Gli utenti UE di Binance si trovano di fronte a problemi di ritiro in euro: cosa sta succedendo?

Christian Boscolo
| 1 min read

In un momento in cui il mondo delle criptovalute è al centro dell’attenzione globale, gli utenti europei di Binance, uno dei più grandi exchange di criptovalute al mondo, si trovano ad affrontare ostacoli nei prelievi in euro.

Questa nuova problematica è dovuta alla sospensione anticipata del supporto da parte di Paysafe, il principale fornitore di servizi di pagamento di Binance nell’Unione Europea.

Ervin Ursic, un utente di Binance, ha segnalato di aver ricevuto un messaggio pop-up da Paysafe che annunciava la chiusura anticipata del suo conto.

Il messaggio da Paysafe specificava che la chiusura era parte di una “revisione di chiusura anticipata” che riguardava solo lo 0,085% degli utenti di Binance in Europa.

Un portavoce di Binance ha dichiarato alla redazione dei colleghi di Cryptonews.com che gli utenti interessati riceveranno buoni di aggiornamento VIP come compensazione per gli inconvenienti causati da Paysafe.

Tuttavia, Paysafe ha sottolineato che la responsabilità finale riguarda Binance, e che i loro servizi rimangono “pienamente operativi nel rispetto degli obblighi contrattuali e normativi”.

Tante sfide normative per Binance in Europa


Questo evento segue una serie di sfide normative che Binance ha dovuto affrontare a livello globale, inclusa una causa legale dalla SEC e indagini da parte delle autorità francesi.

Inoltre, la piattaforma ha visto una riduzione del 25% della sua quota di mercato tra febbraio e giugno di quest’anno.

La sospensione del supporto da parte di Paysafe è solo l’ultimo colpo per Binance, che sta già affrontando un ambiente normativo sempre più rigoroso in diversi paesi, tra cui Belgio e Austria.

Con l’imminente introduzione delle normative dell’UE sui mercati degli asset crittografici (MiCA), la strada per Binance sembra essere in salita.

Segui Cryptonews Italia sui canali social