Pagamenti crypto e digitali fondamentali per la crescita PMI

 

Visa
Fonte: Twitter/@Bitcoinbeach

 

Secondo un sondaggio del colosso dei pagamenti statunitense Visa, ben il 73% delle piccole imprese intervistate ha affermato che accettare nuove forme di pagamenti digitali è un fattore fondamentale per la loro crescita nel 2022, con il 24% che prevede di abilitare i pagamenti in crypto.

Con questo in mente, il 59% delle piccole imprese (PMI) intervistate ha affermato di utilizzare già o puntare a utilizzare solo pagamenti digitali entro i prossimi due anni. Ciò riflette l'approccio generale del consumatore, poiché il 41% dei consumatori intervistati ha affermato lo stesso, per Visa.

Visa ha affermato: "Un schiacciante 82% delle PMI intervistate ha dichiarato di voler accettare una qualche forma di opzione digitale nel 2022 e il 73% considera l'accettazione di nuove forme di pagamento fondamentale per la crescita della propria attività. Tra gli intervistati, il 24% ha dichiarato di voler accettare valute digitali come la criptovaluta Bitcoin".

Tra le aziende intervistate, il 90% degli intervistati con una presenza online ha dichiarato di attribuire la propria sopravvivenza alla pandemia a maggiori sforzi per vendere online. I risultati del sondaggio indicano che alcuni cambiamenti avvenuti durante la pandemia, come un maggiore utilizzo dei pagamenti digitali, sono destinati a rimanere.

Commentando i risultati del sondaggio, Jeni Mundy, Global Head Merchant Sales and Acquiring di Visa, ha affermato che i pagamenti “non riguardano più semplicemente il completamento di una vendita. Si tratta di creare un'esperienza semplice e sicura che rifletta il proprio marchio su tutti i canali e fornisca utilità sia all'azienda che ai suoi clienti".

"Le capacità digitali che le piccole imprese hanno sviluppato durante la pandemia, dal contactless all'e-commerce, le hanno aiutate a girare e sopravvivere e, continuando a costruire su queste basi, ora possono aiutarle a trovare una nuova crescita e prosperare", ha affermato.

Nel frattempo, la stessa Visa sta collaborando con la società di software blockchain ConsenSys focalizzata su Ethereum (ETH), per aiutare a collegare le reti di valuta digitale della banca centrale (CBDC) con le rail di pagamento esistenti, secondo una recente dichiarazione.

Il gigante dei pagamenti ha affermato che, sfruttando le sue capacità di rete, Visa può consentire di collegare nuove reti CBDC con l'ecosistema finanziario in atto.

Catherine Gu, Head of Visa di Visa CBDC, ha affermato: “Il modulo di pagamento CBDC di Visa è progettato per fornire una rampa di accesso per CBDC alle reti di pagamento esistenti, in modo che le reti CBDC possano connettersi facilmente ai tradizionali fornitori di servizi finanziari. Per gli elaboratori di banche ed emittenti, saranno in grado di collegarsi al modulo e integrare la loro infrastruttura esistente e saranno abilitati a fare cose come emettere carte di pagamento collegate a CBDC o credenziali di wallet che i consumatori possono utilizzare".

_______

Seguici sui nostri canali social: 

Telegram: https://t.me/ItaliaCryptonews

Twitter: https://twitter.com/cryptonews_IT
 _______

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN

_______
Per saperne di più:
L'importanza delle crypto per le istituzioni finanziarie
- I millennial detengono gran parte del patrimonio in crypto
- Crypto Adoption in 2022: What to Expect?
- Rising Number Of Investors Sell Stocks, Bonds To Buy Crypto - Survey
- Almost 1 in 2 Respondents Plan Use Crypto For Payments In 2 Years - Survey