Crypto.com commette un errore da $ 400 milioni, CEO di Binance avverte di "starne alla larga"

 

L'exchange Crypto.com a fine ottobre ha inviato per errore 320.000 ETH a un indirizzo di wallet collegato a Gate.io. La piattaforma è riuscita in seguito a recuperare gli asset, ma il CEO di Binance, Changpeng Zhao, ha consigliato agli utenti di stare alla larga dalla piattaforma. 

Molti nel settore crypto dopo il recente crollo di FTX, un tempo il terzo più grande exchange di criptovalute, sono preoccupati riguardo all'affidabilità degli operatori centralizzati.

Per risolvere questo clima di scetticismo, gli operatori crypto hanno incominciato a condividere le proof of reserves. Crypto.com ha reso pubblici gli indirizzi dei wallet crypto, rivelando quante e quali asset sono detenuti a garanzia dei depositi dei clienti.

Gli utenti hanno però individuato un trasferimento sospetto di 320.000 ETH a un indirizzo di un wallet collegato a Gate.io il 21 ottobre 2022, soprattutto perché l'exchange sostiene che tutte le criptovalute di proprietà degli utenti sono conservate offline in un cold storage, in collaborazione con il fornitore di wallet hardware Ledger.

Il CEO di Crypto.com, Kris Marszalek, ha rivelato che la transazione è stata un errore. Ha affermato:

"Doveva essere un trasferimento a un nuovo indirizzo di cold storage, ma è stato inviato a un indirizzo di un exchange esterno nella whitelist". 

Inoltre ha aggiunto:

"Abbiamo lavorato con il team di Gate.io e subito dopo i fondi sono stati restituiti al nostro cold storage. Sono stati implementati nuovi processi e funzionalità per evitare che l'errore si ripresenti".

 Molti utenti crypto hanno però incominciato a chiedersi come sia possibile inviare per sbaglio ben 400 milioni di dollari di ETH. Inoltre non è nemmeno la prima volta che Crypto.com commette un errore simile. 

Ad agosto, infatti, l'exchange aveva rivelato di aver inviato accidentalmente 10,5 milioni di dollari australiani, ovvero circa 7 milioni di dollari, agli investitori di Melbourne, invece di un rimborso di 100 dollari australiani (67 dollari).

La cosa peggiore è che l'incidente si è verificato nel maggio 2021 ed è passato inosservato fino al dicembre 2021.

Nel frattempo, il CEO di Binance, ha consigliato agli utenti di stare alla larga da Crypto.com, sostenendo che quanto è accaduto indica che non sono abbastanza competenti.

Ha affermato:

"Se un exchange deve mostrare gli indirizzi del proprio wallet prima o dopo aver spostato grandi quantità di criptovalute, vuol dire che ci sono dei problemi. Stai lontano. Resta al sicuro".

Nuovo progetto crypto

In un'ottica di diversificazione del portafoglio, vi segnaliamo un nuovo progetto di Gaming/Metaverso. Si tratta di RobotEra e ha lanciato la sua prevendita solo due giorni fa, raccogliendo oltre 1,3 milioni di token TARO. La nuova piattaforma basata su Ethereum offrirà un metaverso che ricorda quello di The Sandbox, in cui i giocatori possono partecipare alla creazione di terreni virtuali, strutture e oggetti di gioco basati su NFT. Vanta inoltre investitori importanti come LBANK Labs.

La presale di RobotEra prevede tre fasi in totale, ognuna delle quali venderà 90 milioni di TARO. Insieme, queste tre fasi rappresentano il 15% dell'offerta massima totale di TARO, pari a 1,5 miliardi. Le quote maggiori saranno destinate alla tesoreria basata sulla DAO (33%) e alle ricompense di gioco per i giocatori (25%).

Gli investitori interessati possono partecipare alla prevendita collegandosi al sito web di RobotEra, dove possono collegare il proprio wallet crypto, come Wallet Connect o Metamask e utilizzare ETH o USDT per acquistare il token TARO. Consigliamo di agire in fretta, dato che il prezzo di TARO aumenterà del 25% appena la prevendita entrerà nella seconda fase.

Vai alla prevendita di RobotEra

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.


 

Segui Cryptonews Italia sui canali Social