. 2 min read

CZ di Binance afferma che l’adozione delle crypto avverrà indipendentemente dalle regolamentazioni dei governi

Changpeng Zhao. Fonte: Screenshot, Youtube/Entrepreneur ME

Il CEO di Binance, Changpeng Zhao, ha affermato che per i Paesi è meglio normare le criptovalute piuttosto che combatterle, sostenendo che l’adozione delle criptovalute avverrà a prescindere da cosa decideranno di fare.

Venerdì scorso, durante un evento Binance ad Atene in Grecia, CZ ha notato che la regolamentazione delle criptovalute è diventata ancora una volta un argomento caldo, in seguito al recente crollo dell’exchange di criptovalute FTX.

CZ ha consigliato ai Paesi di proporre regolamenti piuttosto che fare opposizione al settore delle criptovalute.

“Penso che la maggior parte dei governi ora capisca che l’adozione avverrà a prescindere. È meglio regolamentare l’industria invece di cercare di combatterla”, ha detto Zhao.

Come riportato, FTX ha annunciato di aver presentato istanza di fallimento nel Delaware, un paio di settimane fa. L’exchange aveva prestato fino a $ 10 miliardi di asset dei clienti per finanziare scommesse rischiose da parte della sua società di trading affiliata, Alameda Research, una mossa che ha attirato l’ira degli utenti di FTX.

Si stima che circa 1 milione di creditori stiano affrontando perdite per un totale di miliardi di dollari. Inoltre, il contagio FTX ha continuato a diffondersi nelle ultime due settimane, interessando più di recente vari exchange di criptovalute come Liquid, BlockFi, Genesis e Gemini.

Nel frattempo, CZ ha paragonato il crollo di FTX alla crisi finanziaria del 2008, ma ha affermato che il settore sarà in grado di riprendersi.

“Il 2022 è stato un anno molto brutto, negli ultimi due mesi sono successe troppe cose. Penso però, che adesso vediamo che l’industria è più sana… solo perché è fallito FTX non significa che ogni altra azienda sia negativa”, ha detto.

Il CEO è rimasto ottimista anche sull’adozione di Bitcoin. Quando gli è stato chiesto se pensa che alcuni Paesi potrebbero iniziare ad aggiungere criptovalute come Bitcoin alle loro riserve in futuro, Zhao ha detto che si aspettava che alcune nazioni iniziassero, in particolare quelle che non avevano una propria valuta.

CZ di Binance non è il solo ad avere una visione ottimistica dell’industria delle criptovalute. Come riportato, il principale stratega di Wall Street Thomas Lee, che è anche co-fondatore di Fundstrat Global Advisors, ritiene che le criptovalute riemergeranno nonostante una performance poco brillante nel 2022.

In una recente intervista con CNBC, Lee ha affermato che l’attuale mercato ribassista delle criptovalute non è una novità. Ha notato che l’industria delle criptovalute ha subito un crollo simile nel 2018, quando Bitcoin ha perso oltre il 70% del suo valore rispetto ai massimi storici di allora.

“È stato un anno orribile: nessuno ha fatto soldi con le criptovalute nel 2022”, ha affermato. “Ma non è molto diverso dal 2018. Se guardiamo indietro a quell’inverno crittografico in cui Bitcoin è passato da $ 17.000 a circa $ 1.200, quello però è stato il periodo in cui sono stati creati alcuni alcuni tra i migliori progetti esistenti oggi”.

Segui Cryptonews Italia sui canali Social

   

Articoli consigliati