. 2 min read

I club di calcio spagnoli fanno causa agli sponsor di criptovalute: quali sono le squadre interessate?

Secondo un nuovo rapporto, il calcio spagnolo sta subendo una “sbornia di criptovalute”: molti club della Liga si sono ritrovati con “inadempienze, lamentele e un’esperienza da dimenticare” dopo che le partnership con gli sponsor crypto si sono deteriorate.

L’ultimo club ad avere problemi con uno sponsor del settore delle criptovalute è stato il Celta Vigo. Il club ha stretto una partnership con l’exchange di criptovalute turco Bitci nel 2021. Ma in un comunicato stampa pubblicato su Twitter all’inizio di questa settimana, il Celta ha affermato che da quando è stato siglato l’accordo l’exchange non ha “effettuato alcun pagamento”.

Il Celta ha scritto che:

“è stato costretto a chiedere a Bitci di adempiere ai suoi obblighi di pagamento in diverse occasioni”, inoltre ha aggiunto che l’exchange “si è limitato ad offrire varie promesse di pagamento, che non ha mai mantenuto”.

Il club ha quindi dichiarato di aver “deciso di avviare un’azione legale” per “richiedere il pieno rispetto di quanto concordato dalle parti” e ha concluso che sta facendo “il massimo sforzo” per risolvere una “situazione spiacevole” che è stata “causata esclusivamente da Bitci”.

Ma quello del Celta non è un caso isolato. Xataka ha riferito che Bitci ha chiesto ritardi nei pagamenti a diversi altri partner spagnoli tra cui i rivali del Celta, il Valencia e l’Espanyol, squadra della Liga con sede a Barcellona.

L’Espanyol ha dichiarato di aver tentato di portare Bitci in tribunale per le tasse non pagate lo scorso anno.

Quali altri club di calcio spagnoli stanno subendo la “sbornia di criptovalute”?

Xataka ha riportato che Bitci sostiene di avere la “solvibilità” necessaria per pagare le fatture ai club spagnoli. Ma, secondo quanto riportato, avrebbe le mani legate dalla legislazione turca introdotta di recente.

La stessa piattaforma crittografica ha accordi di sponsorizzazione con Cádiz, Alavés e Real Betis. Inoltre ha anche stretto un accordo con la Reale Federazione Spagnola di Calcio, con il suo logo stampato sull’abbigliamento da allenamento della nazionale spagnola.

Ma Bitci non è l’unica piattaforma di criptovalute ad aver intrapreso un percorso difficile con le squadre della Liga. Xataka ha anche riferito che l’anno scorso il principale sponsor di maglia della Real Sociedad, un emittente di token per i tifosi chiamato Iqoniq, ha chiuso i battenti. Al momento della sua liquidazione, Iqoniq doveva alla Real Sociedad 875.000 dollari di spese di sponsorizzazione non pagate.

All’inizio di questo mese, due calciatori brasiliani di alto livello hanno annunciato l’intenzione di fare causa a un loro collega professionista, sostenendo che li aveva convinti a investire in uno schema piramidale di criptovalute.

 

Leggi anche:

 

Segui Cryptonews Italia sui canali Social

   

Articoli consigliati