Il nuovo CEO di YouTube vuole integrare NFT e metaverso: Cosa comporta per le crypto?

Gaia Rossi
| 2 min read

 

 

Youtube

 

Il nuovo CEO di YouTube, Neal Mohan, ha dichiarato di essere molto ottimista riguardo l’integrazione di nuove tecnologie nella piattaforma, tra cui NFT, metaverso e blockchain.

Il CEO di YouTube mira al Web3


Mohan, che ha recentemente sostituito Susan Wojcicki come nuovo CEO di YouTube, ha dichiarato che il Web3 “apre nuove opportunità per i creatori di contenuti”. Ha aggiunto che queste innovazioni possono aiutare i creatori a connettersi in maniera più stretta con i loro fan e a guadagnare in nuovi modi.

“Crediamo che le nuove tecnologie, come la blockchain e gli NFT, possano permettere ai creatori di costruire relazioni migliori con i loro fan. Saranno in grado di collaborare a nuovi progetti e di guadagnare in nuovo modi, che prima non erano possibili”.

Inoltre ha dichiarato che i creatori possono usare gli NFT per dare ai fan un modo verificabile di possedere video, foto, arte. Oltre ad aver insistito sulla necessità di approcciare queste nuove tecnologie “in modo responsabile”, ha detto:

“Grazie a tutti questi formati si potranno scoprire altri modi per far guadagnare i creatori e costruire un business”. Le nuove tecnologie come gli NFT potrebbero aprire nuovi flussi di entrate non solo per i creatori, ma anche per i fan e gli spettatori.

Mohan ha anche toccato il tema del metaverso, affermando che stanno “pensando in grande”. Inoltre ha riferito che probabilmente l’area più interessata sarà quella dei videogiochi.

La scorsa settimana, Wojcicki ha lasciato YouTube dopo nove anni, annunciando di voler iniziare  un “nuovo capitolo” incentrato su famiglia, salute e progetti personali. Durante il suo mandato, ha supervisionato l’introduzione del modello di condivisione delle entrate, tra le altre cose.

Mohan si è laureato a Stanford ed è entrato in Google nel 2008 come Chief Product Officer di YouTube. È stato coinvolto in alcuni dei maggiori sviluppi e cambiamenti della piattaforma, tra cui YouTube Shorts e Music.

Anche Google si lancia nel mondo crypto


Anche Google si è lanciato nel mondo crypto e del Web3. L’anno scorso, infatti, l’azienda ha annunciato il lancio di un servizio basato su cloud per progetti e sviluppatori Ethereum, chiamato Blockchain Node Engine.

Ethereum è stata la prima blockchain a essere supportata dal Blockchain Node Engine, ma il gigante tecnologico ha poi rivelato che l’avrebbe esteso anche alla blockchain di Solana,  entro il primo trimestre di quest’anno.

Inoltre Google ha stretto una partnership con Coinbase per consentire agli utenti di pagare i servizi cloud utilizzando le crypto.

 

Leggi anche

 

 

Segui Cryptonews Italia sui canali social