I parigini possono pagare in crypto per ricaricare i telefoni da Burger King!

Sauro Arceri
| 2 min read

L’adozione delle criptovalute sta aumentando in Francia: le filiali parigine di Burger King stanno per installare macchine alimentate da criptovalute che ricaricano le batterie dei telefoni e dei dispositivi mobili dei clienti.

In un comunicato stampa della società di criptovalute Alchemy Pay, l’azienda ha annunciato di aver stretto una partnership con la filiale francese del gigante dei fast food. L’accordo consentirà ai clienti di utilizzare Alchemy Pay o Binance Pay per pagare le ricariche di energia in Bitcoin (BTC) e altcoin, oltre che in fiat.

I clienti potranno utilizzare i loro token per pagare presso i distributori di energia elettrica Instpower appena installati. Instpower è un’azienda con sede a Hong Kong che crea macchine elettriche autonome. Offrendo ai clienti power bank ricaricabili a cui collegare i propri dispositivi come gli smartphone, i minimarket e i ristoranti possono aumentare il traffico pedonale nei loro locali.

Yann Phu, CEO di Flash Development, distributore europeo di Instpower, ha dichiarato:

“Questa collaborazione con Burger King a Parigi ci ha portato a un livello superiore per le nostre operazioni in Europa. Le macchine Instpower permetteranno ai clienti di alimentare i loro dispositivi mentre sono in viaggio. Stiamo portando agli europei opzioni di pagamento all’avanguardia”.

L’adozione della criptovaluta sta aumentando nel mondo dei fast food?


Il legame tra criptovalute e fast food si è sicuramente sviluppato negli ultimi anni.

Burger King ha iniziato ad accettare le criptovalute per gli ordini di cibo in Venezuela nel 2019 grazie a una partnership con la borsa locale Cryptobuyer.

Anche i rivali della catena di fast food si sono messi all’opera. L’anno scorso, una filiale di McDonald’s a Lugano, in Svizzera, ha sperimentato un chiosco digitale che consente ai clienti di pagare in Bitcoin e Tether (USDT).

McDonald’s ha anche dimostrato di essere consapevole delle criptovalute quando i suoi account sui social media hanno trollato i proprietari di BTC e altcoin durante la flessione del mercato all’inizio del 2022.

Anche i fast food di El Salvador accettano pagamenti in BTC da quando il governo ha adottato il Bitcoin come moneta legale nel 2021.

E a febbraio di quest’anno, il capo di Binance Changpeng “CZ” Zhao ha affermato che i clienti possono ora “comprare patatine con le criptovalute”.

Ha fatto questi commenti dopo che la sua azienda ha stretto una partnership con CityPay.io in Georgia in un accordo che “permetterà agli utenti della regione non solo di assicurarsi Wendy’s con le criptovalute, ma anche di spendere presso più di 600 altri fornitori, tra cui i principali hotel, ristoranti e supermercati”.

 

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali social