05 dic 2021 · 3 min read

La Cina mira ora ai piccoli miners

Sala da gioco - Cina

Fonte: AdobeStock / littlewolf1989

Dopo aver eliminato di fatto il suo settore industriale di mining di criptovalute, la Cina sta ora inseguendo i piccoli pesci: operatori di internet café e sale da gioco per PC - e persino quelli che fanno mining su piattaforme a casa - mentre Pechino si muove per schiacciare l'industria del mining una volta per tutte.

La Cina, come molte altre nazioni dell'Asia orientale, ha una fiorente cultura dei giochi per PC. La maggior parte dei giocatori preferisce giocare nelle sale comuni, dove pagano un'ora per il tempo di utilizzo del PC. Queste sale PC, note come wǎngbā (网吧) in cinese, sono solitamente dotate di computer ad alte prestazioni con GPU potenti e processori veloci.

Durante il picco della pandemia di COVID-19, alle sale da gioco per PC è stato ordinato di chiudere a livello nazionale, al fine di rispettare le regole di distanziamento sociale. Gli operatori di sale PC in Cina (e altrove nell'Asia orientale) hanno utilizzato questo hardware, che allora era inattivo, per fare mining di bitcoin (BTC), ethereum (ETH) e altcoin.

Ma dopo il giro di vite di settembre sul mining industriale, Pechino sta ora dando la caccia agli operatori di sale PC che non hanno ancora disinstallato il software di mining di criptovalute o che pensano di poter evitare il rilevamento.

Il governo ha autorizzato le province e le città a far rispettare la politica e gli agenti di polizia si sono fatti strada nei gruppi WeChat di proprietari di sale PC per avvertire dei pericoli della non conformità.

Secondo un rapporto di Laun163,

Le autorità della città di Lau'an hanno dichiarato che avrebbero intensificato l'"applicazione" dei decreti relativi alle criptovalute e si sarebbero impegnate nella "supervisione delle sale PC", nonché "fermare prontamente le attività di mining di valuta virtuale negli Internet café e promuovere ulteriormente l'energia conservazione e riduzione delle emissioni”.

Caijing M ha anche riferito che anche "singoli miner" sono stati colpiti.

Il rapporto dei media affermava che l'accesso alla banda larga veniva "monitorato" nel caso di individui che i provider di Internet sospettavano che facessero mining di token da casa.

Ai provider di Internet è stato detto che possono (o forse devono) "prendere direttamente misure per disconnettere" i miner di criptovalute dalle reti.

Ha aggiunto che "alcuni giocatori di mining stanno [coniando monete] sui loro computer di casa e vengono monitorati direttamente dagli operatori della banda larga".

È stato anche detto ai fornitori di servizi Web di bloccare i nomi di dominio dei pool di mining.

Indipendentemente da ciò, alcuni sembrano pronti a sfidare Pechino, i media hanno notato che ci sono "ancora alcune aziende di sale PC" coinvolte nel mining, mentre "alcune aziende" sono ancora "impegnate nel business" del trading di hardware di mining.

_____

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

____

Per saperne di più:

- Top Chinese Official Booted out For ‘Supporting Crypto Mining Activities’
- No, ‘Un-banning’ Bitcoin Mining Is Not on Beijing’s Agenda

- SBI Boss Says that China Is Leading the CBDC Race – Ahead of the USA and Europe
- Chinese Central Gov’t Wants to Create ‘Digital Asset Exchanges’ as CBDC Nears

- Chinese Central Bank: NFT, Metaverse ‘Could Become Money-Laundering Tools’
- Crypto Crime Still Rising in China Despite Crackdown, Warn Authorities