12 maggio 2021 · 2 min read

Stai considerando di lavorare per Coinbase? Ecco la loro nuova politica di retribuzione

Coinbase intende intraprendere una nuova strategia per le risorse umane aumentando gli obiettivi di remunerazione, rimuovendo il pacchetto retributivo negoziato per i suoi nuovi assunti e lanciando un nuovo programma annuale di equity grants.

Fonte: a screenshot, Instagram/Coinbase

Il grande exchange di criptovalute con sede negli Stati Uniti sembra aver abbandonato il suo approccio tradizionale per le nuove assunzioni e la gestione del personale. In un post sul blog, il capo delle risorse umane, Chief People Officer LJ Brock ha delineato la nuova strategia, spiegando che l'azienda sta  "rivisitando" le sue "pratiche di retribuzione".

Il cambiamento, ha scritto Brock, è progettato per garantire il fatto di "essere competitivi sul mercato, un datore di lavoro attraente per i candidati e che le nostre pratiche retributive rafforzino la cultura che vogliamo costruire".

L'azienda attualmente impiega quasi 1.300 persone e in un deposito alla Securities and Exchange Commission (SEC) di regolamentazione finanziaria all'inizio di quest'anno, ha scritto: “Ci aspettiamo che tale crescita continui nel prossimo futuro. Ci aspettiamo inoltre di aumentare in modo significativo il personale per guidare e supportare la nostra crescita prevista ".

L'azienda sembra stia aumentando il suo programma di incentivi basato sul rendimento, annunciando che "aumenterà ulteriormente la retribuzione in denaro e in azioni " dal "50 %  tra i nostri colleghi al 75% ", una misura che si dice diventerà effettiva " in tutta l'azienda. 

Per i nuovi assunti le retribuzioni precedentemente negoziate diventeranno un ricordo del passato, "perché le nostre offerte standard sono di prim'ordine". Brock ha scritto che le suddette negoziazioni salariali tendevano  premiare le persone con migliori capacità commerciali, mentre "quelli che non" avevano tali capacità spesso "perdevano".

Ha aggiunto che "tali  trattative potevano lasciare indietro le donne e le minoranze sottorappresentate in modo sproporzionato e una disparità creata all'inizio della carriera di qualcuno poteva seguirla per decenni".

Invece, Brock ha scritto che "tutti i dipendenti nella stessa posizione e nella stessa località  riceveranno la stessa offerta di stipendio e di azioni ", "senza eccezioni".

Il grande exchange vuole anche eliminare le politiche di contributi quadriennali per le nuove assunzioni a favore di contributi annuali. "Le criptovalute sono storicamente volatili", ha commentato Brock, aggiungendo: "È ragionevole supporre che anche il prezzo delle nostre azioni possa esserlo".

Inoltre ha affermato che il cambiamento è stato accolto con successo, sostenendo che

“Man mano che cresciamo, prevediamo che più candidati apprezzeranno la prevedibilità nella loro retribuzione annuale. Invece di contribuiti per quattro anni (standard in molte aziende tecnologiche), i dipendenti riceveranno contributi annuali, dimensionati su obiettivi annuali che maturano nella loro interezza ogni anno ".

L'azienda afferma di aver rafforzato il proprio "organico" del 100% nell'ultimo anno e afferma di aver assunto membri del personale in sei nuovi paesi nello stesso periodo di tempo.
____
Per saperne di più:
- The Dark Side Of Coinbase Listing
- Coinbase Controversy Gets Violent Twist As Twitter CEOs Chime In

- Major Exchanges Are Hiring: Here’s What the Data Is Saying
- Coinbase Announced 'Business Presence' in India With New Local Hires

- Chinese Tech Giants Pay Big for Blockchain Talent in Crowded Field
- More Professionals Trust Crypto Than Want To Get Paid In It - Survey