SEC - "DeFi deve risolvere poca trasparenza e pseudonimato"

Caroline A. Crenshaw. Fonte: sec.gov

Il commissario della Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense Caroline A. Crenshaw ha identificato due problemi strutturali specifici che l'industria della finanza decentralizzata (DeFi) deve affrontare e risolvere: la mancanza di trasparenza e lo pseudonimato.

"Riconosco che non è il ruolo della SEC di prevenire tutte le perdite di investimento. Non è nanche il mio obiettivo limitare l'accesso degli investitori a opportunità eque e appropriate. Ma è il mio lavoro esigere che gli investitori abbiano uguale accesso alle informazioni critiche in modo che possano prendere decisioni informate se investire e a quale prezzo. Sono ugualmente impegnata a garantire che i mercati siano equi e liberi da manipolazioni", ha detto Crenshaw nella sua ultima dichiarazione.

La mancanza di trasparenza

Il primo problema che discute, legato alla poca trasparenza, crea una situazione in cui gli investitori di cripto operano all'interno di un mercato a due livelli che beneficia alcuni dei giocatori.

In questo mercato, "gli investitori professionali e gli addetti ai lavori raccolgono rendimenti fuori misura mentre gli investitori al dettaglio prendono più rischi, ottengono prezzi peggiori e hanno meno probabilità di avere successo nel tempo", ha detto il commissario, aggiungendo che una grande quota di DeFi è finanziata da venture capital e vari altri investitori professionali.  

"Non mi è chiaro quanto sia noto questo nella comunità degli investitori al dettaglio della DeFi, ma gli accordi di finanziamento sottostanti spesso concedono agli investitori professionali azioni, opzioni, ruoli di consulenza, accesso alla gestione del team di progetto, voce formale o informale sulla governance e sulle operazioni, diritti anti-diluizione e la capacità di distribuire interessi di controllo agli alleati, tra gli altri benefici", secondo Crenshaw.

Lo pseudonimato

La seconda sfida affrontata dall'industria DeFi coinvolge il fatto che "questi mercati sono vulnerabili ad una manipolazione difficile da rilevare", ha detto.  

Inoltre, il funzionario ha osservato che lo pseudonimato sta creando uno stato in cui la blockchain mostra l'indirizzo che ha inviato o ottenuto beni, ma non l'identità della persona che ne ha il controllo.

Lo pseudonimato rende significativamente più facile nascondere l'attività manipolativa, e praticamente impossibile per gli investitori "distinguere un individuo che si impegna nel trading manipolativo dalla normale attività di trading organico", secondo Crenshaw.  

Il commissario ha concluso che mentre alcuni progetti DeFi si adattano perfettamente alla giurisdizione della SEC, altri potrebbero lottare per rispettare l'attuale serie di regole del regolatore.

"È un segno positivo che molti progetti dicono di voler operare all'interno della DeFi in modo conforme. Accredito la loro sincerità su questo punto, e spero che impegnino risorse per collaborare con lo staff della SEC con lo stesso spirito". Per i problemi della DeFi, trovare soluzioni conformi è qualcosa che si realizza meglio insieme", ha detto Crenshaw.

Michael Saylor, CEO dello sviluppatore di software e uno dei più grandi possessori di bitcoin (BTC) MicroStrategy, ha commentato la dichiarazione dicendo che il BTC era "l'unico criptoasset di grado di investimento", e che nessuna piattaforma DeFi esistente era "considerata conforme in questo momento".

Crenshaw lavora alla SEC dal 2013. Nel giugno 2020, è stata nominata dall'allora presidente degli Stati Uniti Donald Trump per riempire un posto democratico nella commissione.
_______

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______
Per saperne di più: 
- The DeFi Sector Is Breaking The Law - It’s Time to Act
- DeFi: la regolamentazione è in arrivo

- Trader crypto scioccati dalle balene di Solana
- Critiche sui piani di regolamentazione crypto della SEC

- Perchè Bitcoin e DeFi sono fenomeni completamente diversi
- La DeFi ha avuto un 2021 notevole: nuovi trend e paradigmi

- Presidente SEC: La DeFi non è decentralizzata e va regolata
- "La FATF vuole uccidere la DeFi con nuove linee guida vaghe"