Emergono voci su una possibile IPO di Ripple – XRP potrebbe raggiungere i 100 dollari?

Sauro Arceri
| 4 min read

Il prezzo di XRP ha registrato un leggerissimo rialzo dello 0,2% nelle ultime 24 ore, mentre emergono speculazioni sul fatto che Ripple si stia preparando per una possibile offerta pubblica iniziale (IPO) negli Stati Uniti.

Tali voci sono emerse dopo che gli osservatori hanno notato un annuncio di lavoro sul sito web di Ripple riguardanti la figura di uno Shareholder Communications Senior Manager, un ruolo che implicherebbe che l’azienda di criptovalute stia seriamente pianificando un’IPO in arrivo.

Questa sarebbe una grande notizia per XRP, anche se il prezzo dell’altcoin si è mosso a malapena oggi, con i suoi attuali 0,489862 dollari che rappresentano anche un aumento dello 0,5% in una settimana.

Tuttavia, dato che l’altcoin è stata ingiustificatamente ipervenduta di recente, è probabile che si riprenda presto.

Previsione del prezzo di XRP mentre emergono voci di una possibile IPO di Ripple – XRP potrebbe raggiungere i 100 dollari?


XRP rimane in una posizione indebolita per quanto riguarda i suoi indicatori, ma il rovescio della medaglia è che sta diventando sempre più probabile un rimbalzo a breve.

La sua media mobile esponenziale a 30 giorni (linea gialla) è infatti scesa al di sotto della media a 200 giorni (linea blu) più di una settimana fa, e la distanza tra le due suggerisce che è destinata a salire di nuovo.

Lo stesso vale per l’indice di forza relativa di XRP (linea viola), che rimane vicino a 40, un altro segno che di recente la moneta è stata venduta troppo e quindi a prezzo scontato rispetto ai livelli recenti.

In altre parole, il prezzo scontato di XRP dovrebbe renderlo più attraente per gli acquirenti, che prima o poi si fionderanno per approfittare del suo prezzo basso.

Vale anche la pena sottolineare che il suo livello di supporto (linea verde) si è alzato modestamente nelle ultime settimane, il che implica che potrebbe aver toccato il fondo e che ora è pronto per una ripresa.

Naturalmente, tale ripresa dipende da qualche scintilla positiva, visto che le indiscrezioni sulla quotazione di Ripple legata all’IPO al momento ha poco effetto sulla domanda di XRP.

Tuttavia, ciò indica che Ripple non è lontana dall’annunciare la propria IPO negli Stati Uniti in maniera ufficiale, e quando lo farà, il prezzo di XRP subirà di certo un’impennata.

Questo significa che il momento ideale per acquistare XRP a buon mercato è adesso, prima che ritorni a 0,60 dollari o più.

A lungo termine, potrebbe perfino superare questi prezzi, poiché l’IPO probabilmente darà a Ripple le risorse e il sostegno per espandere le sue attività in modo più aggressivo.

Questo non può che essere positivo per XRP, che viene utilizzato come parte dell’attività principale di trasferimento transfrontaliero di Ripple.

Per questo motivo, ci si può aspettare che XRP raggiunga nuovamente 1 dollaro nei primi mesi del prossimo anno, prima di salire potenzialmente verso i 2 dollari nei mesi successivi, soprattutto se la criptovaluta entra in un altro mercato toro.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Nuove Altcoin dai fondamentali forti: Bitcoin Minetrix


XRP è probabilmente una delle monete più forti del mercato in termini di fondamentali, ma non è l’unica altcoin potenzialmente redditizia in circolazione in questo momento, considerata la lunga serie di token più recenti che si mostrano decisamente promettenti.

Uno di questi è il token BTCMTX, nativo della piattaforma Bitcoin Minetrix, un progetto di cloud mining tokenizzato che ha raccolto più di 1,7 milioni di dollari nella sua prevendita, in corso da poche settimane.

Si tratta di una cifra impressionante per un nuovo progetto, che ha attirato gli investitori grazie al suo rivoluzionario meccanismo stake-to-mine.

In altre parole, Bitcoin Minetrix consentirà ai suoi utenti di estrarre Bitcoin (BTC) mettendo in staking il suo token nativo BTCMTX che, oltre al reddito passivo APY, fornirà ai titolari anche dei crediti di mining tokenizzati che potranno poi essere utilizzati per estrarre Bitcoin senza essere costretti a investire cifre ingenti per le attrezzature e le forniture di energia.

In questo modo, gli utenti che mettono in staking un adeguato numero di token BTCMTX potranno guadagnare in cambio BTC appena coniati, che si aggiungeranno al reddito passivo dello staking costituito da token BTCMTX appena coniati.

Questo significa che, per i titolari di BTCMTX, questo token potrebbe rivelarsi estremamente redditizio, soprattutto se la piattaforma di Bitcoin Minetrix attira un numero sufficiente di adesioni e fa salire ulteriormente il prezzo del token.

Tuttavia, gli investitori possono acquistarlo con uno sconto ora andando sul sito ufficiale di Bitcoin Minetrix, con la vendita che rende disponibili 1,4 miliardi di BTCMTX (su un totale di quattro miliardi).

I token BTCMTX sono attualmente disponibili al costo unitario di 0,01110 dollari, che salirà a 0,01190 dollari quando la prevendita raggiungerà la decima e ultima fase. A quel punto sarà quotato sugli exchange, dove subirà un potenziale e significativo aumento di prezzo.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali social