05 gen 2022 · 7 min read

Classifica criptovalute: le migliori e peggiori di Dicembre

Criptovalute
Fonte: AdobeStock / sportpoint

 

Il 2022 è arrivato ed è tempo di dare un'occhiata a come si è comportato il mercato non solo nell'ultimo mese, ma anche nel 4° trimestre del 2021 e durante l'intero anno alle nostre spalle. Riassumendo tutto in una frase: il 2021 è stato per lo più un buon anno per il mercato delle criptovalute, anche se sicuramente ha visto la sua giusta quota di volatilità.

Partendo dalla prima metà del 2021, gli operatori di mercato direbbero probabilmente che il più memorabile di questo periodo è stato l'aumento del prezzo sia di bitcoin (BTC) che di molte altcoin, seguito da un crollo di BTC di oltre il 50% tra aprile e maggio.

Tuttavia, nel primo semestre dell'anno si sono verificati anche alcuni importanti eventi. Tra questi c'era la mania che circondava dogecoin (DOGE), che è entrato a maggio in un rally parabolico raggiungendo un massimo storico di 0,74 USD, il capo di Tesla Elon Musk ha annunciato che la sua azienda ha aggiunto 1,5 miliardi di USD di BTC al suo bilancio e l'inizio della “grande migrazione” dei miner di bitcoin fuori dalla Cina.

Andando avanti e nella seconda metà del 2021, luglio è riuscito a malapena a finire nella zona verde, dopo che la maggior parte delle monete era caduta all'inizio del mese. A questo punto, tuttavia, la festa era già finita per i possessori di DOGE, che hanno visto la loro moneta meme preferita scendere del 14% per il mese (come l'unica moneta nella top 10 che era in calo quel mese).

Ad agosto, i token relativi alla finanza decentralizzata (DeFi) e le piattaforme di smart contract che mirano a competere con Ethereum (ETH) si sono distinti come i maggiori vincitori. Cardano (ADA) e Polkadot (DOT) hanno entrambi circa raddoppiato di prezzo questo mese, mentre solana (SOL) ha registrato un rally del 250%.

Successivamente, settembre è stato caratterizzato da due grandi notizie, vale a dire l'attuazione della legge che ha reso bitcoin a corso legale in El Salvador e la Cina che ha vietato ancora una volta quasi tutte le cose crypto.

Ottobre, soprannominato "Uptober" dalla community, è stato, come suggerisce il nome, un buon mese per il mercato crypto. I possessori di bitcoin hanno potuto vedere la loro moneta toccare per la prima volta la soglia dei 67.000 dollari, mentre "dogecoin killer" shiba inu (SHIB) è entrato per la prima volta nella top 10 delle monete più grandi per capitalizzazione di mercato.

Novembre è stato il mese in cui sia BTC che ETH hanno raggiunto i loro massimi storici, con BTC che ha raggiunto i 69.000 USD e ETH che ha sfiorato i 4.870 USD. Tuttavia, novembre è stato anche il mese in cui la mania dei meme è terminata (per ora), con DOGE e SHIB in calo rispettivamente del 21% e del 34% per il mese.

Infine, il mese di dicembre ha visto prezzi per lo più inferiori per le principali criptovalute, con BTC ed ETH entrambi in calo di quasi il 20% nel mese. Il mese è stato ulteriormente caratterizzato dal fallimento confermato di molte delle previsioni sui prezzi di BTC più rialziste per il 2021. Tra questi, l'esempio più noto è l'obiettivo di prezzo di bitcoin dell'analista di bitcoin PlanB per la fine del 2021 di 135.000 USD.

Le 10 migliori criptovalute di dicembre

Il mercato delle criptovalute nel suo complesso ha chiuso dicembre in rosso, con tutte le monete nella top 10 che hanno visto prezzi più bassi, ad eccezione di terra (LUNA), che ha guadagnato quasi il 55%.

Crypto
Fonte: Coincodex.com, 1 Gennaio, 12:32 AM UTC.

Il guadagno per LUNA è arrivato quando Dan Morehead, CEO e fondatore del fondo di investimento in criptovalute Pantera Capital, alla fine di dicembre l'ha definita "una delle monete più promettenti per il prossimo anno", aggiungendo che " molte persone la stanno appena scoprendo".

Sorprendentemente, il perdente tra le prime 10 monete di questo mese non è stata una altcoin, ma piuttosto bitcoin, con un calo del 19,2%. La criptovaluta più grande è stata seguita da vicino dal token SOL di Solana, che è sceso del 19,1% nel mese.

Il token dell'exchange Binance, binance coin (BNB), che è stato uno dei più forti a novembre, è sceso di quasi il 18% a dicembre.

Spostandoci ulteriormente nel passato per esaminare la performance complessiva nel quarto trimestre, otteniamo un quadro più contrastante.

 

criptovalute
Fonte: Coincodex.com, 1 Gennaio, 12:32 AM UTC.

In termini di performance trimestrale, possiamo vedere che BTC è riuscito a malapena a finire in zona positiva, con un guadagno di appena l'1,49%. Allo stesso tempo, ETH è aumentato del 17%, mentre LUNA è stato il più forte con un aumento del 126%.

Il maggior perdente per il trimestre è stato il token nativo ADA di Cardano, che è sceso di quasi il 40%.

Guardando il 2021 nel suo insieme, possiamo vedere che due dei token più interessanti di quest'anno, LUNA e SOL, hanno entrambi registrato guadagni che hanno sminuito tutti gli altri nella top 10.

Fonte: Coincodex.com, 1 Gennaio, 12:32 AM UTC.

Il token LUNA del protocollo stablecoin Terra è aumentato di oltre il 13,100%, mentre il token SOL della piattaforma di smart contract Solana è aumentato di oltre l'11,200%. Gli enormi guadagni per le due altcoin si confrontano con un guadagno annuo di circa il 70% per BTC e un maggiore guadagno del 410% per ETH.

Migliore crypto tra le primi 50 di dicembre

Il migliore tra i primi 50 di dicembre è stato il token NEAR di Near Protocol, che è aumentato del 73% nel mese. Oltre a NEAR, la sidechain Polygon di Ethereum e il suo token nativo MATIC sono aumentati del 41%, mentre cosmos (ATOM) ha guadagnato il 19%.

criptovalute
Fonte: Coincodex.com, 1 Gennaio, 12:32 AM UTC.

Peggiore crypto tra le prime 50 di dicembre

Per quanto riguarda i peggiori risultati di dicembre, Internet Computer (ICP), un progetto che è cresciuto rapidamente di valore dopo essere stato lanciato a maggio 2021, è diminuito del 41% nel mese. Il forte calo mensile di ICP è stato seguito da elrond (EGLD) e filecoin (FIL), che sono diminuiti rispettivamente del 39% e del 37%.

 

Migliore crypto tra le prime 50 nel Q4

La migliore delle prime 50 monete per capitalizzazione di mercato durante il 4° trimestre del 2021 è stata sandbox (SAND), che ha guadagnato un impressionante 720% durante i tre mesi di ottobre, novembre e dicembre. I guadagni sono arrivati quando la piattaforma di gioco basata su criptovalute ha ospitato un importante evento play-to-earn alla fine di novembre e quando il valore della terra virtuale in The Sandbox è salito alle stelle.

Dopo SAND anche GALA, decentraland (MANA) e shiba inu durante il trimestre hanno registrato un aumento tra il 354% e il 364%.

Criptovalute
Fonte: Coincodex.com, 1 Gennaio, 12:32 AM UTC.

Peggiore crypto tra le prime 50 in Q4

Come peggior performance nel 4° trimestre, vediamo ancora una volta ICP, che è stato anche il peggior investimento di dicembre. In termini di altre monete al di fuori della top 10, tezos (XTZ) ha visto un calo di oltre il 33%, mentre il fork di Ethereum ethereum classic (ETC) è sceso del 31,5%.

criptovalute
Fonte: Coincodex.com, 1 Gennaio, 12:32 AM UTC.

Migliore crypto tra le prime 50 nel 2021

Osservando l'intero anno, non c'è dubbio su chi sia stato il miglior performer di quest'anno, ovvero shiba inu. La popolare moneta meme basata su Ethereum e l'autoproclamato "dogecoin killer" è aumentato di oltre il 43 milioni percento. È passato dall'essere praticamente privo di valore all'inizio dell'anno, per raggiungere una capitalizzazione di mercato di oltre 18,3 miliardi di dollari a fine 2021.

Dopo SHIB, altri performer degni di nota includono il popolare gioco play-to-earn, l'utility token AXS di Axie Infinity, che è aumentato del 16,150%, e il token FTM del protocollo di smart contract Fantom, che è aumentato di oltre il 13.600%.

criptovalute
Fonte: Coincodex.com, 1 Gennaio, 12:32 AM UTC.

Peggiore crypto tra le prime 50 nel 2021

Per quanto riguarda i peggiori risultati dell'anno, l'ICP è di nuovo al primo posto, con un calo annuo del 92%. A parte questo, tuttavia, la panoramica annuale illustra bene quanto sia stato forte il mercato delle criptovalute nell'ultimo anno, senza nemmeno un'altra moneta in rosso (non tenendo conto di piccoli cambiamenti per alcune stablecoin).

Nonostante siano state in rialzo durante l'anno, tuttavia, alcune monete hanno ottenuto risultati peggiori rispetto alle previsioni di molti. Tra questi litecoin (LTC), è aumentato di appena il 14,6% quest'anno, e il fork di bitcoin sostenuto dal primo evangelista di bitcoin Roger Ver, bitcoin cash (BCH) è aumentato di quasi il 23%.

crypto
Fonte: Coincodex.com, 1 Gennaio, 12:32 AM UTC.

Vincitori e vinti della top 100 crypto nel 2021

Dalla top 100, SHIB, GALA e AXS ancora una volta sono in cima alla lista dei migliori interpreti. Tra le altre monete non menzionate altrove nell'articolo, la piattaforma digitale da collezione ECOMI (OMI) ha registrato un guadagno annuo del 15,591%, mentre il token KDA del protocollo smart contract Kadena è aumentato di poco più dell'8,200%.

Per quanto riguarda le prestazioni più deboli tra le 100 monete di maggior valore sul mercato che non sono già state menzionate, Safemoon (MOON) - la moneta che promette di portare i possessori "in sicurezza sulla luna" - è sceso di oltre il 56% durante l'anno, mentre olympus (OHM) e NEM (XEM) sono diminuite rispettivamente del 49% e del 45%.

Bitcoin SV (BSV), il fork di bitcoin promosso dall'autoproclamato creatore di Bitcoin Satoshi Nakamoto, Craig White, è sceso di quasi il 27% per l'anno, a un prezzo di 121 USD per moneta.

____

Per saperne di più:

- Bitcoin and Ethereum Price Predictions for 2022
- Crypto Adoption in 2022: What to Expect?
- Tendenze 2022 della regolamentazione crypto
- Previsioni 2022 del settore DeFi
- Sicurezza delle criptovalute: previsioni 2022
- Come l'economia globale potrebbe influenzare le crypto?
- exchange crypto 2022: più servizi, conformità e concorrenza
- 2022: Tendenze degli investimenti e del trading nelle crypto