14 giu 2022 · 4 min read

Celsius: più garanzie per evitare la liquidazione

 

Celsius
Fonte: AdobeStock / Mat Hayward

La società di prestito di criptovalute Celsius (CEL), che lunedì ha interrotto i prelievi a causa di "condizioni di mercato estreme", sta aggiungendo più garanzie per un prestito sul protocollo di finanza decentralizzata (DeFi) MakerDAO (MKR) per evitare la liquidazione. Allo stesso tempo, la società sta affrontando un problema crescente con i token ETH che ha scommesso su Ethereum 2.0.

Celsius: più garanzie alla posizione on-chain

L'aggiunta di più garanzie alla posizione on-chain è diventata una necessità urgente per l'azienda, poiché il calo del prezzo di bitcoin (BTC) indica che sono necessarie sempre più monete per impedire al protocollo di liquidare il prestito.

MakerDAO presta la stablecoin DAI ai mutuatari in cambio di una garanzia del valore di almeno il 150%. Il coefficiente di garanzia del 150% deve essere mantenuto in ogni momento per evitare la liquidazione.

Gli sforzi per mantenere a galla il prestito hanno attirato l'attenzione di molti nella comunità delle criptovalute, dato che tutto può essere visualizzato in tempo reale in un caveau a catena.

Alle 10:51 UTC, il caveau mostra che il prestito di Celsius ha attualmente un rapporto di collateralizzazione del 195,93%, con un prezzo di liquidazione bitcoin di 16.852,58 USD.

Tuttavia, il problema con un tale prezzo di liquidazione pubblica è un fenomeno noto nei mercati in cui il prezzo tende a scendere fino al raggiungimento di livelli di liquidazione importanti. Secondo alcuni, ciò è causato da istituzioni e "balene" che stanno "cacciando" i maggiori livelli di liquidazione.

Jack Niewold, un popolare utente di Twitter crypto e fondatore della newsletter Crypto Pragmatist ha affermato: "Le aziende cercheranno attivamente di spingere il prezzo verso il basso per far liquidare queste grandi posizioni, quindi guadagneranno soldi dallo scambio quando la liquidazione forzata andrà a buon fine".

Un'opinione simile è stata espressa anche da altri, con un famoso membro della comunità e autore, Nik Patel, che ha suggerito che la società alla fine "accetterà l'inevitabile" e chiuderà il prestito.

Crisi di liquidità di ETH

Nel frattempo, Celsius è attualmente anche sotto pressione da una crisi di liquidità sulla sua posizione ETH, dove una grande quantità è bloccata per lo staking sulla Beacon Chain di Ethereum (Ethereum 2.0).

Gli ETH in staking sulla catena Beacon di Ethereum sono per ora inaccessibili e la società ha quindi utilizzato il provider di staking Lido che fornisce token stETH in cambio di ETH staking. I token stETH possono quindi essere scambiati sul mercato secondario, liberando contanti per i clienti Celsius che richiedono prelievi.

Il problema, tuttavia, è che il tasso tra stETH ed ETH nelle ultime settimane ha iniziato a scendere. Poiché l'attuale ETH che supporta ogni stETH è bloccato e inaccessibile, gli utenti Lido come Celsius non hanno altra scelta che vendere stETH al loro attuale prezzo di mercato quando hanno bisogno di raccogliere denaro.

Mentre il prezzo di stETH sta facendo le sue cose nel mercato secondario, le passività di Celsius nei confronti dei depositanti di ETH sono – naturalmente – denominate in ETH.

Il problema di Celsius è stato evidenziato da diverse voci di spicco nella comunità delle criptovalute:

Nel momento in cui scrivo (09:30 UTC), ETH è scambiato a 1.188 USD, contro 1.118 USD per lo stETH di Lido, uno sconto sul token di Lido di quasi il 6%. In altre parole, la strategia di Celsius di ripagare gli utenti che hanno puntato su ETH va in pezzi se non è possibile mantenere una relazione di prezzo 1:1 tra ETH e stETH.

Secondo il ricercatore di criptovalute Nansen, Celsius detiene stETH 409.215, per un valore di circa 457,5 milioni di dollari, in uno dei suoi wallet. Questo è significativamente inferiore ai 486,1 milioni di dollari che vale la stessa quantità di ETH.

Celsius emette un avviso su "token CEL2.0"

Infine, lunedì Celsius ha avvertito della creazione di un token CEL2.0, dicendo che la società non ha nulla a che fare con questo. Il team ha twittato: “Il nostro team di sicurezza è in allerta, come tutti voi dovreste essere. Si prega di essere vigili".

L'avvertimento è stato in gran parte accolto con confusione dagli utenti di Twitter, che si sono chiesti perché l'azienda non si concentra sull'aiutare i clienti a recuperare i loro soldi e rispondere alle e-mail del servizio clienti.

Un utente ha risposto: "Non è esattamente il tweet che aspettavamo oggi...".

Al momento in cui scrivo, non è stato possibile trovare alcun token chiamato CEL2.0 effettuando ricerche su Etherscan e sui due principali siti di monitoraggio delle monete CoinGecko e CoinMarketCap.

____

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

___

Per saperne di più: 
- Celsius: colpiti i conti interesse di Bitcoin di Nuri
- Celsius: l'industria crypto discute dell'impatto sul mercato
- Gli utenti disperati di Celsius affrontano le liquidazioni
- Bitcoin, Ethereum & crypto in picchiata
- Binance spiega la causa dell'arretrato sulla rete Bitcoin
- Luna Foundation presta BTC per difendere il peg UST