Green Bitcoin (GBTC) stupisce la community con la sua funzione “Predict-To-Earn”

Gaia Tommasi
| 3 min read

Green Bitcoin

Un nuovo progetto sta attirando l’attenzione degli investitori a caccia di crypto su cui investire. Si tratta di Green Bitcoin ($GBTC). Il progetto si trova in fase di prevendita e sta avendo molto successo per il suo “Gamified Green Staking”. Grazie al suo meccanismo innovativo di staking, gli utenti avranno la possibilità di guadagnare rilasciando previsioni del prezzo di BTC.

Green Bitcoin è l’innovazione perfetta

Il nuovo progetto Green Bitcoin si allinea alle tendenze prevalenti nel settore, combinando la partecipazione nel mondo crypto con l’impegno per la sostenibilità e lo staking. Questa fusione dà origine a ciò che il progetto definisce “Gameified Green Staking”, una filosofia capace di generare notevoli ricompense e potenziali bonus in token fino al 100%.

 

Green Bitcoin

Il team del progetto la definisce come una combinazione tra l’eredità di Bitcoin e la blockchain attenta all’ambiente di Ethereum, il che ha suscitato molto interesse da parte degli investitori.

Il progetto introduce un modello di staking innovativo, strettamente correlato all’andamento di Bitcoin, mantenendo un’impronta ecosostenibile. Gli utenti potranno mettere in staking i token GBTC in base previsioni di prezzo di Bitcoin, attendendo pazientemente la conclusione del periodo di vincolo designato prima di reclamare i token.

Green Bitcoin opera come una rete Proof-of-Stake con un consumo energetico di soli 35 Wh, un dato molto inferiore rispetto a quello delle reti Proof-of-Work di BTC, BTC Cash e BTC SV, per esempio.

Tra le altre caratteristiche interessanti di Green Bitcoin ci sono le sfide settimanali legate alle previsioni di Bitcoin, che promuovono un coinvolgimento continuo tra gli utenti.

Il rendimento percentuale annuo (APY) dello staking è un altro aspetto da non sottovalutare, dato che Green Bitcoin eccelle in questo aspetto, vantando un notevole APY del 476%. Questa cifra potrebbe indicare una notevole possibilità di crescita per il progetto in futuro.

Inoltre durante la fase di prevendita è previsto un bonus di iscrizione del 15%.

Questo progetto si sta distinguendo per le sue offerte uniche. Attualmente non sono presenti molti progetti dello stesso livello ed è molto probabile che avrà un grande impatto sul mercato quando sarà lanciato sugli exchange.

Prevendita di Green Bitcoin (GBTC)

In un breve periodo la prevendita di GBTC ha già raccolto oltre 681.000 dollari. Al momento il token è venduto al prezzo di 0,4246 dollari.

Gran parte dell’offerta totale di token, il 40%, è destinata alla prevendita, mentre il 27,5% è riservato per le ricompense dello staking. Il 17,5% è dedicato alle operazioni di marketing, il 10% alla liquidità e il restante 5% alle ricompense per la community.

Una volta conclusa la fase di prevendita, il team ha già stabilito i successivi obiettivi, tra cui il lancio delle funzioni di staking e di previsione. Inoltre una volta che il token raggiungerà gli exchange DEX, l’attenzione del team di sposterà sullo sviluppo della community e sulla crescita dell’ecosistema.

Con la sua offerta di pratiche ecologiche  e la possibilità di ottenere ricompense attraverso lo staking, il token si presenta con delle caratteristiche allettanti. Queste qualità stanno generando grande interesse riguardo alla traiettoria del token dopo la conclusione della fase di prevendita.

Grazie alla sua posizione unica nel settore, il token potrebbe distinguersi diventando una delle migliori crypto, lasciando un impatto nel settore. Pertanto, considerando il suo potenziale, monitorare i progressi della prevendita è fondamentale.

Nelle prossime settimane, consigliamo agli investitori di seguire gli aggiornamenti sui canali social media di Green Bitcoin.

Conclusione

Progetti innovativi come Green Bitcoin (GBTC) stanno mettendo in mostra alcune delle tendenze più interessanti nel mondo crypto all’inizio del 2024. L’implementazione della gamification nelle previsioni relative a Bitcoin non solo offre benefici a tutti i partecipanti, ma potrebbe anche stabilire nuove tendenze nel settore.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.