Home NewsAltcoin News

La BOJ esclude la fiat digitale, ma la Cambogia potrebbe emettere un CBDC nel 2020

Di Tim Alper
La BOJ esclude la fiat digitale, ma la Cambogia potrebbe emettere un CBDC nel 2020 101
Source: iStock/solidcolours

Il governatore della Bank of Japan (BOJ) Haruhiko Kuroda ha escluso la possibilità di lanciare uno yen digitale a breve termine, ma afferma che la banca continuerà a esaminare la tecnologia della valuta digitale qualora la banca cambiasse la sua posizione in un secondo momento.

Secondo l'organo di stampa CoinPost, Kuroda ha anche emesso un avvertimento sulle stablecoin (che sono attualmente legali in Giappone). Il governatore ha dichiarato che le stablecoin dovrebbero essere emesse solo se gli operatori avessero una struttura organizzativa in atto per fornire un'adeguata gestione del rischio.

Kuroda, che ha già parlato del suo “interesse” in progetti come Libra di Facebook, ha affermato che i regolatori dovrebbero "considerare attentamente" le aziende con grandi basi di clienti che emettono stablecoin internazionali. Kuroda ha affermato che le stablecoin globali potrebbero avere un impatto significativo sulla politica monetaria e sulla stabilità del sistema finanziario.

Ma altrove in Asia, i media giapponesi stanno anche segnalando che la National Bank of Cambodia (NBC) ritiene che sarà pronta a lanciare una valuta digitale e un sistema di pagamenti basato su blockchain nel 2020 - con l'aiuto di un fornitore di tecnologia giapponese.

La NBC collabora con la società giapponese blockchain Soramitsu dal 2017 su una vasta gamma di progetti blockchain e le due parti potrebbero essere pronte a rilasciare il token Bakong l'anno prossimo.

All'inizio di questo mese, il direttore generale della NBC Serey Chea ha detto a Asahi Shimbum che anche se solo il 20-30% circa dei cambogiani ha conti bancari, la stragrande maggioranza ha smartphone e altri dispositivi mobili - fatto che spinge la NBC ad agire.

Chea disse:

“La Cambogia è un ritardatario [quando si tratta di tecnologia], ma è per questo che è possibile per questo paese adottare una piattaforma che utilizzi la tecnologia più recente. Utilizzando la tecnologia blockchain, con la NBC come amministratore principale, sarà possibile connettere l'intero paese con un sistema di pagamento elettronico nazionale. Quando i cittadini creano un portafoglio elettronico emesso da una banca utilizzando la piattaforma, verranno automaticamente forniti di un conto bancario.”

Chea ha dichiarato che "la maggior parte delle banche cambogiane" ha accettato di collaborare al progetto Bakong. Tuttavia, ha anche sollecitato cautela, respingendo i rapporti che circolavano diversi mesi fa su una criptovaluta emessa dal governo chiamata Enterpay.

Più Articoli