È disponibile per il donwload Impervious, il primo browser basato sulla Blockchain di Bitcoin

Christian Boscolo
| 2 min read

È finalmente disponibile per il download Imperviouslo potete scaricare qui dal sito ufficiale – il primo browser web basato su Blockchain Bitcoin e, nel dettaglio, su Lightning Network, la rete layer2 che consente di spostare le transazioni off-chain.

Impervious era stato presentato a Miami durante la conferenza di Bitcoin 2022 proprio dal suo CEO Chase Perkins. Era stata effettuata anche una presentazione dal vivo che aveva messo in risalto i risibili costi delle transazioni di Bitcoin tramite Lightning Network. Si tratta infatti il primo browser web nativo su Lightning Network che rende possibile una connessione diretta tra gli utenti, senza la presenza di intermediari e soprattutto senza la necessità di regalare a terzi i propri dati personali.

Cosa può fare Impervious?

Impervious attualmente è in versione alpha ma può già svolgere diverse funzionalità, mentre molte altre arriveranno nei prossimi mesi. Più che un browser è una vera e propria suite peer-to-peer che consente di inviare messaggi, effettuare videocall e trasferire pagamenti tramite Lightning Network. 

La schermata principale di Impervious - da qui sono disponibili tutte le funzionalità
La schermata principale di Impervious – da qui sono disponibili tutte le funzionalità

In pratica, se ci pensate, consente di fare quello che oggi facciamo con applicazioni centralizzate e controllate dai grandi colossi hi-tech come, Whatsapp (per i messaggi), Google Pay (per i pagamenti), Zoom (per le videocall) e Google Drive (per il trasferimento di dati).

Come funziona Impervious?

Impervious è un “programmatic layer” grazie al quale gli sviluppatori sono in grado di utilizzare Bitcoin come livello base per la verifica, e Lightning Network come secondo livello per la trasmissione dei dati. 

Il motivo di questa scelta, come abbiamo anticipato, è quello di smarcarsi dalle aziende tech dominanti come Google, Facebook e Microsoft, che controllano l’ecosistema di Internet per sfruttarlo a fini di marketing. Impervious sfugge infatti ai controlli delle Big-Tech grazie alla Blockchain, rendendo gli utenti totalmente anonimi, così come le loro comunicazioni e i trasferimenti di dati.

In pratica è come trovarsi su una VPN (Virtual Private network) totalmente resistente a qualsiasi censura, che fornisce un sistema di messaggistica criptata e integra un sistema di pagamento su Blockchain. Per qualsiasi chiarimento qui trovate la documentazione tecnica di Impervious: docs.impervious.ai

Tenete però ben presente che la  libertà ha un prezzo. Per effettuare una videochiamata, ad esempio, si dovrà pagare una piccola “fee” su Lightning Network. Si tratta in ogni caso di una cifra irrisoria, pochi centesimi di dollaro o, sarebbe meglio dire, pochi Satoshi.

Investi in Bitcoin

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Segui Cryptonews Italia sui canali social