Bitcoin deve rimanere sopra questo livello per evitare un crollo dei prezzi – Al momento meglio puntare su Bitcoin Minetrix!

Massimo De Vincenti
| 4 min read

Sebbene Bitcoin (BTC) e l’intero mercato delle criptovalute abbiano iniziato la settimana in modo molto positivo, i guadagni stanno cominciando a subire una frenata e la lotta tra i tori e gli orsi si sta inasprendo, con focus particolare su un livello di prezzo chiave.

Per la precisione, Bitcoin deve mantenere il suo livello di supporto fondamentale per il mercato rialzista, fissato a $24,900.

In caso contrario, “buonanotte al toro” (con questa espressione si intende che, se il prezzo del Bitcoin dovesse scendere al di sotto di quel livello, potrebbe verificarsi un cambiamento significativo nella tendenza e il mercato potrebbe passare da un trend rialzista a uno ribassista n.d.r), come osservato dall’esperto di criptovalute CoinsKid tramite una rappresentazione grafica del comportamento di Bitcoin in un intervallo di tempo di 4 ore e condiviso in un post su X.

Analisi e previsione del prezzo di Bitcoin. Fonte: CoinsKid

Secondo l’esperto, se BTC dovesse davvero riuscire a mantenere questo livello chiave di supporto, la sua prossima mossa potrebbe portarlo verso (e oltre!) la significativa soglia psicologica dei $30,000.

Analisi del prezzo di Bitcoin


Nel frattempo, al momento della scrittura di questo articolo, Bitcoin era scambiato a $27,593, il che rappresenta un calo del 2,7% nelle ultime 24 ore. Nonostante questo BTC continua a registrare aumenti del 5,02% nell’arco dei sette giorni precedenti e un guadagno del 6,34% nel suo grafico mensile, secondo i dati più recenti.

Grafico dei prezzi di Bitcoin a 7 giorni. Fonte: Finbold

Nel frattempo Cryptoinsightuk, un altro analista di criptovalute, ha notato che i pattern grafici dell’indice di forza relativa (RSI) settimanale di Bitcoin indicavano la possibilità di un movimento del 1.100% “in circostanze favorevoli e con una riduzione dell’offerta”, specialmente in concomitanza con il lancio di un Exchange-Traded Fund (ETF) Bitcoin spot.

Non tutte le opinioni condividono lo stesso entusiasmo. Il popolare esperto di criptovalute Michaël van de Poppe, per esempio, non è altrettanto rialzista, sebbene resti comunque ottimista e preveda un ritorno dell’entusiasmo tra gli investitori nel quarto trimestre del 2023, soprattutto se arriveranno l’approvazione di un ETF Bitcoin spot e la tradizionale impennata dei prezzi pre-halving, con un possibile valore di $40,000.

Bitcoin Minetrix punta a rendimenti rapidi


In questo contesto in cui non è facile capire se l’ago della bilancia punterà sull’ottimismo o sull’incertezza, investire in Bitcoin potrebbe non essere al momento una scelta azzeccata. Meglio valutare altri nuovi progetti, in particolare quelli che stanno spopolando durante la fase di prevendita, come per esempio Bitcoin Minetrix.

BTCMTX ha un modo innovativo per migliorare il processo di mining basato su cloud. Visto che si tratta di un concetto che potrebbe non essere familiare ai più, esaminiamo gli aspetti positivi del cloud mining e anche i suoi problemi, quelli che Bitcoin Minetrix mira a risolvere.

Il mining è cambiato nel corso della storia del mercato delle criptovalute. Quello che è iniziato come un processo relativamente limitato è ora eseguito su scala industriale.

Ed è qui che entra in gioco il cloud mining, che consente alle persone di fare il mining di Bitcoin. In che modo? Stipulando un contratto (a pagamento) con una società di mining così da ricevere i Bitcoin che estraggono.

I problemi del cloud mining e come Bitcoin Minetrix vuole risolverli


Le commissioni richieste dalle società di mining possono essere astronomiche e inoltre, in questo settore, gli artisti della truffa abbondano e non è facile evitarli.

Come operano è difficile da capire. L’investitore vedrà buoni risultati all’inizio ma poi le commissioni aumenteranno e, improvvisamente, cominceranno a presentarsi problemi che non permetteranno più di prelevare i BTC guadagnati attraverso il mining. Si tratta di un terreno minato e qualcosa deve essere fatto.

Fortunatamente Bitcoin Minetrix è entrato in gioco. I responsabili del progetto hanno notato l’attuale crescita della popolarità dei progetti di staking e hanno concepito un metodo innovativo per sfruttare questa dinamica al fine di affrontare le sfide del cloud mining. Il concetto di base è un sistema di staking mirato al mining.

Stake-to-mine


Gli investitori possono iniziare a fare lo staking dei loro token BTCMTX immediatamente dopo l’acquisto durante la prevendita o in seguito. Attualmente, lo staking funziona in modo consueto. I trader possono mantenere i token e, nel caso di successo del progetto, avranno l’opportunità di generare un reddito passivo attraverso un solido APY.

C’è però anche un’alternativa. I token in staking sono convertibili in crediti di mining che, successivamente, devono essere utilizzati per ottenere un periodo di mining BTC cloud o una percentuale dei rendimenti derivati dal mining.

L’intero processo restituisce il potere nelle mani dei trader, poiché in questo modo hanno il pieno controllo di ogni fase. A ulteriore conferma di tutto questo, Bitcoin Minetrix ha stabilito che i token possono essere ritirati e venduti in qualsiasi momento.

Ovviamente, l’introduzione dello staking aiuta anche perché fornisce al progetto un ulteriore livello di sicurezza che è molto importante quando si parla di cloud mining.

La prevendita di Bitcoin Minetrix è iniziata da poco ma già sono stati raccolti oltre 300.000 dollari visto che l’hype del progetto cresce di giorno in giorno. L’aspetto più interessante è che gli investitori possono iniziare a fare immediatamente lo staking dei token, con un APY che al momento è davvero succulento. Il prezzo di BTCMTX in questo momento è di soli 0,11 dollari ma è facile immaginare che non rimarrà su questo livello ancora a lungo.

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

 

Segui Cryptonews Italia sui canali social