18 settembre 2020 · 1 min read

Doccia fredda in arrivo per i miner di Bitcoin: l'hashrate sale

Si stima che la difficoltà di mining di Bitcoin (BTC)raggiungerà un altro massimo storico sabato e ridurrà la redditività del mining, poiché la potenza di calcolo della rete è ora aumentata di oltre il 20% dall'inizio di agosto.

Fonte: Adobe/agnormark

Secondo le stime del pool di mining BTC, BTC.com , la difficoltà di mining, o la misura di quanto sia difficile competere per i premi minerari, è destinata a salire del 12%, a 19,49 T.

Questo sarebbe il secondo aumento più grande in più di un anno dopo che la misura è scesa dell'1,2% durante l'aggiustamento precedente meno di due settimane fa.

Inoltre, la difficoltà sarebbe aumentata del 21%, rispetto a quanto era prima del terzo halving di Bitcoin a maggio quando il sussidio del blocco BTC è stato dimezzato a 6,25 BTC per blocco. Tuttavia, il prezzo di BTC è aumentato di circa il 28% nello stesso periodo di tempo.

La difficoltà di mining di Bitcoin viene regolata ogni due settimane (o più precisamente, ogni 2016 blocchi) per mantenere il normale tempo di blocco di 10 minuti. Secondo Bitinfocharts.com, si è spostato tra gli 8 ei 10,5 minuti dalla regolazione precedente, rimanendo al di sotto degli 8 minuti oggi, poiché l'hashrate, o la potenza di calcolo della rete, ha continuato a crescere di recente.

7-day average. Fonte: blockchain.com

Nel frattempo, i minatori hanno risparmiato più BTC di quelli generati nell'ultima settimana.

Fonte: terminal.bytetree.com

Al momento della scrittura (13:37 UTC), BTC viene scambiato a 10.992 USD ed è aumentato del 2% in un giorno e di quasi il 7% in una settimana, riducendo le sue perdite mensili a meno del 7,5%. Il prezzo è aumentato dell'11% in un anno.