato, Changpeng Zhao.

In risposta l’exchange ha rimosso dalla piattaforma alcune coppie di trading. In concreto sarà la filiale statunitense, Binance US, che rimuoverà numerose coppie di trading e ha sospeso per il momento il portale di trading OTC.

___

Leggi anche:

 

Segui Cryptonews Italia sui canali social