Home NewsBitcoin News

I media cinesi sottolineano le differenze tra lo Yuan digitale e Bitcoin

Di Tim Alper
I media cinesi sottolineano le differenze tra lo Yuan digitale e Bitcoin 101
Fonte: Adobe/amixstudio

Numerosi media cinesi hanno pubblicato rapporti che delineano i piani della banca centrale per lo yuan digitale, il cui debutto è previsto nei siti testbed il prossimo mese, con alcuni entusiasti di sottolineare che il nuovo token "non è bitcoin (BTC) o ethereum (ETH) " e che non porterà a un aumento della criptovaluta nel Regno di Mezzo.

Rapporti multipli da media come Sina e Shenzhen Foresight, cosí come China Trade News and the Shenzen Observer (via IT Time Net) hanno pubblicato rapporti sui piani della Banca di Cina (PBoC) per l'introduzione dello yuan digitale, noto in Cina come Digital Currency Electronic Payment (DCEP).

Sebbene questi rapporti non contengano davvero molto in termini di nuove informazioni, ci dicono comunque che sono stati tutti pubblicati a poche ore l'uno dall'altro, e presentano affermazioni su quanto sia diverso il DCEP da bitcoin e dalle principali altcoin.

La tempistica di questi rapporti potrebbe anche essere collegata al fatto che le ricerche su Internet relative a bitcoin e criptovalute sono aumentate rapidamente in Cina da quando i rapporti all'inizio di questo mese hanno confermato che il PBoC stava per dare il via libera ai test DCEP a Pechino e in altre città a maggio. Le immagini del presunto yuan digitale in un portafoglio per smartphone sono state diffuse anche sui social media in Cina.

I prezzi delle azioni in un numero selezionato di aziende blockchain sono saliti alle stelle, costringendo molti di loro a negare di essere impegnati in ampie attività relative alla valuta digitale e per farlo hanno utilizzato dichiarazioni formulate in modo eccezionalmente simile.

All'inizio di questa settimana, il CEO dell'exchange di criptovalute OKEx , fondato e gestito da imprenditori cinesi e una volta residente in Cina, era entusiasta dei potenziali vantaggi a catena del DCEP per l'industria delle criptovalute, definendo il token un "game-changer" per le criptovalute.

Ma i resoconti dei media più recenti sono stati sprezzanti nei confronti di bitcoin, con uno di essi che sostiene che gli "speculatori" sperano che l'alba del DCEP porterà a un aumento delle fortune del bitcoin e delle principali altcoin.
 
L'autore dell'articolo del Shanghai Observer ha esortato i lettori a tenere presente che il DCEP non è una criptovaluta "come bitcoin, ETH e così via" e di non prestare attenzione alle previsioni sui possibili benefici di bitcoin correlati al DCEP.

L'autore aggiunge che la tecnologia blockchain è "solo una" delle caratteristiche del DCEP e sottolinea che mentre il bitcoin e altre criptovalute sono di natura decentralizzata, il DCEP è molto centralizzato, con il PBoC sotto controllo.

E lo stesso media aggiunge che le velocità della rete Bitcoin sono troppo basse per un uso diffuso nel settore della vendita al dettaglio cinese - mentre i tassi di transazione del DCEP dovrebbero essere considerevolmente più veloci.

L'autore conclude che la criptovaluta non ha "alcun valore monetario" e nessun valore fiscale, che i token sono "solo beni virtuali" e che mentre il DCEP sarà ancorato 1: 1 alla fiat RMB, le criptovalute subiranno una volatilità del mercato "su base giornaliera. ”

Più Articoli