È un buon momento per SHIB? I trader scoprono questa alternativa

Laura Di Maria
| 4 min read

L’anno che sta per concludersi non è stato il più facile per Shiba Inu (SHIB). Dopo un inizio incoraggiante e un picco di 0,00001470$ all’inizio di febbraio, è iniziato il lento declino del prezzo fino a raggiungere il minimo di 0,00000656$ il 14 giugno.

Quindi è scattato un rally alla fine di agosto, ma da lì in poi, il prezzo si è stabilizzato fino a novembre. Nel frattempo ci sono stati due improvvisi aumenti ma anche delle brusche correzioni.

Cosa porterà l’anno nuovo alla seconda maggiore memecoin? Vediamo cosa dicono le previsioni.

È iniziato un periodo di forte volatilità


Shiba Inu sta attualmente attraversando un periodo di forte volatilità, che però segna una tendenza al rialzo in un mercato in questo momento ribassista.

Il fine settimana ha portato una violenta correzione, il prezzo è passato da 0,00001160$ sabato a 0,00001043$ domenica. Un duro colpo, ma che sintetizza bene il tipo di volatilità che la crypto ha subito negli ultimi due mesi.

Se applichiamo la teoria delle onde di Elliott, è prevedibile una nuova correzione dei prezzi a breve termine. Semplificando molto, questa teoria formulata da un contabile americano identifica l’andamento di un ciclo economico caratterizzato in generale da 3 aumenti e 2 diminuzioni. Mancherebbe quindi una correzione all’appello.

Nuove opportunità in arrivo


Alcuni analisti prevedono un aumento a breve termine del prezzo di SHIB, seguito però da un calo all’inizio del 2024. A lungo termine, i modelli prevedono che SHIB possa raggiungere nuovi obiettivi di prezzo.

Alcuni ritengono addirittura possibile che la moneta superi la soglia psicologica di 0,0001$. SHIB ha di recente incontrato una resistenza significativa, seguendo un modello a cuneo discendente. La traiettoria dei prezzi di SHIB, attualmente in calo, potrebbe ancora perdere un ulteriore 20%.

D’altra parte, gli indicatori tecnici, come l’RSI (Relative Strength Index), le medie mobili e il MACD (Moving Average Convergence Divergence, usato per individuare le tendenze del mercato), suggeriscono anche una tendenza al rialzo a lungo termine per SHIB.

In particolare, l’RSI mostra una tendenza ribassista durante questa settimana, ma le medie mobili e il MACD segnalano uno slancio rialzista.

Quanto impiegherà SHIB a tornare a crescere?


Dunque, le prospettive ribassiste a breve termine non sembrano destinate a durare a lungo e il modello a cuneo discendente spesso è seguito da un’inversione di tendenza.

Il livello di supporto potrebbe stabilizzarsi e dare vita a una rottura rialzista per SHIB, a quel punto i potenziali obiettivi potrebbero essere a 0,000015$ e 0,000018$.

Di solito, al contrario di quanto si potrebbe credere, il modello a cuneo discendente è la premessa di un futuro rialzo del prezzo.

Quindi la situazione di Shiba Inu si presenta complessa, con opportunità e rischi entrambi significativi. Il prezzo è entrato in un periodo di elevata volatilità. Mentre molti analisti ne prevedono la crescita a lungo termine, il sentiment del mercato e i possibili eventi esterni possono alterare le previsioni.

Alternative a bassa capitalizzazione da considerare


L’instabilità del prezzo di SHIB potrebbe indurre i trader a cercare altrove migliori occasioni per diversificare il portafoglio e puntare a progetti più redditizi. Tra questi progetti c’è il token BTCETF che sta suscitando l’interesse degli investitori per via del suo alto potenziale di rialzo al momento della quotazione su exchange.

Bitcoin Token ETF (BTCETF) è un progetto innovativo sviluppato sulla blockchain di Ethereum, offre un’alternativa interessante per gli investitori che vogliono massimizzare i rendimenti legati ai movimenti dei prezzi di Bitcoin.

Il token è stato ideato proprio per capitalizzare l’interesse nei confronti della prossima approvazione del primo ETF spot collegato a Bitcoin negli Stati Uniti.

Parecchi osservatori ritengono possibile l’approvazione già all’inizio di gennaio 2024 e il progetto ha ideato dei meccanismi deflazionistici collegati a questo evento. Il burning dei token scandito in varie fasi collegate al successo di Bitcoin e del token alimentano un’economia dinamica del progetto.

Sono stati individuati cinque momenti chiave che innescano il burning del 5% della supply mentre riducono il costo delle transazioni fino ad azzerarle del tutto.

La prevendita del token ha suscitato parecchio successo e questo si deve a una buona idea di base e al giusto tempismo. Sono stati raccolti finora oltre 4,685 milioni di dollari mentre diminuiscono le occasioni di ottenere un’esposizione al progetto al prezzo più conveniente.

Un’occasione ghiotta per capitalizzare l’interesse per gli ETF di Bitcoin


In breve, $BTCETF permette di ottenere un’esposizione diretta agli effetti a catena attesi una volta che Bitcoin esploderà nei prossimi mesi, come molti analisti ritengono inevitabile.

Non si può sottovalutare l’importanza dirompente dell’approvazione dell’ETF di Bitcoin per il settore delle criptovalute e i suoi mercati. Per la prima volta, gli investitori retail e quelli istituzionali potranno accedere in maniera tutelata al mercato di Bitcoin.

Infatti, i gestori patrimoniali e i consulenti finanziari potranno ottenere un’esposizione diretta a Bitcoin senza preoccuparsi di custodirlo o senza necessità di acquistare futures.

Se il lancio dell’ETF spot di Bitcoin avrà lo stesso successo che ebbe il primo ETF sull’oro nel 2003, in pochi anni miliardi di dollari potrebbero affluire sul mercato crypto.

Grazie a $BTCETF non serve aspettare la data effettiva del lancio dell’ETF per iniziare a generare entrate. È invece possibile giocare d’anticipo e prepararsi a un evento di portata epocale.

Per acquistare $BTCETF basta visitare il sito ufficiale e connettere un wallet crypto caricato con ETH o USDT, oppure è possibile usare la carta di pagamento per completare la transazione. Leggi la guida completa per scoprire come comprare BTCETF.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.