Rilasciata la proposta sulle commissioni Dogecoin, contrassegnata come "importante" da Elon Musk

Su GitHub è stata rilasciata una proposta riguardante una nuova struttura e politica delle commissioni per Dogecoin (DOGE) Core, che ha ricevuto anche il supporto di Elon Musk, che festeggia anche il suo 50esimo compleanno il 28 giugno.

Fonte: Twitter, @haydentiff

Oggi, Ross Nicoll, il manutentore principale di Dogecoin, ha annunciato che "la proposta di modifica della commissione di Dogecoin è in vigore" e sembra aver già ricevuto il supporto del capo di Tesla, che, come ha commentato Musk: "è Importante da sostenere".

Questo ricorda lo scambio visto diversi giorni fa, quando Nicoll ha twittato sul codice di riduzione delle commissioni, con Musk che lo ha definito "un importante miglioramento".

Alle 10:20 UTC, DOGE, al sesto posto per capitalizzazione di mercato, viene scambiato a 0,25 USD ed è aumentato in un giorno del 4%, riducendo le perdite settimanali a meno del 10%.

Per lo sviluppatore Dogecoin Patrick Lodder, la proposta a tutte le parti interessate di Dogecoin "suggerisce di ridurre le commissioni medie di 100 volte per le transazioni standard sulla catena Dogecoin, di dividere il pieno controllo su tutti gli aspetti delle commissioni tra i miner e gli operatori dei nodi, fare meno affidamento sullo sviluppo principale e riportare un piccolo spazio funzionale e di transazione gratuito, che incentiva a mantenere la rete salubre."

Secondo GitHub, queste sono le modifiche proposte:

  1. abbassare la commissione minima di staffetta a  0.001DOGE
  2. abbassare il limite di dust a 0.01DOGE
  3. abbassare il tasso di commissione predefinito a 0.01DOGE
  4. impostare la tariffa di inclusione del blocco predefinita su  0.01DOGE
  5. riportare uno spazio di transazione libero e funzionale.

Il documento GitHub afferma inoltre che la struttura verrà gradualmente distribuita alla rete su più versioni del software:

“Le modifiche proposte […] riportano ai miner il potere decisionale verso quali transazioni includere, invece della rete relay e aumentano la configurabilità di tutti i parametri relativi alla commissione, rafforzando la sovranità di ogni singolo operatore del nodo e della comunità nel suo insieme ."

Fonte: bitinfocharts.com

 

E mentre molti sembrano supportare lo sviluppo, il fondatore e autore del Guardian Circle Mark Jeffrey ha twittato che l'aumento del profilo e del valore di DOGE sono attacchi "invitanti", e più ha successo, più aumenta la probabilità che fallirà attraverso un attacco, e in particolare un attacco del 51% - quando un gruppo di miner ottiene il controllo di oltre il 50% della blockchain di una rete.

"Sbilanciandomi: qualcuno attaccherà il 51% di DOGE", ha scritto Jeffrey. "Le stime approssimative dicono che costerebbe *solo 8M*  [USD] per sopraffare DOGE. Man mano che il profilo di DOGE aumenta, qualcuno lo farà. È qui che la prova di lavoro specifica di Bitcoin fa un'enorme differenza. "

 

Clicca sui nostri link di affiliazione:

- Per acquistare le tue criptovalute su PrimeXBT, la piattaforma di trading di nuova generazione

- Per proteggere le tue criptovalute su portafogli come Ledger e Trezor

- Per effettuare transazioni in modo anonimo con NordVPN   

 

___
Per saperne di più: 
- 'Knives Coming Out' As Cryptoverse Responds To BTC FUD By US Senator
- Ethereum, Litecoin, DOGE Miners Run Fewer Rigs Amid Bitcoin Hashrate Drop

- Dogecoin Gets Another Boost from Coinbase, Elon Musk
- Goldman Executive Quits After Reportedly Making 'Millions' Off Dogecoin

- Dogecoin Needs 3 Conditions Fulfilled to Move Beyond USD 1
- DOGE’s Rally Has Revived Dogecoin Development, But For How Long?