. 2 min read

“Il centro di imbottigliamento di Coca-Cola” utilizzerà il protocollo di base e la mainnet Ethereum

CONA (Coke One North America), generatore di app sulla blockchain Provide e lo sviluppatore di soluzioni blockchain aziendali Unibright hanno lanciato un progetto che utilizza il protocollo di base e la mainnet Ethereum (ETH). Il progetto ha lo scopo di istituire un "porto di imbottigliamento della Coca-Cola" che è alla "base" della catena di approvvigionamento dell’imbottigliamento della Coca-Cola.

Fonte: Adobe/monticellllo

CONA è una piattaforma che fornisce strumenti ai dodici maggiori partner di imbottigliamento della Coca-Cola Company in Nord America per consentire loro di collaborare come un’unica azienda.

Nel 2019, diversi imbottigliatori della Coca-Cola in Nord America hanno adottato e implementato CONA, una piattaforma blockchain basata sul framework di distributed ledger Hyperledger Fabric , in esecuzione sulla piattaforma SAP BaaS, afferma l’annuncio. L’obiettivo era rendere più efficienti, senza attriti e trasparenti le transazioni della catena di approvvigionamento tra organizzazioni, cosa che l’annuncio diceva sarebbe avvenuto dopo l’implementazione della blokchain.

Il CONA ora si è spostato per espandere il caso d’uso dalla rete interna ad un pubblico più ampio. Pertanto, utilizza il protocollo di base, un insieme di strumenti per garantire la privacy per l’adozione aziendale della blockchain pubblica di Ethereum. Il protocollo era stato lanciato diversi mesi fa dalla principale società di servizi professionali EY e sviluppato in collaborazione con la società blockchain ConsenSys e il colosso tecnologico Microsoft .

L’obiettivo qui è quello di creare un "porto di imbottigliamento della Coca-Cola", in questo modo consentendo un processo di onboarding della rete a bassa barriera per i fornitori, che dovrebbe portare maggiori vantaggi sia ai fornitori di imbottigliatori interni che quelli esterni, hanno affermato i partner.

L’annuncio ha anche elencato una serie di punti che sostengono che il progetto dimostrerà. Questi includono:

  • una fattura può essere tokenizzata all’interno di un processo di base;
  • un’implementazione esistente basata su Hyperledger può essere estesa, modificata o integrata con il protocollo di base;
  • i documenti commerciali (ad es. ordine di acquisto, ordine di vendita, consegna, entrata merci, ecc.) possono eliminare i problemi di coordinamento quando tutte le parti concordano con le ultime versioni autorevoli;
  • l’accordo sull’ultima versione di base della "verità desiderata" può essere utilizzato per discutere la gestione degli errori o le consegne parziali, ecc.

Il progetto dovrebbe mostrare i primi risultati nell’ultimo trimestre di quest’anno.

Inoltre, la partnership su questo progetto significa anche che CONA ha accesso a Chainlink (LINK), un provider di rete con oracolo decentralizzato. Chainlink non è solo un partner del progetto Baseline Protocol, ma Provide e Chainlink hanno anche annunciato una collaborazione il 3 agosto che integrerà Chainlink nell’API Provide (interfaccia di programmazione dell’applicazione).

In questo istante (10:41 UTC), LINK, è classificato 8° per capitalizzazione di mercato, viene scambiato a 9,7 USD e aumenta del 16% in un giorno, mentre unibright (UBT), classificato 101°, balzato del 40%, a 0,55 USD.
___
Ulteriori informazioni: Coca-Cola Vending Machines in Australia & New Zealand Accept Bitcoin, Ether